Ronchetti (Gfk): “Le doti che un buon consulente deve avere”

A
A
A

Preparazione tecnica, capacità relazionali, empatia con il cliente. Ecco le qualità che un financial advisor dovrà possedere secondo l’analisi di Gfk

Andrea Telara di Andrea Telara10 ottobre 2017 | 08:35

Non soltanto doti relazionali ma anche una forte preparazione tecnica che deve essere aggiornata e valorizzata attraverso un apposito processo di certificazione. Nicola Ronchetti, business director di Gfk spiega in questa videointervista rilasciata a Bluerating Tv quali doti deve possedere un buon consulente finanziario in vista dell’arrivo della direttiva Mifid 2.

CLICCA SULLA SCHERMATA SOPRA PER VEDERE LA VIDEONTERVISTA

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn121Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Studio Gfk: cosa vogliono i cf

La consulenza finanziaria e quei 5 milioni di famiglie

Ti può anche interessare

SdR 17, Palacino (BNY Mellon Im): “Puntiamo su multi asset e bond high yield”

Al Salone del Risparmio 2017 il managing director per l’Italia di BNY Mellon Investment Management ...

Bufi (Anasf): “Le provvigioni non scompariranno dalla remunerazione dei cf”

Il presidente dell'Anasf spiega in una intervista a Bluerating.com che, con l'arrivo della Mifid 2, ...

Consulentia 2017/ Doris: “Così terremo alti i margini”

L’amministratore delegato dell’Istituto di Banca Mediolanum ha spiegato ai microfoni di Bluerati ...