Banca Mps e Compass, nuovo accordo per distribuire finanziamenti

A
A
A

Banca Mps partner strategico per Compass: attraverso l’intera rete dell’istituto senese, la società del gruppo Mediobanca distribuirà prestiti e cessione del quinto.

Maria Paulucci di Maria Paulucci11 ottobre 2017 | 11:35

Banca Monte dei Paschi di Siena e Compass – la società di credito al consumo del gruppo Mediobanca – hanno rinnovato la partnership pluriennale per la distribuzione dei finanziamenti di Compass nelle oltre 1.800 filiali del gruppo bancario senese. Dopo il successo dei primi tre anni di collaborazione, il nuovo accordo tra le società – si legge nella nota ufficiale – “rafforza la proposizione commerciale prevedendo a partire dal nuovo anno oltre ai prestiti l’estensione a tutto il territorio nazionale della cessione del quinto con la collaborazione di Futuro SpA, la controllata di Compass attiva nell’erogazione di questa tipologia di finanziamenti. Per le due realtà bancarie questo rappresenta un nuovo importante traguardo per la realizzazione dei rispettivi piani con aumento delle opportunità di business e redditività, sfruttando al meglio le previsioni di crescita del mercato dei finanziamenti”, aggiunge la nota.

“Siamo molto lieti di rinnovare questo accordo distributivo che dimostra la bontà della partnership degli ultimi anni”, commenta Alberto Nagel, amministratore delegato di Mediobanca. Una collaborazione per noi molto importante perché fondata su una profonda intesa professionale e commerciale e che ci consente di rafforzare il presidio territoriale, incrementando al contempo la nostra quota di mercato nel credito al consumo”. Commenta Marco Morelli, amministratore delegato di Banca Mps: “Il rinnovo della partnership permetterà al gruppo Montepaschi di rafforzare la propria offerta con maggiori soluzioni per durata, entità e tipologia di finanziamento, in modo da soddisfare ulteriormente le esigenze della propria clientela. Il nuovo accordo prevede anche l’introduzione di processi digitali integrati nei canali internet della banca, con l’obiettivo di aumentare le opportunità di contatto con i clienti, riducendo i tempi di servizio e di interazione ed in linea con il nostro piano industriale”.

Compass, che negli ultimi anni ha stretto rapporti di partnership con oltre 50 banche italiane, anche grazie a questo accordo è oggi in grado di rispondere in maniera sempre più capillare alle esigenze di finanziamento degli italiani attraverso 6.350 sportelli bancari che si vanno ad affiancare agli oltre 30mila esercizi commerciali affiliati, ai 12mila uffici postali e al canale diretto, rappresentato oggi da 169 filiali a marchio proprio.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Credem si rafforza nella cessione del quinto con nuovi ingressi

Ti può anche interessare

Mps, la quota del Tesoro sfiorerà il 70%

Dopo l’aumento di capitale finanziato con soldi pubblici la partecipazione in mano allo Stato sar ...

Fideuram Ispb sopra la vetta dei 200 miliardi

Pubblicati i dati di Assoreti sulle consistenze patrimoniali delle principali reti di consulenti fin ...

Cambio di rotta in vista per il settore del risparmio

Lo rivela l'ultima a edizione del rapporto "Wholesale Banks & Asset Managers" redatto a cura di ...