Ubs Am quota un nuovo Etf sul reddito fisso emergente

A
A
A

Si tratta del primo Etf che permette di investire su tutto l’universo obbligazionario dei Paesi emergenti a breve scadenza.

Chiara Merico di Chiara Merico24 novembre 2017 | 08:35

LA QUOTAZIONE – UBS Asset Management amplia la propria gamma di Etf fixed income sui mercati emergenti e, a partire dal 22 novembre, quota su Borsa Italiana UBS ETF J.P. Morgan USD EM Diversified Bond 1-5 UCITS ETF.  Il nuovo strumento conferma la forte attenzione all’innovazione di UBS Asset Management , in quanto è il primo Etf a consentire di prendere esposizione in modo diversificato su tutto l’universo obbligazionario dei Paesi Emergenti (titoli di Stato, emissioni corporate e sovranazionali), concentrandosi sulle emissioni a breve scadenza, da 1 a 5 anni. In tal modo, UBS Asset Management mette a disposizione degli investitori uno strumento altamente diversificato per posizionarsi sulla parte corta della curva dei rendimenti. E’ uno strumento particolarmente adatto per coloro che hanno delle aspettative positive sui fondamentali di crescita dei mercati emergenti e sul miglioramento del credit outlook, ma allo stesso tempo temono lo scenario di un rialzo dei tassi d’interesse. Lo strumento replica il J.P. Morgan USD EM Diversified 3% capped 1-5 Year Bond Index, indice composto da bond sovrani, quasi sovrani e societari dei Paesi Emergenti, espressi in dollari e con taglio superiore ai USD 500 milioni. Un importante contributo alla diversificazione è dato dal peso di ogni singolo Paese in portafoglio che non può eccedere una quota del 3% complessivo. UBS ETF J.P. Morgan USD EM Diversified Bond 1-5 UCITS ETF si aggiunge così a UBS ETF Barclays USD Emerging Markets Sovereign (disponibile anche in versione Eur Hedged), che permette di esporsi a tutta la curva dei bond sovrani dei Paesi emergenti con il limite del 3% per Paese. Per Francesco Branda, head of passive & Etf Specialist Sales Italy di UBS AM, “gli investitori sono alla costante ricerca di soluzioni innovative che consentano di ottenere buoni rendimenti con un soddisfacente grado di rischio. Questo vale soprattutto per gli investitori europei che operano in un contesto di tassi bassi a seguito delle politiche monetarie espansive della BCE. Con questo nuovo strumento UBS propone l’esposizione a una delle asset class obbligazionarie più remunerative con un occhio di riguardo alla diversificazione e alla riduzione del rischio di rialzo dei tassi”.

 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Ubs Am quota due nuovi Etf

Ubs Am, Bonardi entra nel team dedicato alla gestione passiva

Ubs Am lancia un etf sull’azionario europeo

Ti può anche interessare

CF Webinars, nuovo appuntamento sui certificati con UniCredit e Bluerating

I relatori saranno affiancati da Christophe Grosset di UniCredit, mentre la moderazione sarà affida ...

Da Lyxor arriva il primo Etf sulla parità di genere

Il Lyxor Global Gender Equality (DR) UCITS ETF è una sicav lussemburghese che utilizza una replica ...

Vontobel quota due nuovi Tracker Certificate sul Sedex

Il primo punta al mercato delle auto intelligenti con società che operano nell’ambito della "conn ...