Banca Euromobiliare strappa un manager a Ubs Wm

A
A
A

Dopo una trentennale esperienza nel wealth manamgement, il professionista appena arruolato sarà responsabile dei rapporti con la clientela istituzionale e corporate a Milano.

Andrea Telara di Andrea Telara24 ottobre 2016 | 11:49

CAMPAGNA ACQUISTI – Continuano gli investimenti per la crescita della rete di Banca Euromobiliare, società del Gruppo Credem specializzata nel private banking, guidata dal direttore generale Giuseppe Rovani, con Francesco Ferrarini (nella foto) responsabile del private banking. E’ entrato recentemente a Milano Lorenzo Violi, professionista con una trentennale esperienza proveniente da Ubs Wealth Management Italia. In particolare, Violi avrà la responsabilità del team dedicato alla gestione della clientela istituzionale e corporate presso la sede di Milano. Violi ha iniziato la propria carriera alla fine degli anni ‘80 occupandosi di clientela privata per Price Waterhouse a Londra. Successivamente è passato a JP Morgan a Milano, dove ha curato progetti speciali per il front office e per poi diventare gestore di portafogli della clientela privata per Arca Sim. E’ passato poi in Credit Agricole Indosuez e nel 2000 in Antonveneta Abn Ambro SgR come gestore dei fondi obbligazionari governativi, corporate e bilanciati per poi assumere la responsabilità della gestione di portafogli per la clientela istituzionale e successivamente delle gestioni patrimoniali obbligazionarie per tutto il gruppo. Sempre nel gruppo Antonveneta, Violi ha fatto parte parte della divisione private banking in qualità di head of product development and selection, con responsabilità sulle strategie commerciali della divisione. Nel 2008 infine è entrato in UBS Wealth Management Italia con il ruolo di responsabile delle relazioni con la clientela istituzionale.

PROFESSIONISTI D’ESPERIENZA – “Abbiamo focalizzato l’attenzione sul reclutamento di professionisti con una consolidata esperienza nella gestione dei grandi patrimoni perché vogliamo garantire ai nostri clienti un livello di servizio ai vertici del sistema in termini di qualità ed efficienza”, ha dichiarato Francesco Ferrarini, responsabile del private banking di Banca Eromobiliare. “Desideriamo entrare in contatto con professionisti in grado di valorizzare il nostro modello di servizio sviluppato secondo una filosofia private, che si riflette nell’attenzione che dedichiamo nell’interpretare correttamente i bisogni, le aspettative ed il mandato del cliente, nell’approccio alla gestione del risparmio basato su un attento presidio del rischio, nell’offrire soluzioni delle migliori case di investimento a livello globale in assenza di conflitto di interessi.”

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banca Euromobiliare, balzo dell’utile nel semestre

Banca Euromobiliare ingaggia due private

Banca Euromobiliare saluta 12 ingressi in tre mesi

Ti può anche interessare

Consulenti finanziari, training class: mettetevi alla prova con il price earning ratio

La risposta esatta alla domanda pubblicata ieri, a proposito dei derivati, era quella contraddistint ...

Mps, tutti gli uomini di Morelli

La nuova squadra di collaboratori è uno dei cardini su cui punta l’a.d., che sta per affrontare u ...

Consulenti: il Robo Advisor non basta

Campora (Allianz Bank): “la tecnologia può aiutare, ma non sostituire il cf”. Mifid 2? “Aumen ...