Consulenti, boom negli Usa

A
A
A

Nel paese dei robo-advisor i cf crescono di numero: oggi sono 778.002 con masse in aumento a 70,7 trilioni di dollari.

Andrea Giacobino di Andrea Giacobino2 agosto 2017 | 08:30

Crescono i consulenti finanziari negli Stati Uniti, terra dei robo-advisor. I numeri della crescita sono contenuti nel recente 17esimo studio congiunto di Investment Advisor Association e National Regulatory Services, che certifica una forte industria dell’advisory finanziaria rimasta tale in un mercato in forte cambiamento.
Nel dettaglio prendendo come fonte i file depositati alla Sec da tutti i consulenti finanziari allo scorso 10 aprile si scopre che erano aumentati di 12.172, con una crescita netta anno su anno del 2,7%. L’industria dell’advisory vede quest’anno il numero degli addetti complessivi pari a 778.002, di cui 400.163 che forniscono servizi di investimento e ricerche, in aumento di 13.631 unità sul 2016.
I consulenti finanziari americani, la maggior parte dei quali (87,4%) impiegati in aziende con meno di 50 addetti, hanno asset in gestione per 70,7 trilioni di dollari, in aumento del 5,8% rispetto ai 66,8 trilioni di dollari del 2016, a servizio di 35,6 milioni di clienti.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn66Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Cf, come aumentare la concentrazione sul lavoro

Irregolarità lievi, sospeso per due mesi un cf di Finanza&Futuro

Ti può anche interessare

Banca Generali, il secondo miglior mese di sempre

La raccolta netta nel mese è stata di 711 milioni di euro, in crescita del 70% rispetto allo stesso ...

Arriva la Mifid 2: care reti e sgr, siete veramente pronte?

Se ne parlerà durante l'ITForum Milano, manifestazione che ospiterà al suo interno oltre 20 eventi ...

Banche venete, già 450 richieste di rimborso dai soci

Secondo il quotidiano Mf, centinaia di azionisti hanno già accettato una offerta di indennizzo forf ...