Top manager di banche e digital al Summit di Saint-Vincent

A
A
A

Carlo Salvatori, presidente di Bank Lazard, Victor Massiah, ceo di Ubi Banca, e Roberto Nicastro al Banking Summit di The Innovation Group.

Maria Paulucci di Maria Paulucci22 settembre 2017 | 14:42

Carlo Salvatori, presidente di Bank Lazard, Victor Massiah, ceo di Ubi Banca, e Roberto Nicastro, presidente di Cassa del Trentino, hanno partecipato, insieme ad altri importanti operatori del mondo bancario, finanziario e digitale, al Banking Summit organizzato da The Innovation Group, che si è tenuto il 21 e 22 settembre a Saint-Vincent. I tre top manager hanno tracciato, insieme agli altri esperti, le linee guida che le banche italiane dovranno adottare entro i prossimi due o tre anni per rimanere competitive sul mercato. Accanto a loro, a testimoniare come le tecnologie digitali possano generare miglioramenti e innovazioni, sia di prodotto che di processi, Neil Costello, chief marketing officer di Atom Bank, Silvio Fraternali, responsabile area strategie operative integrate di Intesa Sanpaolo Group Services, e Roberto Ferrari, chief digital & innovation officer di Mediobanca.

Tra i protagonisti anche Gregorio De Felice, chief economist di Intesa Sanpaolo, e Giovanni Razzoli, CFA di Equita SIM, che giovedì 21 settembre hanno aperto i lavori della sessione plenaria insieme a Ezio Viola, amministratore delegato di The Innovation Group, dando il via a un confronto sulla capacità delle banche di continuare ad attrarre clienti e investitori nell’attuale contesto storico ed economico. Marco Onado, professore senior di Economia degli intermediari finanziari dell’Università Bocconi e autore del libro “Alla ricerca della banca perduta”, ha accompagnato gli ospiti e i relatori in una conversazione sull’analisi delle trasformazioni avvenute nei sistemi finanziari, sulla configurazione attuale delle banche e sul loro ruolo nell’economia globale.

Fintech e banche, nuove tecnologie e digitalizzazione dei servizi finanziari, omnicanalità e nuovi modelli di business, cloud e sfide di cybersecurity sono stati alcuni dei temi affrontati. La riorganizzazione dei sistemi informativi e dei processi per gestire l’innovazione digitale ed essere più efficienti sono aspetti importanti in grado di incidere sul cambiamento del settore dei servizi finanziari: ne hanno discusso Alessandro Campanini, group cio di Mediobanca, Gianmatteo Manghi, direttore commerciale di Cisco Systems Italy, Alexey Popov, ceo di Spitch, Francesco Sferlazza, chief transition officer di Ing Bank Italy, e Andrea Scavolini, partner di Iconsulting. Qui maggiori dettagli sui temi e i protagonisti della due giorni.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Messina (Intesa Sanpaolo): npl, servono correttivi a regole Bce

Fallimenti e rivalsa sulle banche, il cliente può agire

Consob, l’Acf stoppa i ricorsi contro Bpvi e Veneto Banca

Banca Mediolanum dice la sua sull’innovazione digitale

Bankitalia: segnali di ripresa per il settore del credito

L’aumento del c/c per il fondo salva-banche è illegittimo

Cryan (Deutsche Bank) auspica tassi più alti e più fusioni e acquisizioni tra banche

Vigilanza bancaria, così cambia l’assetto dei controlli in Europa

Banche italiane, il consolidamento è partito

Dal 2007 in Europa sono scomparse 700 banche

Crediti problematici: Rev punta a collocare due portafogli di Npl tra agosto e ottobre

Hsbc, la svolta di Gulliver porta risultati

Qatar: le tensioni geopolitiche fanno defluire i capitali stranieri

Gacs, si va verso il rinnovo ma il costo potrebbe cambiare

A John Cryan serviranno anni per ristrutturare Deutsche Bank

Ubi Banca in stato di grazia a Piazza Affari: +4,34%

Reti Top, conto alla rovescia per le semestrali

Morgan Stanley: serviranno 10 anni per superare crisi Npl

Credit Suisse: i mercati già incorporano il rialzo dei tassi, ma siamo solo all’inizio

Torna l’assemblea annuale dell’Abi, banchieri a raccolta a Roma

Goldman Sachs punta sui prestiti alla clientela istituzionale Usa

Le ultime mosse sulle banche italiane convincono persino Schaeuble

Banche: oltre a Banca Carige occhio a Mps

La Brexit aumenta il fascino di Francoforte, ma Londra resta la capitale della finanza mondiale

Banca Carige opta per un aumento da 500 milioni

Banche, anche in Svizzera è l’ora delle razionalizzazioni

Banche: ora tocca al dossier Stefanel

Piazza Affari corre con le banche, brilla Unicredit

L’estate 2017 potrebbe rivelarsi propizia per le banche italiane

Dopo salvataggio banche venete si sblocca anche vicenda Mps

Banche a passo di corsa in borsa, per Credit Suisse è un “happy ending”

Bpvi – Veneto Banca, la soluzione Intesa Sanpaolo non entusiasma tutti

Blueindex: in attesa di una soluzione per Bpvi e Veneto Banca i titoli bancari calano

Ti può anche interessare

Consob sospende società abusiva

Si chiama Recyclix e promuove la raccolta pubblica di capitale da impiegare nelle attività di ricic ...

Anasf, compromesso sul filo di lana

Torna la pace nell’associazione di categoria dei consulenti finanziari. Il presidente Bufi ha acce ...

Banca Generali lancia un Campione per Amico

Parte la manifestazione organizzata dalla società guidata da Gian Maria Mossa e dedicata all'educaz ...