Taddei (Aipb), il private subirà una frenata

A
A
A

Bluerating.com ha intervistato Federico Taddei, direttore marketing e business development di Banca Euromobiliare e presidente della commissione marketing & comunicazione di Aipb sui numeri e le dimensioni del settore del private banking italiano, su come si è evoluta la clientela a livello di domanda e se la crisi attuale abbia generato un cambiamento nelle aspettative e nei bisogni o una crisi di panico di quest’ultima.

di Redazione23 ottobre 2008 | 07:30

Il manager prevede che “per la fine del 2008 le dimensioni del private banking scendano a quota 780 miliardi rispetto agli 830 del 2007, registrando un calo del 6% a seguito della svalutazione degli asset dei clienti private, dovuto allo storno dei mercati finanziari per il 7%, parzialmente compensato per un 1% dalla crescita della ricchezza prodotta dalle attività caratteristiche imprenditoriali e professionali dei clienti private stessi”.

Si tratta della prima riduzione che si riscontra dal 2004, anno in cui è iniziata questa indagine.

Taddei, inoltre, ha aggiunto che “la clientela private nell’ultimo anno ha modificato la propria asset allocation classica, a seguito della forte crisi registrata dai mercati finanziari negli ultimi mesi. Sono state, quindi, ridotte l’esposizione sui mercati azionari a vantaggio dei mercati obbligazionari e soprattutto dei prodotti di liquidità, come i depositi bancari, pronti contro termine e certificati di deposito”.

Il manager, infine, ha sottolineato come “la clientela private, soprattutto nell’ultimo mese, abbia ridotto il proprio livello di rischio, mentre ha aumentato la propria capacità di assorbire le perdite, cercando di rivedere tempestivamente la propria asset allocation. E per questo non si sono registrati casi di crisi di panico, che invece, hanno vissuto altri settori”.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Aipb, Maria Antonella Massari è il nuovo segretario generale

Forum Aipb: il ruolo dei consulenti per sostenere la ripresa

Innocenzi è il nuovo numero uno di Aipb

Aipb, le sfide future del private banking

Banca Generali, Mossa chiama Ragaini per creare una nuova divisione di wealth management

Aipb: cambiare in scia ai nuovi orientamenti sulla retribuzione

Mps, al via la rivoluzione del private

L’Album della Finanza 2014: Bruno Zanaboni

Il private banker: dal sondaggio al Forum annuale Aipb

Zanaboni (Aipb): Bisogna ascoltare il private banker, non solo il cliente

Private banking, anche i clienti “upper” riscoprono il gestito

Con Banca Cesare Ponti il private banking diventa totalmente 2.0

Aipb ci spiega il private insurance

Il private banking va oltre la crisi

Taddei sale sulla nave Ersel

Aipb – Ecco la mappa della ricchezza italiana

A prova di private banker

Scudo Fiscale – Aipb stima 50 miliardi

Rimpatrio effettivo

Scudo fiscale, nessun rimpatrio virtuale dei capitali

Private Banking, la crisi impatta sugli utili

Promotori finanziari – Fideuram batte le piccole private bank

Ai paperoni d'Italia piace investire nelle polizze

I certificati incontrano il private banking

AIPB, il 53% dei clienti private possiede opere d’arte

Bipiemme, private banking evolution

La view di Molesini sul private banking italiano

Anche i super ricchi iniziano a cedere

Ripensare il private asset management

Ti può anche interessare

Mifid 2, perché i consulenti possono guadagnare di più

L’analisi di Fabrizio Crespi, docente e ricercatore di Economia degli Intermediari finanziari Univ ...

Mifid 2, primi passi del decreto attuativo

Il consiglio dei ministri ha approvato in via preliminare la norma che fa entrare in vigore in Itali ...

Mps, al via l’offerta di conversione dei bond

Parte oggi e si conclude il 2 dicembre la proposta del Monte dei Paschi di Siena agli obbligazionis ...