Banca Mediolanum entra nel club dei super tecnologici

A
A
A

La banca aderisce al Consorzio R3 per collaborare allo sviluppo della tecnologia blockchain e, più in generale, della Distributed ledger technology nei servizi finanziari.

Maria Paulucci di Maria Paulucci6 ottobre 2017 | 14:00

A partire da oggi Banca Mediolanum collaborerà con oltre 100 banche, istituzioni finanziarie, regolatori, associazioni di categoria, società di servizi professionali e aziende tecnologiche “per sviluppare applicazioni commerciali per l’industria dei servizi finanziari che sfruttino gli elementi distintivi della Distributed ledger technology(la Dlt riguarda la condivisione diffusa e transnazionale di dati digitali, n.d.r.). È quanto si apprende dalla nota che annuncia l’adesione della banca guidata da Massimo Doris (nella foto) al Consorzio R3 “con l’obiettivo di collaborare allo sviluppo della tecnologia blockchain e, più in generale, della Distributed ledger technology nei servizi finanziari”. I membri del Consorzio lavorano in stretta collaborazione con R3, un’azienda di software aziendale, per lo sviluppo di Corda, piattaforma open source Dlt per la registrazione, la gestione e la sincronizzazione di transazioni finanziarie. “Corda è fortemente ispirata e sfrutta le caratteristiche delle architetture dei sistemi blockchain, con scelte di design che la rendono in grado di soddisfare le esigenze delle istituzioni finanziarie regolamentate”, si legge ancora sulla nota.

Massimo Doris, amministratore delegato di Banca Mediolanum, commenta: “Sono molto orgoglioso di annunciare che Banca Mediolanum è entrata a far parte di R3 come nuovo membro di questa organizzazione leader nella Distributed ledger technology. È un grande onore per noi essere la terza banca italiana a entrare a far parte del Consorzio. L’innovazione è sempre stata la stella polare di Banca Mediolanum, sin dalla sua nascita nel 1997 quando abbiamo deciso di sfruttare i vantaggi dell’innovazione tecnologica superando il vecchio modello bancario basato sulle filiali fisiche. È per questa ragione che oggi noi crediamo fortemente nel progetto Corda, un’ulteriore dimostrazione dell’impegno di Banca Mediolanum verso lo sviluppo e la promozione di nuove tecnologie per i servizi finanziari, con l’obiettivo di rendere più facile la vita dei nostri clienti”. David Rutter, ceo di R3, dal canto suo aggiunge: “Banca Mediolanum si unisce agli oltre 100 membri di R3 provenienti da ogni angolo del globo impegnati nello sviluppo di soluzioni industriali che diventeranno il nuovo sistema operativo per i servizi finanziari sulla piattaforma Corda di R3. Siamo entusiasti di lavorare con Banca Mediolanum e di estendere ulteriormente i vantaggi della Dlt“.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banca Mediolanum diventa Nomad

Banca Mediolanum, aprile a forza 12

Bimbi in ufficio a Banca Mediolanum

Banca Mediolanum, pagamenti più facili con un Plick

Fininvest-Mediolanum, punto a Berlusconi

Banca Mediolanum, Pac più che triplicati

Bozzolin (B.Mediolanum): “Rapporto umano al centro”

Banca Mediolanum, lo scatto di Doris nel nuovo spot

Doris (Banca Mediolanum): “La nostra agenda per la crescita”

BLUERATING in edicola. Doris (Mediolanum): “Una banca per l’Italia”

A febbraio corre la raccolta di Banca Mediolanum

Doris, rivoluzione in cassaforte

I re del web, la scalata dei Doris

Pir, chi ha vinto lo scudetto

Banca Mediolanum: masse su, utile giù

ConsulenTia18/Bosisio (Mediolanum): “La burocrazia non seppellirà la consulenza”

Gli italiani e il risparmio, se ne parla sul canale di Banca Mediolanum

Mediolanum CU, poker di appuntamenti per Centodieci è Ispirazione

Mediolanum, che raccolta a dicembre. Fideuram ISPB leader sui 12 mesi

Banca Mediolanum, brand che spacca

Doris: Mediolanum, banca delle Pmi

Banca Mediolanum, dominio sull’Aim grazie ai Pir

Banca Mediolanum a quota 109 family banker nel 2017

Consob, radiazione nel milanese

Banca Mediolanum, 2017 record per la raccolta

Lady Doris, il tesoro si ingrossa

Banca Mediolanum, Ennio e Massimo Doris insieme nel nuovo spot

Banca Mediolanum, Selva alla guida dell’investment banking

Doris vale un miliardo

Doris (Banca Mediolanum): “Così i Pir cambiano il risparmio e le imprese”

Banca Mediolanum, raccolta Pir miliardaria

Banca Mediolanum, per Mediobanca è un titolo da comprare

Banca Mediolanum entra nel business della cessione del quinto

Ti può anche interessare

Mps, gran rientro nel mercato obbligazionario

Il Monte dei Paschi di Siena è tornato a emettere obbligazioni dopo il salvataggio a carico dello S ...

Vendita di diamanti in banca, fioccano le multe per gli intermediari

Sanziono per Diamond Private Investment (Dpi) e Intermarket Diamond Business ...

Intesa Sanpaolo, la crescita passa da wm e assicurazioni

Previsto un potenziamento per l'area del wealth management, per la quale il gruppo potrà valutare a ...