Consulenti, boom negli Usa

A
A
A

Nel paese dei robo-advisor i cf crescono di numero: oggi sono 778.002 con masse in aumento a 70,7 trilioni di dollari.

Andrea Giacobino di Andrea Giacobino2 agosto 2017 | 08:30

Crescono i consulenti finanziari negli Stati Uniti, terra dei robo-advisor. I numeri della crescita sono contenuti nel recente 17esimo studio congiunto di Investment Advisor Association e National Regulatory Services, che certifica una forte industria dell’advisory finanziaria rimasta tale in un mercato in forte cambiamento.
Nel dettaglio prendendo come fonte i file depositati alla Sec da tutti i consulenti finanziari allo scorso 10 aprile si scopre che erano aumentati di 12.172, con una crescita netta anno su anno del 2,7%. L’industria dell’advisory vede quest’anno il numero degli addetti complessivi pari a 778.002, di cui 400.163 che forniscono servizi di investimento e ricerche, in aumento di 13.631 unità sul 2016.
I consulenti finanziari americani, la maggior parte dei quali (87,4%) impiegati in aziende con meno di 50 addetti, hanno asset in gestione per 70,7 trilioni di dollari, in aumento del 5,8% rispetto ai 66,8 trilioni di dollari del 2016, a servizio di 35,6 milioni di clienti.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, ecco quanto vale il vostro portafoglio

La (buona) paga del cf: il modello di Fineco

Cf, come aumentare la concentrazione sul lavoro

Ti può anche interessare

Anno record per Fideuram Ispb

Oltre 12 miliardi di euro di raccolta (+41%) e utile di 871 milioni (+11%). ...

Anima Sgr, accordo con Banco Bpm sulle attività di gestione assicurative

L'intesa prevede la cessione, da parte di Banca Aletti ad Anima Sgr, dei mandati per la gestione in ...

Consulenti, Credem punta sulla Liguria con Solinas

L’obiettivo della rete integrata con le filiali sul territorio, guidata dal nuovo capo mercato in ...