Sorpresa Fideuram, si riparla di quotazione

A
A
A

Ipo allo studio del piano McKinsey per Intesa. Quest’anno utile per 900 milioni. Due nodi: l’integrazione con Eurizon Capital Sgr e il rinnovo dei vertici.

Andrea Giacobino di Andrea Giacobino2 ottobre 2017 | 08:30

Torna d’attualità il dossier della quotazione di Fideuram Ispb, la grande private bank italiana controllata da Intesa Sanpaolo, presieduta da Matteo Colafrancesco e guidata da Paolo Molesini. Secondo quanto risulta a bluerating.com, infatti, una possibile ipo di una quota della banca è tra le ipotesi allo studio nel piano nuovo industriale che McKinsey sta elaborando per Carlo Messina, ceo di Intesa Sanpaolo, e che verrà presentato al mercato nella primavera del 2018.

Quello del ritorno in borsa di Fideuram, dov’era entrata nel 1996 a far parte dell’indice Mib 30 e poi venire delistata nel 2006, è un tema più volte riemerso negli scorsi anni senza che gli sia stato dato seguito, Ma ora alcune condizioni lo rendono più praticabile: la realizzata piena integrazione tra Fideuram e Intesa Sanpaolo Private Banking e i risultati del 2017 che potrebbero arrivare ad un utile di 900 milioni di euro. Inoltre Messina non fa mistero di voler crescere nel wealth management e una quotazione renderebbe possibile anche una partnership strategica con un grosso operatore.

L’ipo di Fideuram si collega a due altri fattori. Il primo riguarda una possibile integrazione con Eurizon Capital Sgr guidata da Tommaso Corcos, manager vicinissimo a Messina e presidente di Assogestioni, per dar vita, in un logica industriale, ad un gruppo ancora più grande che comprenderebbe la fabbrica-prodotti e la distribuzione. Il secondo concerne i vertici della banca che sono in scadenza (assieme all’intero consiglio d’amministrazione) con l’assemblea di primavera 2018 che approverà il bilancio 2017.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Modello Amundi per l’asset management di Intesa

Intesa Sanpaolo, la crescita passa da wm e assicurazioni

Valzer di poltrone a Intesa Sanpaolo

Ti può anche interessare

BLUERATING IN EDICOLA: Sulla corsia di sorpasso

Nel numero di agosto una intervista a Dario Di Muro, amministratore delegato di Finanza & Futuro ...

Contributo Consob 2018: ecco chi, quanto e come dovrà pagare

Salgono le richieste per l’Ocf e le sim, mentre rimane stabile il dovuto per i consulenti finanzia ...

Azimut: missione compiuta (con due anni d’anticipo)

Raggiunto l’obiettivo di patrimonio del piano industriale quinquennale ...