La Consob sanziona CariCesena

A
A
A

Irregolarità nella prestazione dei servizi di investimento: le ha riscontrate la Consob nei confronti di numerosi esponenti aziendali e della stessa banca come responsabile in solido.

Chiara Merico di Chiara Merico21 luglio 2017 | 09:59

LA SANZIONE – Irregolarità nella prestazione dei servizi di investimento: le ha riscontrate la Consob nei confronti di numerosi esponenti aziendali di CariCesena e della stessa banca come responsabile in solido. Sono emerse in particolare, spiega la Consob, carenze relative alla prestazione del servizio di consulenza e alla procedura di valutazione dell’adeguatezza delle operazioni disposte dalla clientela; e inoltre, criticità relative al sistema interno di scambio di azioni proprie. E’ stata quindi accertata la violazione  dell’art. 21, comma 1, lettera a) del d.lgs. n. 58 del 1998, che impone agli intermediari di comportarsi con diligenza, correttezza e trasparenza, per servire al meglio l’interesse dei clienti, e degli artt. 39 e 40 del Regolamento Consob n. 16190 del 29 ottobre 2007 che disciplinano la valutazione di adeguatezza degli investimenti, nonché dell’art. 21, comma 1, lettera d) del medesimo decreto legislativo e dell’art. 15 del Regolamento Congiunto Banca d’Italia/Consob del 29 ottobre 2007 che impongono agli intermediari di dotarsi di procedure idonee ad assicurare il corretto svolgimento dei servizi di investimento.

INGIUNZIONE DI PAGAMENTO – Per questo motivo sono state inflitte sanzioni pecuniarie, tra gli altri, agli ex presidenti del cda Germano Lucchi e Tomaso Grassi; agli ex vicepresidenti Atos Billi, Giovanni Tampieri e Giovanni Maria Boldrini; agli ex consiglieri Enrico Bocchini, Francesco Carugati, Giuliano Galassi, Pier Angelo Giannessi, Stefano Mancini, Tino Montalti, Domenico Randi, Mario Riciputi, Sergio Rossi, Bruno Santini, Carlo Spallone, Bruna Venturini, Stefano Zamagni; all’ex presidente del collegio sindacale Vincenzo Minzoni, all’ex sindaco Luigi Zacchini, all’ex direttore generale Adriano Gentili, all’ex vicedg Dino Collinucci, agli ex responsabile compliance Carlo Pantani, Massimiliano Gualtieri e Federico Solfrini. CariCesena, come soggetto responsabile in solido, ha ricevuto l’ingiunzione di pagamento dell’importo complessivo di 630mila euro, quale somma delle sanzioni sopra indicate, con obbligo di regresso nei confronti degli autori delle violazioni.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn1Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Multa della Consob a CariCesena

CariCesena, gli ex-vertici sotto processo

Banche, più soldi nel Fondo Volontario

Ti può anche interessare

Costa (Enasarco): “I contributi per la formazione? Stanno avendo grande successo”

Il presidente dell’ente di assistenza e previdenza degli agenti di commercio e dei consulenti fina ...

Rimborso dei buoni fruttiferi postali, il nodo dei co-intestatari

Un lettore chiede cosa succede se un buono postale con clausola Cpfr viene riscosso solo da uno dei ...

Credito Fondiario lancia il conto deposito Esagon

Per l’istituto, storico emittente di certificati di deposito, si tratta di un ritorno al pubblico ...