Etf: il giorno dei rimbalzi

A
A
A

Nel giorno dello stacco di dividendi da parte degli Etf iShares, i protagonisti del mercato sono stati i fondi che di più avevano perso nell’ultimo periodo. I rimbalzi sono stati di grosse entità soprattutto per argento e nickel. Real Estate e Brasile seguono anche loro il recupero dei settori più in difficoltà.

di Salvatore Parmentola28 agosto 2008 | 13:00

Giornata di recuperi per Etf ed Etc scambiati nella Borsa Italiana.

In particolare tra le commodities  sono da sottolineare le performance del Etfs Ph. Silver (+4,23%) e dell’Etfs Nickel (+3,63%). In entrambi i casi questi rialzi arrivano dopo un agosto di grosse perdite. L’etf sull’argento, per esempio, dal 30 luglio al 25 agosto ha perso più del 30% del suo valore, di conseguenza questo balzo è stata una diretta causa delle prese di profitto degli shortisti.

Per quantro riguarda il Nickel, le notizie di un aumento di materiale estratto che risalivano a 2 giorni fa  e avevano fatto deprimere le quotazioni, sono state seguite dalla non prevista chiusura di una grossa miniera in Australia. L’effetto della notizia ha fatto immediatamente rimbalzare il prezzo facendo recuperare parte delle perdite pregresse. Scivolone per l’Etfs Lean Hogs (-5.16%) che sconta l’apprezzamento del dollaro e del petrolio, stesse componenti che hanno influito negativamente sull’Etfs Wheat (-4,47%).  Sui cereali, e in particolare sul grano, pesano le buone notizie sul tempo in Argentina che fanno sperare in un ottimo raccolto.

Le stesse dinamiche sono visibili anche tra gli etf sugli indici. L’ iShares FTSE Epra/Nareit Global Property Yield Usd (+ 3,52%) e l’ iShares MSCI Brazil (+3,03%) hanno rimbalzato dopo alcuni giorni di passione. Il mercato immobiliare in particolare sembra essere uscito dal momento difficile. Dopo mesi di nuvole nere è cresciuta la domanda di immobili e la richiesta di mutui in conseguenza della diminuzione sostanziale dei prezzi delle case.

L’ultimo aspetto da evidenziare, è che un buon numero di Etf iShares ha staccato dividendi nel giorno di ieri. Tuttavia le performance utilizzate sono quelle rettificate, di conseguenza l’effetto dello stacco non è emerso.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenza fiscale: partecipazioni qualificate e non, il dilemma dei dividendi esteri

Lo stacco dividendo pesa sull’avvio di Piazza Affari

Banche e reti, chi darà più dividendi

Ti può anche interessare

Certificates sotto la lente: tornano i CF Webinars di UniCredit e Bluerating

Nuovo appuntamento con i CF Webinars. I relatori saranno affiancati da Christophe Grosset di UniCred ...

Etf Securities vende a WisdomTree il business europeo, Etf esclusi

Il business oggetto dell'operazione, precisa una nota, comprende tutte le attività europee ad esclu ...

Lyxor lancia il primo Etf Pir compliant

Secondo quanto riferisce Plus de Il Sole 24Ore, Lyxor ha trasformato in Pir il suo Etf Lyxor Ftse It ...