Azimut punta sempre più sulla Cina

A
A
A

La controllata AZ Investment Management a Shanghai ha ottenuto da parte dell’Asset Management Association of China (Amac) la registrazione a operare come Private Fund Manager.

Chiara Merico di Chiara Merico5 marzo 2018 | 12:14

L’AUTORIZZAZIONE – Il gruppo Azimut, attraverso la controllata AZ Investment Management a Shanghai, ha ottenuto da parte dell’Asset Management Association of China (Amac) – l’associazione che riunisce e rappresenta l’industria del risparmio gestito in Cina – la registrazione a operare come Private Fund Manager (PFM). Azimut è il primo asset manager italiano e primo dell’area euro ad aver ottenuto la licenza, assegnata a un numero limitato e selezionato di operatori internazionali, grazie alla quale AZ Investment Management Shanghai potrà lanciare, gestire e proporre fondi di investimento onshore alla clientela istituzionale e High Net Worth Individuals (HNWI) locale. Il gruppo Azimut ha stabilito la propria presenza in Cina a fine 2010 e, a distanza di pochi mesi, ha lanciato il fondo lussemburghese AZ Fund Renminbi Opportunities, tra i più grandi fondi Ucits V al mondo specializzato nella valuta cinese. Nell’aprile 2013, attraverso la società di gestione basata in Lussemburgo AZ Fund Management, Azimut è stata la prima ed unica società italiana indipendente esclusivamente incentrata sulla gestione del risparmio ad aver ricevuto la licenza di Qualified Foreign Institutional Investor (QFII) dalle autorità locali. Inoltre AZ Investment Management Shanghai ha nominato CITICS Investment Services Ltd (una controllata di CITIC Securities) quale provider esterno a supporto delle attività collegate alla gestione di fondi Private di investimento sul territorio locale. Sergio Albarelli, ceo del gruppo, commenta: “Nessun gestore patrimoniale può considerarsi veramente globale senza contare di una presenza in Cina. Lo abbiamo capito subito e ci siamo impegnati per posizionarci come leader nella gestione di fondi Private che investono in azioni e obbligazioni cinesi. Siamo orgogliosi che i regolatori locali ci abbiano selezionati, tra pochi asset manager stranieri, per poter partecipare allo sviluppo di quello che si sta rivelando uno dei più importanti mercati finanziari”. Stefano Chao, general manager di AZ Investment Management (Shanghai), dichiara: “Siamo entusiasti di questo nuovo capitolo nello sviluppo delle nostre attività in Cina e delle nuove opportunità che emergeranno considerando il potenziale di crescita del mercato locale. Siamo altresì pronti a portare l’innovazione di Azimut nella progettazione e nella gestione di prodotti di investimento per il mercato cinese”.

 

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Il deal Sofia fa bene alla raccolta di Azimut

Peninsula, dove investe il nuovo socio di Azimut

Azimut, Giuliani: “Credono in noi”

Azimut si rafforza con un nuovo socio

Azimut investe nell’olio biologico

Azimut prende 11 private banker da Fineco

I fondi di Sofia ora sono di Azimut

Azimut, nuovo socio in vista

Timone Fiduciaria salirà in Azimut

Azimut, frenata d’inizio anno

 Azimut, patto di sindacato in manovra

Azimut, l’estero sorregge la raccolta

Azimut e Banca Generali regine dei dividendi

Reclutamento, tre big in doppia cifra

Martini (Azimut CM): “I nostri piani per il ricambio generazionale”

Azimut CM, il 2018 parte a forza 20

Azimut, arriva il cedolone

Albarelli (Azimut): “Così lavora il nostro Global Team di gestori”

Azimut, marzo deboluccio

Le donne d’oro, Di Pietro (Azimut): “Contano i numeri”

Azimut, compreremo ancora

Azimut prende Bocchin

Secondo miglior utile della storia per Azimut

Azimut, Timone Fiduciaria punta a salire

Azimut, raccolta granitica a febbraio

Un pezzo di Azimut in mano a BlackRock

Azimut, colpo in Lombardia

Azimut prende Sofia Sgr

Azimut, completato il piano mensile di acquisto di azioni

Azimut, i 3 ex supergestori all’attacco

Azimut, gennaio positivo per la raccolta

ConsulenTia18/Albarelli (Azimut): ” Con Mifid 2 i cf guadagneranno di più “

Azimut Holding: eseguita la terza tranche di acquisto di azioni proprie

Ti può anche interessare

Banco Bpm torna all’utile

Perfezionatol’accordo con Cattolica Assicurazioni, che acquisirà una partecipazione del 65% in Av ...

ITForum Milano / Riva (Intel): tanti benefici tech per la consulenza

Secondo Riva, il settore dei servizi finanziari potrà migliorare l’esperienza dei clienti, abbass ...

Olympia WM sceglie Campanini

La società londinese con sede a Milano ingaggia il Cfa per sviluppare il business con gli istituzio ...