“Sempre di più”, prima convention per i cf CheBanca!

A
A
A
Chiara Merico di Chiara Merico14 giugno 2018 | 08:32

PRIMA EDIZIONE – Prima edizione per la convention dei Consulenti Finanziari CheBanca!: l’evento, che si è tenuto ieri, che ha radunato i 225 professionisti saliti a bordo del progetto lanciato 10 mesi fa da CheBanca! a supporto del nuovo percorso di crescita nella gestione del risparmio e degli investimenti. Per l’evento è stato scelto un titolo emblematico: “Sempre di più!”, coerente con il percorso di crescita avviato in termini di numero di consulenti, raccolta netta e completamento dell’offerta prodotto. A fare gli onori di casa sul palco, il direttore centrale della rete Duccio Marconi: “E’ stata un’occasione per celebrare i risultati dei primi mesi di attività condividendo gli obiettivi sfidanti per il prossimo anno fiscale 2018/19. Ma anche per ripercorrere insieme ai nostri 225 consulenti finanziari i pilastri su cui poggia questo progetto: la solidità di Mediobanca con competenze uniche del settore a disposizione della nostra rete; la tecnologia, come elemento imprescindibile a supporto dell’attività di consulenza; ultimo, ma non per importanza, il valore dell’indipendenza, intesa come libertà di poter collocare un prodotto rispetto ad un altro avendo come unico obiettivo finale la soddisfazione del cliente, senza alcun condizionamento derivante da dinamiche remunerative”, ha dichiarato Marconi. La giornata è stata caratterizzata da una ricca agenda di interventi e tematiche di approfondimento e ha visto sul palco una folta rappresentanza del gruppo Mediobanca: tra i relatori, oltre a GianLuca Sichel e Alessandro D’Agata, rispettivamente amministratore delegato e direttore generale di CheBanca!, anche Emilio Franco, amministratore delegato della Sgr e Alberto Nagel, amministratore delegato del Gruppo. Non sono inoltre mancante le tavole rotonde e gli approfondimenti su tematiche più tecniche come sfide commerciali, impatto Mifid e ruolo dell’asset management a servizio della consulenza anche con il contributo del direttore commerciale della rete dei consulenti Alessio Guerriero, di due importanti associazioni di categoria (Assoreti e Anasf) e con la partecipazione di due case di gestione partner: Amundi e Mediobanca Sgr.

 

 

 


COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI CORRELATI

CheBanca! continua la corsa ad aprile

Consulenti, CheBanca! ingrana la marcia

Consulenti: Credem vince su CheBanca!

La rete di CheBanca! a forza 20

CheBanca! saluta il 2018 con oltre 20 ingressi

Consulenza e banche, tra digitale e nostalgia

CheBanca! ingaggia 9 cf in Campania ex Azimut e Banca Mediolanum

CheBanca! saluta 30 ingressi nel trimestre

CheBanca! distribuirà 37 fondi di Edmond de Rothschild Am

Consulenti, è guerra tra Credem e CheBanca!

CheBanca! preme l’acceleratore sulla rete

Quattro comparti di TCW nella rete di CheBanca!

CheBanca!, l’indagine rivela: filiale punto di riferimento per chi investe

Columbia Threadneedle e CheBanca!, accordo per distribuire 75 fondi

Consulenti, parte la rete di CheBanca!

CheBanca!, due ingressi di peso in Campania

CheBanca! prepara l’ingaggio di cento cf

CheBanca!, che colpi nel reclutamento in attesa di Marconi

CheBanca! si fa la sua rete di consulenti

CheBanca!, accordo con Orwell per i servizi digitali

CheBanca!, cambio di timoniere

CheBanca! a caccia di consulenti e private banker

Tante novità per la banking app di CheBanca!

CheBanca! vuole chiudere entro giugno l’integrazione con Barclays

Bancoposta e CheBanca! entrano nell’Aiip

L’importanza del digitale per i wealth manager

Le banche digitali mettono nel mirino 3 milioni di utenti e-commerce

Il futuro di CheBanca! si tinge di risparmio gestito

CheBanca! prepara la rete dei cf

Di chi si parla nel nuovo numero di iFinance: le persone e le società

E’ in edicola il nuovo numero di iFinance

Banche Italiane tra le “fatiche di Atlante” e la sostenibile leggerezza delle Fintech

Barclays, vicina la vendita della divisione italiana a CheBanca

Ti può anche interessare

Azimut varca la soglia dei 4 miliardi

La società fondata da Pietro Giuliani e guidata da Sergio Albarelli ha registrato ad agosto una rac ...

Credem, S&P conferma il rating

Il rating a lungo termine è stato confermato a “BBB-” e quello a breve termine è stato conferm ...

Fondi attivi europei, chi ha battuto il benchmark nel 2016

Un anno difficile, quello trascorso per i gestori attivi dei fondi domiciliati in Europa, che in men ...