Valzer di poltrone a Intesa Sanpaolo

A
A
A

Raffica di nomine nel gruppo guidato da Carlo Messina

Andrea Telara di Andrea Telara28 dicembre 2017 | 16:10

Intesa Sanpaolo ha dato avvio alla costituzione a una nuova struttura organizzativa di gruppo, in vista della definizione del nuovo Piano d’Impresa. “Gli avvicendamenti che avranno luogo nella linea manageriale di vertice”, fa sapere un comunicato della società, “avvengono nell’ottica di un progressivo rinnovamento generazionale, con forte valorizzazione delle risorse interne al gruppo”.

Il prossimo 31 dicembre lasceranno il loro incarico:

Eliano Lodesani: in azienda dal 1997 e attuale chief operating, Maurizio Montagnese, chief innovation officer, Eugenio Rossetti, chief lending officer e Vittorio Meloni: responsabile della Direzione Centrale Relazioni Esterne dal 2005. Per tutti sono previsti altri incarichi all’interno del gruppo.

Nuove nomine invece sono in calendari da gennaio.

1° gennaio 2018, sono le seguenti:

Rosario Strano, attuale responsabile della Direzione Centrale Risorse Umane, assume l’incarico di chief operating officer, area a forte focalizzazione su risorse umane e organizzazione e centro di governo strategico delle dinamiche di funzionamento complessivo del Gruppo.

Massimo Proverbio, che si unisce al gruppo dopo aver ricoperto ruoli di rilievo nell’ambito del Gruppo Accenture, assume l’incarico di chief IT, digital and innovation officer, area di governo di nuova costituzione a presidio della trasformazione digitale e dell’innovazione.

Alfonso Guido, attuale responsabile del ceo Project Office, assume l’incarico di chief cost management officer, area di governo di nuova costituzione a presidio della gestione costi e del coordinamento delle funzioni Acquisti e Immobili di Gruppo.

Marco Rottigni, attuale responsabile della Direzione Global Corporate della Divisione Corporate & Investment Banking, assume l’incarico di Chief Lending Officer.

Stefano Lucchini, attuale responsabile della Direzione Centrale International and Regulatory Affairs, assume l’incarico di chief institutional affairs and external communication officer, area di governo di nuova costituzione per rafforzare, attraverso maggiori sinergie, la promozione dell’immagine della banca e la gestione delle relazioni intrattenute dal Gruppo.

Paolo Bonassi, attuale responsabile della Direzione Centrale Controllo di Gestione, assume l’incarico di responsabile della Direzione Centrale Strategic Support, di nuova costituzione, a supporto del Consigliere Delegato e cse per la gestione di iniziative di natura strategica e per le attività del Comitato di Direzione.

Silvio Fraternali, attuale responsabile dell’Area Strategie Operative Integrate di Intesa Sanpaolo Group Services, assume la carica di amministratore delegato di Banca 5, società che, nell’ambito della Banca dei Territori, svolge il ruolo di Banca di prossimità, basato su una rete capillare di oltre 20.000 tabaccai convenzionati, con focalizzazione sull’ “instant e easy banking”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Modello Amundi per l’asset management di Intesa

Intesa Sanpaolo, la crescita passa da wm e assicurazioni

Intesa Sanpaolo premiata a Londra come banca italiana dell’anno

Ti può anche interessare

Fondi, Eurizon tratta con BlackRock

Il gigante Usa negozia l’ingresso nell’asset manager di Intesa. Modi e tempi ancora non noti. Co ...

Azimut? Arriverà a 50 euro

Giuliani: l’aspettativa del rialzo con la scadenza del piano industriale, rispetto ai competitor s ...

ITForum Milano / Aureli (Accenture): con Mifid 2 più personalizzazione

Aureli di Accenture: ci aspettiamo un aumento della diversificazione e della personalizzazione delle ...