Molesini: “Fideuram Ispb in vetta all’Eurozona”

A
A
A

Per l’amministratore delegato e direttore generale dell’istituto, Paolo Molesini, la Mifid 2 sarà più un’opportunità che una minaccia.

Chiara Merico di Chiara Merico23 ottobre 2017 | 10:41

PRIMI NELL’EUROZONA – Utili e crescita da record nel primo semestre per Fideuram Ispb: risultati che hanno portato la realtà nata due anni fa dalla fusione tra Fideuram e il private banking di Intesa Sanpaolo a diventare la prima banca private in Italia e nell’Eurozona. Lo ha rivelato l’amministratore delegato e direttore generale dell’istituto, Paolo Molesini, in un’intervista ad Affari e Finanza. “Siamo la prima banca private in Italia, per utili ante imposte siamo la terza banca in Europa, dopo Ubs e Credit Suisse, e la prima nell’Eurozona”, ha dichiarato. Per Molesini le due realtà hanno imparato a convivere molto bene. “Tra le due reti c’è poca concorrenza”, ha detto, precisando che “la consulenza in entrambi i canali è differenziata in base alle dimensioni del portafoglio del cliente. Il cliente con uno o due milioni di patrimonio, o anche meno, ha bisogno essenzialmente di una consulenza strategica: l’importante è capire qual è l’asset allocation giusta per lui, quanti e quali rischi può sostenere a fronte dell’obiettivo di rendimento che ha fissato. Con il cliente di dimensioni più importanti la consulenza diventa meno strategica e più tecnica, è una consulenza sui singoli titoli, sulle singole operazioni”.

TRASPARENZA E INNOVAZIONE – A poche settimane dall’avvento della Mifid 2 il tema chiave è la trasparenza. “Già da molti anni ne abbiamo fatto la nostra bandiera”, ha fatto sapere Molesini. “In tutte le gestioni il cliente conosce perfettamente tutti i costi e le commissioni. Non crediamo che la trasparenza sia un vero problema, almeno non per noi. A conti fatti la Mifid 2 sarà più un’opportunità che una minaccia”. E sul tema dell’innovazione tecnologica, Molesini ha illustrato così la strategia di Fideuram Ispb. “Abbiamo fatto una scelta precisa: vogliamo una tecnologia che sia a servizio del banker, non una tecnologia che serva a bypassare la nostra persona sul territorio. Siamo nel business della fiducia e io credo che la fiducia parli attraverso una persona che dialoga con il cliente, gestisce le scelte e le spiega, non attraverso una macchina”.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Scopri chi lotta per lo scudetto dei Pir

Anno record per Fideuram Ispb

Reclutamenti, Fideuram cala il tris d’assi

Intesa SP, un wealth management dalle uova d’oro

Fideuram Ispb, cambio al vertice

Mediolanum, che raccolta a dicembre. Fideuram ISPB leader sui 12 mesi

Fideuram, 10 ingressi per 2 regioni

Ex Sanpaolo Invest, prima sospeso poi radiato

Fideuram ISPB a tutto gas

Nove rinforzi per le reti Fideuram ISPB

Fideuram ISPB raccolta miliardaria a ottobre

Pir, Banca Mediolanum e Fideuram campioni di raccolta

Patrimonio: Fideuram ISPB fa il vuoto, Banca Generali insegue

Fideuram ISPB ingaggia dieci cf

Fideuram, superboom di raccolta

La Calce (Fideuram Investimenti Sgr): “La Mifid 2 spingerà alla trasparenza”

Mossa batte tutti a settembre

Congressi Anasf, i cf di Fideuram Ispb fanno il pieno di voti in Abruzzo

Fideuram Ispb, tris d’ingressi a settembre

Sorpresa Fideuram, si riparla di quotazione

Fideuram ISPB corre da sola, B. Generali insegue

Sanpaolo Invest, festa per i 30 anni

La corsa di Fideuram ISPB, B. Mediolanum insegue

Fideuram Ispb colloca un bond di Intesa Sanpaolo

Procapite, i Life Banker Bnl battono i Fideuram al fotofinish

Personal branding: Fideuram, l’abc della consulenza

Intesa, colpo grosso per Fideuram

Fideuram Ispb, semestre da urlo

Fideuram Ispb sopra la vetta dei 200 miliardi

Intesa Sanpaolo, il wealth management sostiene l’utile

Fideuram ISPB comanda e stacca le big

Private banking, Fideuram ISPB pigliatutto

Fideuram ISPB, asso pigliatutto nel reclutamento

Ti può anche interessare

Banche, così saranno quelle del futuro

Le conclusioni del Digital Banking Expert Survey 2017 ...

Intesa Sanpaolo, trimestrale sopra le attese

Nel trimestre l'utile netto è stato di 901 milioni di euro, sopra le attese degli analisti. Corre i ...

Conto alla rovescia verso Mifid 2, banche a confronto

Prenderà il via a Milano il 13 ottobre l'edizione numero 15 del Pan European Banking Meeting. Che t ...