La banca risarcisce per l’index linked in perdita? Il capital gain va pagato

A
A
A

Un cliente di un pf chiude un accordo stragiudiziale con una banca per il risarcimento di un index-linked che ha reso molto meno del capitale investito. Il pagamento del capital gain è obbligato perché per il fisco è considerato un guadagno

Marco Muffato di Marco Muffato28 novembre 2014 | 08:34

DOMANDA – Un mio cliente ha chiuso un accordo con una banca per il risarcimento di un bond index-linked che a scadenza ha reso molto meno del capitale investito. E’ stata applicata la tassa del 26% sull’importo della transazione. E’ giusto pagare il capital gain anche in caso di accordo stragiudiziale e addirittura se nel totale ci si perde?
A.C., Genova
   
RISPOSTA – E’ giusto perché l’operazione è dal fisco considerata alla stregua di un guadagno. L’articolo 6, comma 2 del Testo Unico delle Imposte sui Redditi, infatti, prevede che i proventi conseguiti in sostituzione dei redditi e le indennità ottenute, anche in forma assicurativa, a titolo di risarcimento di danni consistenti nella perdita di redditi, esclusi quelli dipendenti da invalidità o morte, costituiscono redditi della stessa categoria di quelli sostituiti o perduti. Le indennità a titolo risarcitorio devono essere tassate esclusivamente quando hanno una funzione sostitutiva o integrativa del reddito del percipiente per sostituire mancati guadagni (lucro cessante). In tal caso, si applica l’analoga tassazione prevista per la tipologia di reddito risarcito. Non sono, invece, tassate le indennità risarcitorie erogate al fine di reintegrare il patrimonio del soggetto o per risarcire la perdita economica subita (danno emergente). Il tutto viene stabilito in base alle prove concrete circa la natura delle somme incamerate a titolo di risarcimento, prove che l’Agenzia delle Entrate provvede poi a verificare. Nel caso in questione di danno emergente, semplice e trasparente, non occorre temere alcuna sorpresa negativa da parte del fisco che comunque, in caso di errore, sanzionerebbe la banca-sostituto d’imposta e non il cliente. Se il cliente avesse incamerato anche somme con funzione sostitutiva o integrativa del reddito per sostituire mancati guadagni (lucro cessante) si sarebbe applicata l’analoga tassazione prevista per la tipologia di reddito risarcito (redditi di capitale). Da notare, infine, come la tassazione colpisca anche le somme eventualmente erogate a titolo di risarcimento per le mancate opportunità di guadagno. Il cliente ha visto l’addebito del capital gain, segnale che non c’erano minusvalenze pregresse da compensare.

Hai un quesito da porre a Sportello Advisory? Scrivi a: sportelloadvisory@bluerating.com

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Acf e Abf, stop ai ricorsi sulle ex popolari venete

Farsi pagare l’assegno in banca? Il documento d’identità non basta

Risarcimento subordinati Mps: un’offerta da accettare al volo

Il conto corrente di base arriva sul serio. Per legge.          

Fallimenti e rivalsa sulle banche, il cliente può agire

Interessi sui mutui: quando la banca rischia l’usura

Mps: bond subordinati convertiti in azioni, ristoro solo per il bond ‘Antonveneta’

Rimborso dei buoni fruttiferi postali, il nodo dei co-intestatari

Richiesta antichi estratti conto negata al cliente, ma la banca ha torto

Buoni senza info sul termine? Tema caldissimo per l’Abf

Donazioni, quando le polizze vita si fanno preferire

Bond subordinati ai clienti, la Consob è responsabile?

Trasloco c/c e deposito titoli in 12 giorni: arrivano le sanzioni

Bonifici con Iban errato: ABF punisce l’errore e il cliente si rivolge al giudice

L’azienda non versa i contributi al fondo pensione. Cosa fare?

Banca di Credito Popolare, azionisti in allarme per il valore dei titoli

Un film la doppia tassazione sui beneficiari di buoni postali residenti all’estero

Gestione in famiglia abusiva, attenti alla caccia alle streghe

Broker (abusivi) del Forex, o perdi o vinci i soldi non li vedi più.

Lo strano mutuo Abbey National. Che grana per i clienti Unicredit

Nasce il sistema informativo sui morosi della telefonia

La dichiarazione di successione in banca? Per il Garante la richiesta non lede la privacy

Ricerchi una polizza? Il risultato non è sicuro e l’Ivass vuole vederci chiaro

Equalizzatore fiscale, quel mostro che a volte ritorna

Gli assegni smarriti possono essere protestati: meglio chiederne il sequestro

Salvataggi: i conti di deposito rimborsati meno velocemente dei conti correnti

Niente paura, la firma biometrica è sicura

Libretti delle Coop, troppi rischi rispetto ai vantaggi

Il timbro sul buono postale è illeggibile? Non scatta la prescrizione

Doppio addebito dei biglietti aerei? Questione di sicurezza

Conto bloccato per le rate del mutuo: un illecito ai limiti del reato

Rendite tassate come il lavoro? Anche peggio

L’imposta sulle polizze miste vale anche per le rendite

Ti può anche interessare

Tofanelli (Ocf): “Mifid 2, rischi dagli autonomi a domicilio”

La norma in questione è quella che consente ai consulenti autonomi, quelli senza mandati di una ban ...

Bufi (Anasf): Vanguard in Italia? Gestori attivi devono fare meglio

Il presidente Anasf Maurizio Bufi commenta l’arrivo in Italia del gigante Usa della gestione passi ...

Mediolanum, maxi-cedola a Fininvest

Il gruppo guidato da Massimo Doris potrebbe dare un dividendo da 80 milioni di euro alla holding di ...