La cultura Fintech in continua crescita, il caso “Fintech O2O”

A
A
A
di Federico Morgantini, Shanghai8 settembre 2016 | 17:25

Ormai non esiste giornale o sito informativo che non parli di Fintech, sembra di essere tornati a fine anni ’90 quando venne “scoperta” la New-Economy e i giornali dell’epoca (ancora non esistevano siti informativi) non parlavano d’altro. E ancora più interessante è il numero di convegni e di iniziative di ogni sorta che stanno nascendo nel settore.

Oggi analizziamo l’interessante caso Fintech O2O

L’iniziativa nasce nel 2015 come “incontro mensile” a Hong Kong, co-organizzato da Cyberport e NexChange. L’idea è semplice: riunire professionisti con la stessa vision, persone che riconoscono l’impatto della tecnologia sulla finanza tradizionale, e discutere degli argomenti più attuali. L’iniziativa riscontra grande successo, tanto che in meno di due anni di eventi ad Hong Kong vede la partecipazione di oltre 2.000 professionisti provenienti da oltre 20 paesi diversi.

Ma quello che è straordinario è lo sviluppo internazionale, infatti l’iniziativa si arricchisce di eventi in programma a New York, Londra, Toronto e Shanghai, che coinvolgono miglia di persone e speaker da tutte le parti del mondo.

Per celebrare i due anni di vita con un ritorno alle origini, il 27 e 28 Settembre si terrà a Hong Kong la prima convention Fintech O2O di due giorni. Sono già oltre 400 i partecipanti registrati, da oltre 30 paesi diversi e sono in programma ben 35 relatori internazionali.

Fra questi Jouko Ahvenainen, fondatore del Gruppo Grow VC e da sempre uno degli animatori degli incontri Fintech O2O. Il suo cavallo di battaglia è l’armonizzazione fra Finanza Tradizionale e Fintech, la fine di un antagonismo che porti a modelli ibridi che rendano i servizi finanziari più efficaci, trasparenti e democratici.

Fra i relatori ci sono personaggi che provengono da aziende della portata di JP Morgan e KPMG, asiatici e occidentali, ma è triste notare che fra i 35 nessuno è italiano.

Per partecipare: http://www.fintecho2o.com

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti e Fintech nell’era di Mifid 2: se ne parla alla Tol

Tra Fintech e Mifid 2: le nuove regole del gioco a ITForum Milano

Top manager di banche e digital al Summit di Saint-Vincent

Satispay, Credimi, Moneyfarm e altre fintech finiscono in Parlamento

Il Fintech in un limbo. Ci vogliono regole

Arriva il primo Master in Digital Innovation e Fintech: ecco tutto quello che c’è da sapere

Ubs organizza una nuova challenge a tema fintech

Milano capitale europea del Fintech? Farebbe volare il marketplace lending italiano

Fintech dirompente, ma le banche non rinunciano al fattore umano

Nasce Supernovae Labs, il primo acceleratore fintech per banche e assicurazioni in Italia

La Consob mette in guardia sui rischi del fintech

I PIR senza Fintech? Ecco perché sono monchi

Singapore e Francia più vicine nel Fintech

Intelligenza artificiale: il consulente bancario rischia di essere sostituito dai chatbot?

Hong Kong: troppo comoda e moderna per il Fintech

FinTech, le società globali di servizi finanziari prevedono un aumento delle partnership

Verso una strategia europea per il Fintech. La commissione UE avvia una consultazione pubblica

Banche, come sopravvivere nell’era digitale

Deutsche Bank apre un Innovation Lab a New York

Goldman Sachs offre lavoro a chi sa sviluppare un robo-advisor

Deutsche Börse punta negli investimenti Blockchain e A.I.

Accordo di cooperazione nel Fintech fra Singapore e Giappone

Source punta sul Fintech con un Etf

La “lunga marcia” di China Rapid Finance

Source lancia l’ETF specializzato nel FinTech

FinTech, 10 comunity da seguire su Facebook

JD Finance pronta a camminare da sola

FinTech e Banche. Amicizia possibile?

Fintech, Intesa Sanpaolo tra le 7 banche top al mondo nella trasformazione digitale

Insurtech: il nuovo volto delle assicurazioni

Visa lancia la prima Everywhere Initiative in Europa

Mastercard e Oracle insieme per fornire pagamenti senza intoppi

Moneyfarm scelto da Uber per offrire consulenza finanziaria e pensione integrativa ai suoi autisti

Ti può anche interessare

Non solo Kickstarter

Dire Crowdfunding e pensare a Kickstarter è un po’ come dire Social Network e pensare a Facebook. ...

WeChat Pay alla conquista dell’Europa partendo dall’Italia

“Nei mercati internazionali come l’Europa, ci concentreremo nello sviluppo di servizi pe ...

Come cambia la distribuzione assicurativa nell’era del FinTech

Il mercato assicurativo sta vivendo una fase di contrazione, dovuta principalmente al calo di attrat ...