Enasarco, la voce dei silenti

A
A
A

Bluerating.com ospita le testimonianze dei consulenti finanziari che rischiano di perdere i contributi versati all’ente di previdenza e assistenza degli agenti di commercio.

Andrea Telara di Andrea Telara23 novembre 2016 | 09:46

PENSIONE MIRAGGIO – Massimo Cazziola, 58 anni, consulente finanziario di Banca Euromobilire a Treviso, ha già versato all’Enasarco una montagna di soldi. “A occhio e croce saranno ormai diverse decine di migliaia di euro in tutto”, dice Cazziola, sottolineando un particolare che lo accomuna a molti altri suoi colleghi. Nel 2022, quando maturerà il diritto alla pensione ordinaria (cioè quella dell’Inps), il consulente trevigiano non riceverà dall’Enasarco neanche il becco di un quattrino: nessun assegno previdenziale integrativo, a differenza di quanto capiterà invece ad altri consulenti finanziari un po’ più fortunati di lui. Cazziola, infatti, fa parte della folta platea dei cosiddetti silenti, di cui si è parlato molto negli ultimi mesi durante la campagna elettorale per il rinnovo dei vertici di Enasarco, l’ente di previdenza e assistenza degli agenti di commercio a cui sono iscritti anche i consulenti finanziari. I silenti, per chi non lo sapesse ancora, sono quegli iscritti all’Enasarco che, pur avendo appunto versato a questo ente un mucchio di soldi, quando si congederanno dal lavoro non riusciranno a raggiungere la soglia dei 20 anni di contributi che dà diritto a ricevere una prestazione previdenziale. E’ proprio questo il rischio che corrono i professionisti come Cazziola, il quale ha avuto una carriera a cavallo tra il settore bancario e la consulenza finanziaria, un po’ come dipendente e un po’ come libero professionista. Prima di entrare nella rete di Banca Euromobiliare, infatti, il professionista di Treviso ha lavorato per oltre 20 anni in diversi istituti di credito tra cui il gruppo Barclays, dove è entrato nel 2008. Poi, nel 2013, quando l’istituto britannico ha deciso di lasciare l’Italia, Cazziola è tornato a dedicarsi alla consulenza finanziaria come lavoratore autonomo, un “mestiere” che aveva già esercitato in precedenza per qualche anno.

CARRIERA INTERMITTENTE – Con questa carriera intermittente, quando si metterà a riposo nel 2022,Cazziola non riuscirà dunque a raggiungere i 20 anni di contributi necessari per godersi la tanto agognata pensione dell’Enasarco, integrativa di quella dell’Inps. E così, il consulente di Banca Euromobiliare ha deciso di scrivere a BLUERATING, aderendo all’appello lanciato dal sito web della nostra testata che ha invitato i cf silenti a raccontare via internet e loro storie e a illustrare i loro problemi. La vicenda di Cazziola è emblematica di molte altre situazioni simili che BLUERTING ha avuto modo di accertare. “Qui nel Veneto, con la crisi di diversi istituti di credito”, dice Cazziola, “ci sono tantissimi colleghi ultracinquantenni o ultrasessantenni che lasciano il settore bancario per dedicarsi come liberi professionisti all’advisory finanziaria”. Molti di loro, secondo il consulente rivoltosi a BLUERATING, sono per il momento concentrati sui loro problemi di carriera e non sanno neppure che rischiano di dover masticare amaro nel momento in cui andranno in pensione. E’ ciò che teme anche Bruno Galizzi, altro consulente che ha deciso di scrivere a BLURATING e che, dopo 32 anni di servizio al Credito Bergamasco, dal 2012 è entrato nella rete di Fineco come libero professionista. Per varcare la soglia dei 20 anni di contributi e maturare il diritto alla pensione di Enasarco, Galizi dovrebbe lavorare ancora per 16 anni, toccando in totale i 52 anni di servizio: uno sproposito, impossibile da raggiungere per chi ha superato all’anagrafe la soglia dei 50. Anche per Galizi, insomma, i soldi destinati ogni anno all’Enasarco rischiano di essere buttati per sempre al vento.

CONTRIBUTI SALATI – Eppure, non si tratta certo pochi soldi: il contributo da versare all’ente ammonta infatti a oltre il 15% del reddito annuo (salirà al 17% entro il 2020), in parte a carico del professionista e in parte a carico della società mandante, calcolato però su un massimo di 25mila euro delle provvigioni annue per i consulenti monomandatari e di 37.500 euro per i plurimandtari. Si stratta insomma di qualche migliaia di euro ogni 12 mesi che, se non verrà trovata una soluzione al problema dei silenti, hanno appunto buone chance di trasformarsi in carta straccia. Il tema dei silenti è stato argomento centrale nella campagna elettorale per il rinnovo dei vertici di Enasarco. Il candidato uscito vincitore, Gianroberto Costa, si è impegnato a risolvere la questione con metodo e, anche per questa ragione, ha ottenuto l’appoggio dell’Anasf. C’è da augurarsi, dunque, che l’argomento non finisca nel dimenticatoio.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Costa (Enasarco): “I contributi per la formazione? Stanno avendo grande successo”

Consulenti, ecco tutte le prestazioni di Enasarco

Enasarco: che fine ha fatto il bond Anthracite?

Enasarco aiuta i consulenti over 75

Bufi (Anasf): “Appoggio Costa nel nuovo corso di Enasarco”

Enasarco vende azioni e incassa 14 milioni

Enasarco è su Twitter

Enasarco, un aiuto ai cf terremotati

Inps ed Enasarco, le scadenze per pagare i contributi

Enasarco, ecco chi ha diritto alle borse di studio

Enasarco, sconto sui contributi agli under 30

Formazione dei cf, la guida per avere mille euro da Enasarco

Enasarco, come ottenere un contributo di mille euro per la formazione

Enasarco: borse di studio in scadenza il 30 aprile, come fare domanda

Enasarco, è online la nuova certificazione dei redditi

Consulenti finanziari, Mei cresce in Enasarco

Enasarco recupera 700 milioni

Enasarco, cambiano le prestazioni integrative nel 2017

Enasarco, dal 1° gennaio arriva la pensione anticipata

Enasarco, tutti i numeri dei consulenti iscritti

Enasarco, ecco il bilancio 2016

Roma, Marra in manette per l’acquisto di una casa Enasarco

Enasarco, raccontateci le vostre storie

Enasarco, arriva il contributo per l’acquisto dei libri scolastici

Enasarco dice no ad Atlante 2

Enasarco, Costa annuncia il piano d’azione

Costa eletto presidente di Enasarco

Enasarco, Alfonsino Mei (Anasf) nel cda

Anasf, ecco chi siederà nel cda di Enasarco

Bufi (Anasf): “Uno dei nostri nel cda di Enasarco”

Enasarco, parte la campagna per il cda

Enasarco, slitta a fine mese la decisione sul decimo consigliere nel Cda

Anasf e Assonova, lotta dura per Enasarco

Ti può anche interessare

Credem, se ne va un consigliere

Dimissioni di Romano Alfieri, industriale e presidente della Padana Tubi ...

Popolare di Bari, accordo con Cerved per gli Npl

L'intesa prevede lo sviluppo di una partnership industriale di lungo termine per la gestione dei cre ...

Marzotto Sim “Draghi promosso (quasi sempre) a pieni voti”

Analisi della politica monetaria della Bce a 5 anni dal discorso in cui il presidente della banca ce ...