Piersimoni (Pictet Am): “Cosa aspettarsi da Fed e Bce nei meeting di settembre”

A
A
A

Per l’investiment advisor della casa di gestione elvetica, le prossime riunioni delle banche centrali saranno all’insegna della prudenza

di Redazione28 agosto 2017 | 12:20

L’inflazione è ancora bassa e le banche centrali si muoveranno con prudenza. E’ questa, in sostanza la conclusione a cui giunge Marco Piersimoni, investment advisor di Pictet Asset Management nel consueto videocommento mensile sull’andamento dei mercati finanziari. Analizzando la congiuntura macroeconomia, Piersimoni ritiene che sia ancora troppo presto per assistere a un altro piccolo rialzo dei tassi d’interesse da parte della Federal Reserve amaricana nella prossima riunione dei vertici di settembre. La prudenza caratterizzerà anche il prossimo summit della Banca Centrale Europea dove difficilmente ci sarà l’annuncio di una riduzione del quantitative easing (Clicca sulla schermata sopra per ascoltare il commento di Piersimoni).


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Piersimoni (Pictet Am): “Torna l’inflazione in primavera”

Piersimoni (Pictet AM): “Nel 2018 fuga dai bond e ritorno dell’inflazione”

Piersimoni (Pictet Am): “Elezioni tedesche, così i risultati influenzeranno il mercato”

Ti può anche interessare

Consulenza ad alta tensione

Il nostro mercato della consulenza è pronto per la trasparenza? ...

ConsulenTia18/Bufi (Anasf): “I tre livelli critici di Mifid 2”

Intervista esclusiva a Maurizio Bufi, presidente di Anasf, nel corso di ConsulenTia18. Una recente r ...

Innocenzi (Aipb): “Il private banking, un settore in crescita”

Nella videointervista il presidente di Aipb, Fabio Innocenzi, illustra a Bluerating i risultati del ...