UBI Banca lancia il social bond per L’Albero della Vita

A
A
A

Lo 0,5% del valore nominale delle obbligazioni, informa una nota, andrà a sostegno di attività volte a migliorare il benessere complessivo di famiglie in Italia in gravi condizioni di povertà.

Chiara Merico di Chiara Merico4 settembre 2017 | 11:19

IL BOND – UBI Banca ha emesso il Social Bond “UBI Comunità per la Fondazione L’Albero della Vita onlus”: si tratta di un prestito obbligazionario solidale per contribuire alla realizzazione del programma “Varcare la Soglia”, di Fondazione L’Albero della Vita Onlus. Lo 0,5% del valore nominale delle obbligazioni, informa una nota, andrà a sostegno di attività volte a migliorare il benessere complessivo di famiglie in Italia in gravi condizioni di povertà. Il progetto prevede la misurazione del beneficio sociale generato tramite lo SROI (Social Return on Investment). Lo SROI ha l’obiettivo di quantificare, in termini economici, il valore sociale o ambientale generato da un progetto, un’iniziativa, un’organizzazione sociale. Un’analisi SROI mira a “catturare”, in forma monetaria, il valore di una vasta gamma di risultati attesi o generati, aggiungendo un indice numerico al rendiconto di come un’organizzazione crea valore per determinate categorie di interlocutori (stakeholder).

IL PROGETTO – Il progetto è risultato tra le iniziative vincitrici dell’edizione 2017 del Sodalitas Social Innovation, il programma realizzato da Fondazione Sodalitas, con il contributo di UBI Banca, per migliorare la capacità progettuale del Terzo Settore. Le stime ISTAT per il 2016 hanno evidenziano in Italia 1 milione e 619mila famiglie in condizione di povertà assoluta (ovvero di famiglie in grado di sostenere una spesa mensile inferiore o al massimo uguale a quella necessaria per acquisire i beni essenziali). In questo contesto si inserisce il progetto “Varcare la Soglia” che nasce per contrastare la povertà economica e relazionale delle famiglie con bambini, quali la perdita del lavoro o l’inoccupazione degli adulti, il rischio di perdere l’abitazione, l’impossibilità di far fronte alle spese e le difficoltà scolastiche ed educative dei minori. I nuclei familiari che partecipano al programma partono da una condizione di esclusione sociale ed economica cronica o temporanea e, insieme agli operatori di Fondazione l’Albero della Vita, costruiscono e realizzano il proprio percorso per fuoriuscire da tale condizione di difficoltà e di vulnerabilità. Dal suo avvio il progetto “Varcare la Soglia” ha dato sostegno a 1.058 beneficiari di cui 661 minorenni. Ad oggi l’intervento si sviluppa nelle periferie di Milano, Genova, Roma, Palermo e Catanzaro ed è in fase di avviamento anche nella città di Napoli.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Reti, ottima la raccolta nel 2016 ma non batte il record

I dati di Assoreti: flussi positivi per 32,9 miliardi di euro (contro i 33,4 miliardi del 2015). Il ...

Invesco, acquisizione miliardaria tra gli etf

Il gruppo di asset management ha avviato il processo per rilevare Guggenheim Investments, società c ...

Albo cf, donne e giovani si fanno spazio

La relazione annuale dell’Ocf di oggi ha messo in evidenza il crescente ruolo femminile nella prof ...