Etf – Replica inversa su Hong Kong su Deutsche Boerse

A
A
A

Il db x-trackers HSI Short Daily Index replica la performance inversa delle 42 società comprese nell’indice long, che coprono il 70% dell’intera capitalizzazione della borsa di Hong Kong.

di Fabio Coco23 settembre 2009 | 12:30

In quotazione da oggi sul mercato tedesco Xetra, un nuovo fondo della Sicav di Deutsche Bank, db X-Trackers. E’ il db x-trackers HSI Short Daily Index ETF (LU0429790313), strumento che presenta costi di gestione pari allo 0,75% e non distribuisce proventi. Questo etf riflette la performance dell’indice HSI Short Index, riporta una nota, che consente agli investitori di partecipare alla prestazione inversa del Hang Seng Index. Si tratta del primo prodotto di questo tipo.

L’Hang Seng Index comprende 42 società che rappresentano approssimativamente il 70% della capitalizzazione di mercato complessiva della borsa di Hong Kong. Le azioni comprese nel benchmark, sono pesate quindi per la capitalizzazione di mercato e per il flottante.
 
Quest’ultima quotazione giunge dopo le 10 arrivate ieri da parte di BNP Paribas Asset Management. La casa emittente francese ha quotato nuovi EasyETF che consentono non solo di esporsi sulle performance delle società europee, dell’area euro ed americane, ma anche di investire sul mercato monetario europeo (EasyETF EuroMTS EONIA).

In particolare, l’EasyETF EURO STOXX 50 Double Short consente di replicare la performance inversa dell’indice di blue chip europee con una leva pari a due, così come fa l’EasyETF Dow Jones STOXX 600 Double Short, ma per il benchmarck Dow Jones che replica la performance delle 600 società ad alta, media e bassa capitalizzazione appartenenti a 18 Paesi europei.

Inifne, l’EasyETF S&P 100 consente di beneficiare per la prima volta dell’andamento delle prime 100 società statunitensi listate nell’indice S&P 500. Inoltre, tramite l’EasyETF Russell 1000, gli investitori potranno coprire il 90% della capitalizzazione di borsa dei mercati azionari a stelle e strisce. Si ricorda che, considerati unitamente, gli indici Russell coprono oltre il 98% del mercato USA (90% il Russell 1000 e 8% il Russell 2000).  Questi panieri hanno a che fare con le società americane a bassa capitalizzazione di borsa. Infatti, si espongono nei confronti del segmento small-cap americano, mercato caratterizzato da un’alta volatilità dei rendimenti, ma anche da maggiori possibilità di guadagno.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Deutsche Bank, Valeri: “Resto qui”

Deutsche Bank bocciata da S&P

Candriam firma per il wealth management di Deutsche Bank

F&F al passo d’addio, DB Advisory Clients pensa a un tour

Rivivi il webinar: Evoluzione dei mercati finanziari e nuovi modelli distributivi in Italia

Deutsche Bank vola alto

I tasselli della distribuzione in Italia

Buonaccorsi sceglie Finanza&Futuro

Deutsche Bank, crolla l’utile nel trimestre

Addio Finanza & Futuro

Finanza & Futuro, private a forza cinque

Deutsche Bank, Sewing nuovo ad

Le donne d’oro, Magro (F&F): “Serve tenacia”

Deutsche Bank, voci di cambio al vertice

Un’altra bandiera per Finanza e Futuro

Una polizza col sorriso per Deutsche Bank

Deutsche Bank porta in borsa l’asset management

Deutsche Bank, accordo con Banca Sistema sul factoring

Finanza & Futuro, sette ingressi al Nord

Private, colpaccio di Deutsche Bank

Deutsche Bank torna a pagare bonus “normali”

Finanza&Futuro cresce a Roma

Finanza & Futuro, poker d’ingressi nel private

I fondi di Jupiter Am saranno distribuiti da Deutsche Bank Wm

Patrimonio: Fideuram ISPB fa il vuoto, Banca Generali insegue

Tre ingressi al Nord per Finanza & Futuro

Da Deutsche Bank e Postbank nasce il nuovo colosso private

Deutsche Bank, utili sopra le attese

Finanza & Futuro, poker d’ingressi a Livorno

Deutsche AM, Xtrackers espande l’offerta di etf in Italia

Cryan (Deutsche Bank) auspica tassi più alti e più fusioni e acquisizioni tra banche

La corsa di Fideuram ISPB, B. Mediolanum insegue

BLUERATING IN EDICOLA: Sulla corsia di sorpasso

Ti può anche interessare

L’espresso di Ubs sul Sedex

Due nuovi certificati sul segmento dedicato di Borsa Italiana ...

SPDR ETFs: quattro motivi di ottimismo verso il debito emergente in valuta locale

L'asset class ha messo a segno rendimenti pari al 3,55% nel primo trimestre di quest’anno, spiega ...

Banca IMI sempre in prima linea sul Sedex

Un'altra sostanziosa emissione di certificati Bonus Cap ...