Gregorini (Bnp Paribas Cib): “Tutti i vantaggi dei certificati Cash Collect”

A
A
A

La responsabile public distribution di Bnp Paribas Corporate & Institutional Banking, spiega il fiunzionamento di alcuni certificates da poco lanciati sul mercato.

Francesca Vercesi di Francesca Vercesi14 dicembre 2017 | 09:33

In un contesto di mercato incerto, per ridurre il rischio tipico del tradizionale investimento in azioni, ecco che lo strumento del Cash Collect su singoli titoli può rivelarsi una scommessa ponderata. Gli emittenti stanno puntando su questo tipo di strumenti e Bnp Paribas ha appena lanciato una nuova serie di certificate Cash Collect su azioni singole, con durata triennale e scadenza il 2 novembre 2020.

PREMI E SOTTOSTANTI – Nelle date di valutazione semestrali, il certificate paga un premio che varia dal 2,6% al
5,2% se il valore del sottostante
è superiore a un livello barriera, fissato al 70% del valore iniziale.
A scadenza, se il Certificate
non è scaduto anticipatamente, sono due gli scenari possibili: se
il sottostante quota a un livello pari o superiore alla barriera,
il Certificate rimborsa il valore nominale e paga un premio;
se il sottostante quota sotto il livello barriera, il Certificate
paga un importo commisurato
alla performance negativa del sottostante. A partire dalla prima data di valutazione, c’è però la possibilità di rimborso anticipato qualora la quotazione del sottostante sia superiore al valore iniziale: in questo caso, i Cash Collect scadono anticipatamente, pagando il premio e restituendo
il capitale. Ecco un esempio: il Cash Collect su Fiat Chrysler Automobiles pagherà un premio del 5% semestrale (10% annuo)
se a ogni data di valutazione il titolo si troverà al di sopra del prezzo barriera (10,6050 euro) e proseguirà la sua vita fino alla data di valutazione successiva. A partire dalla prima data di valutazione, qualora FCA quotasse al di sopra del valore iniziale (15,1500
 euro) il Certificate rimborserà anticipatamente anche il capitale inizialmente investito, oltre al pagamento del premio.

NELL’AZIONARIO, CON MENO RISCHIO –“Nell’attuale contesto di mercato, caratterizzano da tassi d’interesse negativi o prossimi allo zero, strumenti come i Cash Collect sono particolarmente adatti a chi
è alla ricerca di fonti alternative
di rendimento”, spiega Nevia Gregorini (nella foto), responsabile public distribution di Bnp Paribas Corporate & Institutional Banking. In particolare, questa emissione offre premi periodici con scadenza semestrale e rappresenta un’opportunità di investimento in linea con le esigenze di chi vuole avvicinarsi all’investimento azionario, beneficiando al contempo di un profilo di rischio- rendimento più contenuto.
Inoltre la barriera particolarmente profonda, osservata solo a scadenza, è pensata per proteggere da ribassi fino al 30% del valore iniziale dell’azione sottostante. Bnp Paribas ha recentemente lanciato 14 Cash Collect su
azioni di società quotate, italiane
e straniere: Eni, Enel, Saipem,
Fiat Chrysler Automobiles, Renault, UniCredit, Banco
Bpm, Intesa Sanpaolo, Telecom Italia, Assicurazioni Generali, STMicroelectronics, Ubi, Bper Banca, Mediaset. Quanto al trattamento fiscale dei certificate, considerati redditi diversi di natura finanziaria (con aliquota pari al 26%), a differenza di altre classi di investimento quali fondi ed Etf, permette di utilizzare le eventuali plusvalenze per compensare perdite pregresse.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Ottobre a forza 8 per Bnl-Bnp Paribas Life Banker

Banca Mondiale, un’obbligazione per lo sviluppo sostenibile

BNP Paribas lancia un progetto educational sui certificate

Bnp Paribas, Promutico alla guida de L’Atelier di San Francisco

Bnp Paribas, utile in calo ma sopra le attese

Classifiche Bluerating: BNP Paribas AM in testa tra i fondi Azionari Russia

Bimbi in ufficio da Bnp Paribas Italia

Bnp Paribas lancia la prima serie di Double Cash Collect con durata triennale

Blueindex: bene Axa e Bnp Paribas, le parole di Trump frenano Wall Street

BNP Paribas lancia un fondo sui titoli etici

Assogestioni, Bnp Paribas balza in testa

Bnp Paribas lancia 16 certificati

Bnp Paribas quota una serie di Bonus Cap su titoli azionari

Peugeot corre dopo acquisto Opel-Vauxhall

Nuovi investimenti – Bnp Paribas lancia la prima serie di Fixed Cash Collect

Nuova serie di Cash Collect per Bnp Paribas

Bnp Paribas raddoppia la spesa per il digitale a 3 miliardi

Bnp Paribas raddoppia la spesa per il digitale a 3 miliardi di euro

Bnp Paribas, ecco la nuova serie dei certificate Athena

Bnp Paribas emette nuovi Top Bonus Certificate

Bnp Paribas apre alle startup

L’insurtech è rosa: Isabella Fumagalli di BNP Paribas Cardif, premiata come donna innovativa

Bnp Paribas lancia nuovi certificate Cash Collect

World Payments Report 2016: pagamenti digitali in crescita del 10%

Bnp Paribas lancia una nuova serie di certificate cash collect

Al via Open-F@b Call4Ideas 2016, il contest per le startup in ambito assicurativo

Bnp Paribas, dal prossimo anno ancora più digital con Hello Bank!

Bnp Paribas e Capgemini portano a una svolta il World Payments Report

Al via il BNP Paribas International Hackathon 2016

Listini europei in rialzo, nonostante un deludente indice Zew

Bnp Paribas: è ancora presto per vendere Bund

Bnp Paribas: l’oro può toccare i 1.400 dollari l’oncia entro 12 mesi

Bnp Paribas lancia due obbligazioni in valuta estera

Ti può anche interessare

BlackRock lancia un Etf sostenibile sul Giappone

Le società incluse nell’Etf iShares MSCI Japan SRI UCITS (SUJP) hanno le migliori credenziali ESG ...

CF Webinars, nuovo appuntamento sui certificati con UniCredit e Bluerating

I relatori saranno affiancati da Christophe Grosset di UniCredit, mentre la moderazione sarà affida ...

Bnp Paribas quota una serie di Bonus Cap su titoli azionari

I Bonus Cap permettono di ottimizzare il portafoglio rispetto all’investimento diretto in azioni, ...