Agenti e mediatori Federpromm-Uiltucs, cambio ai vertici

A
A
A

Ecco chi guiderà nei prossimi tre anni l’area agenti in attività finanziaria e mediatori creditizi all’interno della Federpromm-Uiltucs.

Maria Paulucci di Maria Paulucci23 novembre 2017 | 13:54

Daniela Pascolini, figura storica nel settore dell’intermediazione finanziaria e assicurativa, guiderà nei prossimi tre anni all’interno della Federpromm-Uiltucs l’area degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Lo si apprende da una nota ufficiale, stando alla quale, con il rinnovo delle cariche sindacali di tale settore, Pascolini sarà affiancata da Vincenzo Morrone con la funzione di segretario organizzativo, da Claudio Rocchi, segretario con funzioni sindacali, da Renato La Fianza, segretario per le relazioni esterne, e da Fabio Spalvieri, segretario con funzioni alla formazione e comunicazione.

Una squadra – ha precisato il segretario generale della Federpromm, Marucci – “di grande spessore e capacità di rappresentanza sul piano professionale e sindacale visto l’articolato curriculum vitae di ognuno e le loro competenze, che va ad aggiungersi alle altre categorie rappresentate da Federpromm, quali i consulenti finanziari e gli operatori del settore assicurativo”. Tra gli obiettivi di primaria importanza, la segreteria di coordinamento ha posto nella propria agenda la realizzazione di un accordo-quadro sul piano contrattuale con tutte le associazioni degli intermediari facenti capo all’Oam, gli aspetti di natura previdenziale, la formazione e la riqualificazione del personale del settore, e l’educazione finanziaria, non trascurando i rapporti e relazioni con le istituzioni e gli organismi di vigilanza.

Maggiore attenzione, prosegue la nota, sarà dedicata anche alla comunicazione e al confronto con le associazioni dei consumatori per favorire in questo importantissimo settore della vita economica e produttiva del Paese la conoscenza dei servizi e prodotti ai risparmiatori e investitori, dopo la crisi che ha sconvolto il comparto del credito e della finanza. In ultimo – ha affermato la neoresponsabile Pascolini – “sarà lanciata una campagna tesseramento di forte proselitismo verso gli agenti e mediatori – avvalendosi anche dei servizi e sostegno della Uiltucs e della Uil – al fine di far partecipare e coinvolgere il maggior numero di addetti ai lavori”.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Banco Bpm, si prepara a chiudere 500 sportelli

Intervista ad Affari&Finanza dell’amministratore delegato Castagna, che parla anche dei piani ...

Intesa Sanpaolo, il wealth management sostiene gli utili

Profitti di 2,5 miliardi di euro circa nei primi 9 mesi del 2017. Più di un miliardo derivano dal p ...

Anasf, ancora pochi giorni per chiedere la borsa di studio

Scade il 30 novembre il bando per partecipare al concorso per laureati intitolato a Ivo Taddei ...