Nozze col Credem? Banco Desio risponde picche

A
A
A

Presa di posizione dei vertici dopo alcune news uscite sulla stampa e l’intervista di Gregori al Sole24Ore.

Andrea Telara di Andrea Telara8 marzo 2018 | 12:20

Il direttore generale del Credem, Nazzareno Gregori, ha parlato di affinità con il Banco di Desio in una intervista al Sole24Ore e, negli ultimi giorni, hanno trovato spazio sui giornali le ipotesi di una prossima unione tra i due istituti. Ma oggi, a stretto giro, il Banco di Desio ha fatto capire di non credere affatto a questa prospettiva e di non avere in programma alcuna fusione.

Un comunicato dell’istituto recita infatti che “in relazione al titolo di un articolo di stampa pubblicato in data odierna (“Banche: Credem-Desio, dialogo per la fusione”), Banco Desio precisa di non avere alcun dossier aperto con Credem per eventuali operazioni di M&A e ribadisce che il Piano Industriale del Gruppo Banco Desio 2018-2020 è focalizzato sulla crescita per linee interne”. Come dire: possiamo andare avanti con le nostre gambe, almeno per ora.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banco Desio, consulenti al via

Banco Desio, profitti in calo ma commissioni in crescita

Popolare di Spoleto, addio alla borsa

Ti può anche interessare

Azimut CM festeggia il primo compleanno con 80 cf in più

Azimut Capital Management ha attratto professionisti di esperienza e giovani talenti, incrementando ...

A lezione di finanza comportamentale

Un nuovo incontro organizzato da Ascosim. Per investire con la testa, senza farsi travolgere ...

Banche popolari: anche nel 2017 crescono gli impieghi

L'anno scorso i nuovi finanziamenti per le aziende minori sono stati pari a circa 30 miliardi di eur ...