Piersimoni (Pictet Am): “Cosa aspettarsi da Fed e Bce nei meeting di settembre”

A
A
A

Per l’investiment advisor della casa di gestione elvetica, le prossime riunioni delle banche centrali saranno all’insegna della prudenza

di Redazione28 agosto 2017 | 12:20

L’inflazione è ancora bassa e le banche centrali si muoveranno con prudenza. E’ questa, in sostanza la conclusione a cui giunge Marco Piersimoni, investment advisor di Pictet Asset Management nel consueto videocommento mensile sull’andamento dei mercati finanziari. Analizzando la congiuntura macroeconomia, Piersimoni ritiene che sia ancora troppo presto per assistere a un altro piccolo rialzo dei tassi d’interesse da parte della Federal Reserve amaricana nella prossima riunione dei vertici di settembre. La prudenza caratterizzerà anche il prossimo summit della Banca Centrale Europea dove difficilmente ci sarà l’annuncio di una riduzione del quantitative easing (Clicca sulla schermata sopra per ascoltare il commento di Piersimoni).

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Piersimoni (Pictet Am): “Elezioni tedesche, così i risultati influenzeranno il mercato”

Pictet: la ripresa c’è, ma quanto è sostenibile?

Piersimoni (Pictet Am): “L’Agenda Trump è sparita dai radar dei mercati”

Ti può anche interessare

Invesco: l’investimento più importante è il futuro dei clienti

Nel video Invesco illustra la visione alla base della sua strategia di investimento. ...

SdR 17, Pallotta (Capital Group): “L’investimento a lungo termine, un principio chiave”

La director financial intermediaries di Capital Group, spiega a Bluerating.com la valenza degli inve ...

D’Acunti (Invesco): “Con i tassi a zero puntare su asset class insolite”

Nel video il responsabile commerciale di Invesco per l'Italia spiega le ragioni per cui preferire la ...