Deutsche AM, Xtrackers espande l’offerta di etf in Italia

A
A
A

Deutsche AM quota su Borsa Italiana 2 etf Xtrackers caratterizzati da Ter tra i più economici del mercato nell’ambito della loro categoria.

Maria Paulucci di Maria Paulucci3 ottobre 2017 | 08:02

Dal 29 settembre Deutsche Asset Management, divisione del gruppo Deutsche Bank dedicata ai prodotti di risparmio gestito, quota su Borsa Italiana 2 etf Xtrackers caratterizzati da Ter tra i più economici del mercato nell’ambito della loro categoria. Lo si apprende da una nota. Fanno entrambi parte della gamma Core, ossia della famiglia di etf Xtrackers a replica fisica che danno esposizione ai principali indici azionari e obbligazionari a costi contenuti e che, pertanto, possono essere utilizzati per la costruzione della parte centrale, per l’appunto detta “Core”, dei portafogli orientati al medio lungo temine.

Si tratta del db x-trackers MSCI Emerging Markets Index UCITS ETF (DR), che con un Ter annuale dello 0,20% offre esposizione a uno dei principali indici azionari di Paesi emergenti, e del db x-trackers II iBoxx $ Treasuries UCITS ETF (DR) caratterizzato da un Ter annuale di 15 punti base (0,15% per anno) e dal fatto di dare accesso a un benchmark contenente titoli governativi americani appartenenti a tutte le classi di scadenza. Mauro Giangrande (nella foto), head of passive distribution per il Sud Europa di Deutsche AM, ha dichiarato: “In un contesto caratterizzato da una sempre maggiore attenzione al costo e all’efficienza delle diverse soluzioni d’investimento proposte, siamo orgogliosi di introdurre sul mercato italiano due etf Core che offrono accesso a delle asset class molto presenti nei portafogli sia istituzionali che retail. Coniugare la modalità di replica diretta (o fisica) con Ter particolarmente convenienti è diventata una delle principali mission della nostra piattaforma di etf”.

Completa l’offerta un etf Strategic Beta, il db x-trackers iBoxx USD Emerging Sovereigns Quality Weighted UCITS ETF (DR) Euro-Hedged e un etf su titoli di Stato global indicizzati all’inflazione, il db x-trackers II Global Inflation-Linked UCITS ETF (DR) Euro-Hedged. Il primo offre esposizione a un indice di obbligazioni sovrane denominate in dollari ed emesse da mercati emergenti. Il secondo replica un indice globale di obbligazioni indicizzate all’inflazione. In entrambi i casi si tratta di share class di comparti già quotati a Milano. La novità risiede nel primo caso nella copertura del rischio cambio euro/dollaro Usa e nel secondo nella circostanza di prevedere, a differenza del gemello già quotato, la distribuzione periodica dei dividendi.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn4Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Il mercato regolamentato SeDeX diventa MTF

Jerusalmi (Borsa Italiana): “Nessuna bolla sui Pir”

Al via la Tol Expo: protagonisti il trading online e l’educazione finanziaria

Goldman Sachs presenta i nuovi certificates con scadenza a un anno

ETFplus, Borsa Italiana dà il benvenuto a Open Capital

L’anno nero di Piazza Affari

Base Investments Sicav quota quattro comparti a Piazza Affari

Borsa Italiana, Jerusalmi: “Risolvere il nodo credito ci aiuterà a risalire”

Borse, nel 2016 Milano maglia nera d’Europa

4Aim, la prima Sicaf italiana scalda i motori per la Borsa

Popolare di Vicenza, salta la quotazione

Banca Popolare di Vicenza, la quotazione si avvicina

Veneto Banca procede verso la quotazione

Il Continente Nero alla conquista di Borsa Italiana

ExtraMOT Pro, nel 2015 quotati 57 nuovi strumenti

Photogallery – Bfc, il primo giorno di quotazione

Blue Financial Communication debutta a Piazza Affari

Fondi in Borsa, arriva anche Efficiency Growth Fund Sicav

Fondi in Borsa, la carica degli intermediari

Fondi in Borsa, estate calda per l’Etfplus

Mediolanum, le stock options di Fininvest

È ufficiale: Borsa Italiana dà il benvenuto a New Millennium Sicav

Fondi quotati, Poletto: come funzionerebbero le retrocessioni sulla piattaforma di Borsa

Bosoni (Borsa Italiana): retrocedere le commissioni a promotori e consulenti? Non abbiamo nulla in contrario

Promotori, Azimut compra i suoi titoli per oltre 1,7 milioni di euro

Rothschild e Borsa Italiana sosterranno insieme l’imprenditoria italiana

Fondi in Borsa: debutto ufficiale il 1° dicembre

Fineco, il presidente Cotta Ramusino compra azioni

Gestori a Piazza Affari, Ubs si dà all’immobiliare

Pieno successo per l’offerta di Anima Holding

Un anno di Borsa: cresce la capitalizzazione, UniCredit regina degli scambi

Borsa Italiana taglia il traguardo di 800 strumenti quotati su ETFplus

Promotori finanziari, il gruppo London Stock Exchange chiude l’anno in utile

Ti può anche interessare

Banca Imi quota otto nuovi CashCollect Certificate

I certificati offrono all’investitore la possibilità di ottenere dei rendimenti in situazioni di ...

Deutsche Bank quota 52 certificati sul Sedex

Si tratta di quarantacinque Bonus Cap Certificates sugli indici Eurostoxx 50, FTSE MIB e DAX e su az ...

UniCredit lancia i Cash Collect a doppia cedola

I nuovi certificati prevedono il pagamento della cedola condizionata alla barriera seguendo la frequ ...