Fallimenti e rivalsa sulle banche, il cliente può agire

A
A
A
Marco Muffato di Marco Muffato22 settembre 2017 | 09:19

Un cliente, vittima di un crac, sta valutando la rivalsa sulle banche presso cui le società del gruppo fallito detenevano i propri depositi perché entità e movimentazioni degli stessi erano irregolari e andavano quindi segnalate. Le società sono fallite: il cliente può agire oppure è prerogativa delle procedure fallimentari?

G.M., Genova

Il cliente può agire perché la fattispecie non rientra nelle cosiddette azioni di massa, che traggono origine dall’interesse dei creditori e perseguono l’obiettivo di aumentare la massa attiva di 
un fallimento reintegrandone il patrimonio. In tal caso è dovere
 del curatore attivarsi, esercitando azioni revocatorie e surrogatorie, azioni sociali di responsabilità per
i danni arrecati indistintamente dall’amministratore alla società o ai creditori sociali per l’inosservanza degli obblighi inerenti alla conservazione dell’integrità del patrimonio. Tutte queste azioni presentano un carattere indistinto sui beneficiari dell’eventuale esito positivo. Non può essere invece considerata azione di massa una pretesa che richiede l’accertamento della sussistenza di un diritto soggettivo in capo a uno o più creditori del fallimento o che necessiti dell’esame di specifici rapporti e del loro svolgimento.

E in questo caso occorre esaminare in maniera analitica
i rapporti bancari e accertare se davvero dovevano dare origine
 a segnalazioni anti-riciclaggio. Ancora: non si ha azione di massa quando l’azione è esercitabile individualmente in quanto volta a ottenere un vantaggio esclusivo e diretto del creditore nei confronti di soggetti diversi dal fallito. Infine l’azione potrebbe essere condotta anche in mancanza del fallimento del debitore, trattandosi di ipotesi di risarcimento del danno, per lo più di natura extra-contrattuale. Tali principi sono espressi dalla Cassazione con la sentenza delle Sezioni Unite 8 marzo 2006 numero 7029 e quella della prima Sezione Civile del 09 ottobre 2013 numero 22925.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn7Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Messina (Intesa Sanpaolo): npl, servono correttivi a regole Bce

Top manager di banche e digital al Summit di Saint-Vincent

Consob, l’Acf stoppa i ricorsi contro Bpvi e Veneto Banca

Banca Mediolanum dice la sua sull’innovazione digitale

Bankitalia: segnali di ripresa per il settore del credito

L’aumento del c/c per il fondo salva-banche è illegittimo

Cryan (Deutsche Bank) auspica tassi più alti e più fusioni e acquisizioni tra banche

Vigilanza bancaria, così cambia l’assetto dei controlli in Europa

Banche italiane, il consolidamento è partito

Dal 2007 in Europa sono scomparse 700 banche

Crediti problematici: Rev punta a collocare due portafogli di Npl tra agosto e ottobre

Hsbc, la svolta di Gulliver porta risultati

Qatar: le tensioni geopolitiche fanno defluire i capitali stranieri

Gacs, si va verso il rinnovo ma il costo potrebbe cambiare

A John Cryan serviranno anni per ristrutturare Deutsche Bank

Ubi Banca in stato di grazia a Piazza Affari: +4,34%

Reti Top, conto alla rovescia per le semestrali

Morgan Stanley: serviranno 10 anni per superare crisi Npl

Credit Suisse: i mercati già incorporano il rialzo dei tassi, ma siamo solo all’inizio

Torna l’assemblea annuale dell’Abi, banchieri a raccolta a Roma

Goldman Sachs punta sui prestiti alla clientela istituzionale Usa

Le ultime mosse sulle banche italiane convincono persino Schaeuble

Banche: oltre a Banca Carige occhio a Mps

La Brexit aumenta il fascino di Francoforte, ma Londra resta la capitale della finanza mondiale

Banca Carige opta per un aumento da 500 milioni

Banche, anche in Svizzera è l’ora delle razionalizzazioni

Banche: ora tocca al dossier Stefanel

Piazza Affari corre con le banche, brilla Unicredit

L’estate 2017 potrebbe rivelarsi propizia per le banche italiane

Dopo salvataggio banche venete si sblocca anche vicenda Mps

Banche a passo di corsa in borsa, per Credit Suisse è un “happy ending”

Bpvi – Veneto Banca, la soluzione Intesa Sanpaolo non entusiasma tutti

Blueindex: in attesa di una soluzione per Bpvi e Veneto Banca i titoli bancari calano

Ti può anche interessare

Allianz Bank Fa, sei ingaggi tra Roma e il Nord Italia

Entrano nella banca rete guidata da Giacomo Campora alcuni consulenti private. Nel 2016 oltre 120 re ...

Nomura si rafforza in Italia con Giudici

Il manager ha oltre 20 anni di esperienza, di cui 12 passati in HSBC come responsabile Global Bankin ...

Axa in ritirata dal Regno Unito

Il gruppo assicurativo francese continua a cedere attività in Gran Bretagna. EseguiTe due operazion ...