La carica dei 23 di B.Mediolanum

A
A
A

Inizio anno in grande stile sul fronte del reclutamento

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti9 marzo 2018 | 08:30

Sono ben 23 i nomi nuovi di Banca Mediolanum in questi primi mesi del 2018, con quasi la metà dei nuovi professionisti (11 per la precisioni) che possiede un background bancario

Nel dettaglio l’elenco di sei tra i più importanti nuovi banker della rete guidata dal direttore commerciale Stefano Volpato (nella foto): Paolo Margaglia, Giuseppe Baldassi, Duccio Albertoni, Rocco D’Antoni, Fabio Farrace e Pasqua Grazia Topputo. Vediamo il dettaglio delle loro bio.

Il gruppo di professionisti coordinati da Curio Moretti, regional manager di Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria, si arricchisce con l’ingresso di Paolo Margaglia, 48 anni, operativo su Torino. Margaglia inizia la sua carriera bancaria nel 1990, ricopre prevalentemente il ruolo di direttore di filiale per più istituti, tra cui Banca Popolare di Bergamo e Banca Intermobiliare, si occupa di gestione private banking per Banca del Gottardo ed approda nel 2014 in Credem come private banker.

Giuseppe Baldassi, 49 anni, operativo su Venezia, si inserisce nella squadra capitanata da Antonio Cibin, regional manager Triveneto Est. Baldassi, assunto nel 1990 dall’allora Banca Antoniana, ricopre nell’ultimo quindicennio il ruolo di direttore di filiale.

Entra nel team di Claudio Gilioli, regional manager della Toscana e Umbria, Duccio Albertoni, 42 anni, attivo su Lucca. Albertoni era private banker in Banco di Lucca e del Tirreno, istituto dove operava dal 2007, dopo un’esperienza quasi quinquennale come responsabile di filiale in Cassa di Risparmio di San Miniato.

Nel pool di banker guidati da Andrea Zini, regional manager della Romagna, si inserisce Rocco D’Antoni, 30 anni, attivo su Bologna. In BPER Banca dal 2008, D’Antoni si occupava di consulenza alla clientela.

Fabio Farrace, 47 anni, operativo su Roma, entra a far parte della squadra di Costante Turchi, regional manager di Lazio, Campania e Sardegna. Farrace lascia il ruolo di responsabile della gestione della clientela, che ricopriva in BCC Roma dal 1999, dopo una parentesi come promotore finanziario per Prime Sim.

La squadra capitanata da Walter Marongiu, regional manager della Puglia, si arricchisce con l’arrivo di Pasqua Grazia Topputo, 57 anni, attiva su Brindisi. Assunta nell’allora Banco di Napoli nel 1981, Topputo scala la carriera bancaria ricoprendo diversi ruoli di responsabilità, ultimo dei quali, gestore di portafoglio.

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, come rendere l’estate produttiva

Consulenti, più pepe al reclutamento con Mifid 2

Bnl-Bnp Paribas LB gonfia la rete

Addio all’Albo per un ex Fineco

Il fintech bussa in casa Anasf

L’eleganza ad alta temperatura

Multilife, quando i valori non hanno età

Consulenti, 10 consigli per costruire una leadership perfetta

Invesco investe sui consulenti

I due driver della consulenza finanziaria

Sri insieme ai consulenti

Nuovo Albo, Nafop e un sogno (prima) di mezza estate

OCF, la soddisfazione delle scf in attesa del 2019

Consulenza a distanza, l’avanguardia firmata Südtirol Bank

Consulenti, i mesi giusti per cercare lavoro

L’assist del Mef a Consob in vista del nuovo Albo

Caccia grossa a 2000 consulenti

Consulenti, una nuova vita da indipendente

Parola ai consulenti, sulla Road to the future

La nuova privacy invade la consulenza

Consulenti, meglio il portafoglio del curriculum

Ascosim dalla parte del Santo Padre

La grande bellezza di Mediolanum

Consulenti, il bersaglio di Bergoglio è sbagliato

La “predica” di Papa Francesco ai consulenti finanziari

Consulenti, cresce la concorrenza di banche e Poste

Tutela del risparmio e banche, le mosse di Lega e M5S

Consulenza indipendente, in Italia “mission impossible”

Fideuram va in buca

Anasf sempre presente per Efpa

Widiba, la versione di Giacomelli

Efpa, oggi è il Deroma day. Il saluto di Ambrosi

Caro consulente, come tratti i tuoi clienti?

Ti può anche interessare

Fineco, i consulenti sono più ricchi

La società trasmette i dati di bilancio 2017: cresce il patrimonio medio per cf, le commissioni e l ...

Fineco sale la scala dello Standard Ethics Ranking

La posizione dell'azienda in relazione alla concorrenza leale e alla sua corporate governance sono ...

Albo cf, arriva l’emendamento-sveglia per la Consob

L'emendamento sull'avvio dell'Albo a ottobre 2018 - all'esame del Senato - imporrebbe alla Consob un ...