Consulenti, boom negli Usa

A
A
A

Nel paese dei robo-advisor i cf crescono di numero: oggi sono 778.002 con masse in aumento a 70,7 trilioni di dollari.

Andrea Giacobino di Andrea Giacobino2 agosto 2017 | 08:30

Crescono i consulenti finanziari negli Stati Uniti, terra dei robo-advisor. I numeri della crescita sono contenuti nel recente 17esimo studio congiunto di Investment Advisor Association e National Regulatory Services, che certifica una forte industria dell’advisory finanziaria rimasta tale in un mercato in forte cambiamento.
Nel dettaglio prendendo come fonte i file depositati alla Sec da tutti i consulenti finanziari allo scorso 10 aprile si scopre che erano aumentati di 12.172, con una crescita netta anno su anno del 2,7%. L’industria dell’advisory vede quest’anno il numero degli addetti complessivi pari a 778.002, di cui 400.163 che forniscono servizi di investimento e ricerche, in aumento di 13.631 unità sul 2016.
I consulenti finanziari americani, la maggior parte dei quali (87,4%) impiegati in aziende con meno di 50 addetti, hanno asset in gestione per 70,7 trilioni di dollari, in aumento del 5,8% rispetto ai 66,8 trilioni di dollari del 2016, a servizio di 35,6 milioni di clienti.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn66Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Irregolarità lievi, sospeso per due mesi un cf di Finanza&Futuro

Ti può anche interessare

Banca Generali, per il Financial Times è la numero uno

La società guidata da Gian Maria Mossa ha ricevuto il riconoscimento come miglior private bank in I ...

Poste Italiane incassa la sconfitta e rilancia sul gestito

Nel giorno in cui Amundi ha ottenuto l'esclusiva per l'acquisto di Pioneer, la società guidata da F ...

Bluerating AWARDS, ecco i cf Widiba

La rete del gruppo Banca Mps ha indicato i nomi dei professionisti che concorreranno per il premio f ...