Ronchetti (Gfk): “Le doti che un buon consulente deve avere”

A
A
A

Preparazione tecnica, capacità relazionali, empatia con il cliente. Ecco le qualità che un financial advisor dovrà possedere secondo l’analisi di Gfk

Andrea Telara di Andrea Telara10 ottobre 2017 | 08:35

Non soltanto doti relazionali ma anche una forte preparazione tecnica che deve essere aggiornata e valorizzata attraverso un apposito processo di certificazione. Nicola Ronchetti, business director di Gfk spiega in questa videointervista rilasciata a Bluerating Tv quali doti deve possedere un buon consulente finanziario in vista dell’arrivo della direttiva Mifid 2.

CLICCA SULLA SCHERMATA SOPRA PER VEDERE LA VIDEONTERVISTA

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn125Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fintech e Mifid 2, così cambierà il settore finanziario

Anima-GfK: italiani sempre più ottimisti e disposti a investire

Mifid 2, come cambieranno i consulenti finanziari

Ti può anche interessare

SdR 17, Kuhdari (Kairos): “In arrivo un nostro Pir con strategie alternative”

Videointervista al responsabile commerciale reti e istituzionali di Kairos che preannuncia il lancio ...

Private Banking Summit 2017, il video di tutto il convegno

Cinque top manager hanno ragionato sugli effetti della direttiva sul mercato e sulle loro società. ...

SdR 17, Esposito (Selectra): “Ecco le nostre nuove strategie sull’investimento sostenibile”

Il relationship manager di Selectra presenta a Bluerating.com i nuovi prodotti della società nel se ...