Reti in festa, super raccolta nel gestito

A
A
A

Il sistema delle società aderenti Assoreti fa segnare a luglio una raccolta netta positiva monstre. Ecco tutti i dati.

Marco Muffato di Marco Muffato5 settembre 2016 | 12:30

LA SCOSSA DELL’OFFERTA FUORI SEDE – A luglio il dato rilevato da Assoreti indica una raccolta netta positiva per le reti di consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede pari a 3,1 miliardi di euro (+23,6% rispetto al mese di giugno). Il 90,2% degli investimenti netti coinvolge i prodotti del risparmio gestito, sui quali confluiscono risorse nette più che quadruplicate rispetto al mese precedente, per un valore complessivo di 2,8 miliardi di euro. Positivo, anche se in netta flessione, il bilancio delle movimentazioni sui prodotti in regime amministrato, con un saldo pari a 300 milioni di euro

 
FONDI ESTERI, TORNA FORTE LA RICHIESTA – Nel mese crescono i volumi di raccolta per tutte le macro categorie di prodotto del risparmio gestito. La raccolta netta realizzata tramite le distribuzione diretta di quote di Oicr raggiunge un miliardo di euro (-288 milioni a giugno): gli investimenti coinvolgono principalmente le gestioni collettive domiciliate all’estero, sulle quali confluiscono risorse nette per poco meno di 1,1 miliardi di euro (di questi 129 milioni su fondi di fondi). Continua, invece, ad essere negativo il saldo delle movimentazioni sugli Oicr di diritto italiano, con deflussi netti totali per 45 milioni di euro. 
 
PREVIDENZA, CHE GARA TRA UNIT E POLIZZE VITA – La raccolta netta realizzata nel comparto assicurativo/previdenziale è pari a 1,2 miliardi di euro (+28,1% rispetto a giugno): si riduce ulteriormente il gap tra unit linked (625 milioni) e polizze vita tradizionali (526 milioni) nella scala di preferenza dei clienti delle reti. 

GPM PIU’ CHE GPF – Positivo il saldo delle movimentazioni sulle gestioni patrimoniali individuali, pari a 555 milioni di euro (9 milioni a giugno); gli investimenti netti in Gpf tornano nuovamente in positivo (149 milioni) ma continua a prevalere l’interesse per le Gpm (406 milioni di euro). Il contributo mensile delle reti al sistema di Oicr aperti, attraverso la distribuzione diretta e indiretta di quote, si è attestato, pertanto, su un ammontare pari a 1,8 miliardi di euro; da inizio anno l’apporto delle reti è di 4,3 miliardi di euro. (Al momento non sono disponibili i dati di sistema relativi al mese di luglio).

AMMINISTRATO IN SOFFERENZA –  La raccolta netta realizzata sui titoli in regime amministrato è negativa per 862 milioni di euro. I dati, per i quali si dispone della ripartizione per macro tipologia, evidenziano la realizzazione di investimenti netti sui titoli azionari per 34 milioni di euro, mentre le vendite prevalgono sui titoli di debito (-486 milioni di euro) e sugli strumenti del mercato monetario (-375 milioni di euro). Il saldo della liquidità è positivo per quasi 1,2 miliardi di euro. A fine mese i clienti primi intestatari dei contratti salgono a 3,802 milioni. Il numero di consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede con mandato dalle società rientranti nell’indagine dell’Assoreti, è pari a 22.749 cf (25.160 professionisti per l’intera compagine  è il dato stimato); di questi, 22.130 cf risultano effettivamente operativi (con portafoglio superiore a  0).
 
Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Bankitalia, le sofferenze di nuovo ai massimi

Torna sopra i 200 miliardi di euro la massa dei crediti sofferenti delle banche italiane, anche se l ...

Natixis Global Am: dai risparmiatori italiani aspettative non realistiche

Lo rivela la ricerca della società di gestione, che ha intervistato 2.550 consulenti finanziari a l ...

Bond Montepaschi, la beffa dell’imposta di bollo

I possessori dei titoli dovranno pagare il balzello al fisco sul valore nominale delle obbligazioni, ...