Credem ingaggia Tinti e va a caccia di 130 consulenti finanziari

A
A
A

Obiettivo: arrivare a quota 700 professionistii nel 2019

Andrea Telara di Andrea Telara22 dicembre 2017 | 14:26

Credem intende inserire 130 consulenti finanziari nella sua rate e raggiungere quota 700 professionisti nel 2019. Per questo percorso di potenziamento è stata creata una divisione esclusivamente dedicata al reclutamento coordinata da Giovanni Paolo Tinti (nella foto a sinistra) che risponderà direttamente a Matteo Benetti, coordinatore delle reti wealth di Credem (consulenti e private).Tinti, che proviene dalla direzione commerciale della rete di consulenti finanziari di BPM, ritorna in Credem dove ha ricoperto in passato incarichi manageriali di rete.

A livello territoriale il manager sarà coadiuvato da Calogero Aprile (ex responsabile commerciale della rete di consulenti di Banca Nuova) che avrà la responsabilità di tutto il sud Italia, Giuseppe Rossi (ex regional manager Abruzzo e Marche) per il centro Italia e dal rientro di Marco Ferrari, già manager nella rete dei consulenti Credem, per il nord Italia.

“La scelta della rete di consulenti di Credem”, afferma Giovanni Paolo Tinti, “è frutto della conoscenza del business model del Gruppo che reputo come il migliore, il più organizzato per fare fronte alle sfide di Mifid 2. Grazie alle opportunità sinergiche con le società e reti specialistiche del Gruppo Credem”, prosegue Tinti, “tutti i consulenti sono in grado di ampliare la propria operatività fornendo ai clienti servizi che coprono il patrimonio complessivo, non solo finanziario. Il nostro approccio all’azione di recruiting sarà orientata a criteri qualitativi e non quantitativi, come invece stanno facendo tanti altri competitors, privilegiando profili che possano integrarsi con il modello banca rete che da sempre ci contraddistingue”, ha concluso Tinti.

Il direttore commerciale della rete consulenti Moris Franzoni (nella foto a destra)
 ha sottolineato che: “abbiamo voluto confermare il piano di sviluppo triennale presentato recentemente al business meeting di Bologna con la creazione di un team che è il primo step di un investimento importante e che verrà man mano potenziato nel 2018. Abbiamo una rete che per brand, modello e risorse disponibili, può ambire a traguardi importanti”, ha proseguito Franzoni, “e vogliamo dargli il posto che merita nel panorama della consulenza finanziaria italiana”.

 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Credem, corre l’utile del leasing

Credem, Moody’s conferma il rating

Credem supera l’esame della solidità patrimoniale

Consulenza, Credem mette il turbo

Consulenti, è guerra tra Credem e CheBanca!

Credem, Alfieri nominata amministratore

Credem, S&P conferma il rating

Recruiting cf: B. Generali ride, Credem no

Euromobiliare strappa un manager a Symphonia Sgr

Franzoni (Credem): “Nuove regole? La nostra rete è pronta”

Credem, se ne va un consigliere

Credem assume un esercito di giovani

Banca Generali prende due private a Carrara

Credem, campagna acquisti tra i private banker

Credem si affida a Petrisano in Calabria

Franzoni (Credem): “Il modello vincente? L’integrazione banca-rete”

Credem punta sulla Capitale

Credem punta sulla Lombardia

Credem positivo dopo la trimestrale

La rete del Credem perde altri tre pezzi in Calabria

La rete Credem perde il numero 1 della Campania

Credemtel rileva il 20% di Sata

Consulenti, Credem punta sulla Liguria con Solinas

Credem, l’addio di Duccio Marconi

Credem emette un bond da 100 milioni

Credem, terremoto nella rete

Cf Credem, gestito per vocazione

Indicazioni positive per Credem

Banca Generali e Fineco vincono la tappa

Credem, profitti in crescita nel primo trimestre

Fitch declassa le banche italiane

Credem si espande ad Arezzo

Successo di gruppo

Ti può anche interessare

FinecoBank, raccolta ricca anche ad agosto

Nel mese scorso la banca guidata da Alessandro Foti ha registrato flussi netti positivi per oltre 44 ...

Kid, come sarà il nuovo prospetto informativo

Si chiama Key Information Document e riassumerà su tre pagine tutti i costi e le caratteristiche de ...

Allianz Italia, utile col turbo

La filiale nazionale del gruppo assicurativo tedesco ha chiuso il 2016 con profitti netti di oltre 1 ...