Etf – Le strategie core/satellite

A
A
A

L’approccio core-satellite consente di concentrare nella parte rilevante di portafoglio investimenti più tradizionali, per poi utilizzare prodotti che accedano a mercati più specifici nella porzione restante.

di Fabio Coco30 ottobre 2009 | 08:00

Gli investimenti core/satellite si fondano sulla semplice suddivisione del portafoglio in due segmenti: si tratta di una parte in cui gettare le basi della proprio strategia (core), solitamente per un peso del 70%, per poi aggiungere per la restante porzione investimenti più specializzati (satellite). La parte preponderante del portafoglio va così a comporsi da esposizioni ai mercati “core” ed a basso rischio, ad esempio fondi indicizzati quali gli etf, strumenti di diversificazione a basso costo. L’obiettivo è quello di ottenere rendimenti in linea con le performance del mercato, quel fattore cui comunemente ci si riferisce come beta.

Gli investimenti satellite, invece, riguardano quegli investimenti più specializzati, che il gestore ritiene possano offrire rendimenti supplementari rispetto al mercato (alpha). Certamente, la maggior specificità ed accesso a mercati meno tradizionali, comporta di conseguenza che gli investimenti satellite hanno rischi e costi maggiori rispetto ai core. In questo caso, infatti, l’esposizione si focalizza su mercati più specifici, attraverso l’investimento in fondi gestiti attivamente, temi d’investimento, titoli singoli ed etf. La vasta gamma di possibilità offerte da questi ultimi strumenti, infatti, fa degli etf fondi adatti sia per le strategie core, che per quelle satellite. I fondi indicizzati, in pratica, sono molto efficienti come partecipazioni core, mentre altri veicoli indicizzati più esotici, sono di solito usati come partecipazioni satellite.

La strategia core/satellite consiste in un approccio modulare alla costruzione del portafoglio, che consente di fissare rischi ed obiettivi di rendimento specifici per ciascun investimento. Se, però, una parte del proprio portafoglio non raggiunge l’obiettivo prestabilito, la flessibilità e la trasparenza dell’approccio core/satellite consente di rivedere rapidamente le proprie esposizioni. Tale flessibilità permette di liberare velocemente risorse, per concentrarle in aree in cui l’investitore è maggiormente in grado di aggiungere alfa, oppure per rispondere più rapidamente ai cambiamenti nelle condizioni del mercato.

Inoltre, la separazione degli investimenti core e satellite permette di gestire in maniera più efficace i costi. In sostanza, il vantaggio deriva da una gestione efficiente nella parte core di portafoglio, per poi “sopportare” qualche costo in più nella porzione satellite, a patto di portarsi a casa un rendimento che batta il benchmark (la generazione di alpha positivi).

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Invesco, acquisizione miliardaria tra gli etf

Amundi lancia un Etf Pir compliant

Smart BETA e factor investing: Consultinvest fa chiarezza

Etf, la corsa continua anche nel secondo trimestre

Oro, si raffredda la domanda

A Piazza Affari i primi 5 etf di Hsbc Global Asset Management

Lyxor lancia il primo Etf Pir compliant

Source lancia l’ETF specializzato nel FinTech

Buffett (Berkshire Hathaway): fondi hedge costano troppo per quel che rendono

Nasce Euclidea, il primo private banking fintech alla portata di tutti

Arriva il sito che ti dice come risparmiare sui costi di fondi e Sicav. Ecco come funziona

Etf in Europa, frena la raccolta degli smart beta

Moneyfarm lancia la prima gestione patrimoniale per tutti

Petrolio: cinque cose da tenere a mente secondo WisdomTree

Source: il 2017 sarà positivo ma volatile, occhio a bond emergenti e dollaro

New Alpha A.M. e Aviva France finanziano la prima piattaforma europea di analisi degli ETF

Il Premio dei Premi per l’innovazione assegnato a Invest Banca e Widiba

Oro, meglio gli Etf che i titoli minerari a questi livelli

Ossiam punta sulla responsabilità sociale

Etf in Europa, raccolta fiacca ad aprile

Ossiam quota un nuovo Etf a Piazza Affari

China Post Global prende la divisione Etf di Rbs

Usa, arriva l’etf che investe in videogame

Cattivo timing per gli investitori Usa

Ossiam punta sul Giappone con un nuovo Etf

Nomura lancia due etf che puntano sul Giappone

Source: gli etp piacciono sempre di più

Per l’argento il rialzo sembra agli sgoccioli, è ora di un Etf corto?

Il rimbalzo del petrolio fa ripartire Etfs Brent 1 Month

Le utilities portano bene ad Amundi

A Etfs basta poco zucchero per addolcire le performance

Come fare soldi scommettendo sul bestiame

Etfs Daily Leveraged Gasoline riparte, sarà la volta buona?

Ti può anche interessare

Nuova serie di Cash Collect per Bnp Paribas

I Cash Collect mensili su singole azioni sono strumenti che permettono di ottenere ritorni interess ...

Deutsche AM, Xtrackers espande l’offerta di etf in Italia

Deutsche AM quota su Borsa Italiana 2 etf Xtrackers caratterizzati da Ter tra i più economici del m ...

Fidelity lancia due Etf smart beta

I due prodotti forniscono un'esposizione a società di qualità elevata che mirano a distribuire div ...