La Bundesbank ha paura del Fintech

A
A
A
Gianluca Baldini di Gianluca Baldini27 gennaio 2017 | 10:19

Le aziende che operano nel settore del fintech richiedono una maggiore vigilanza perché hanno il potenziale di distruggere il settore bancario e potrebbero minacciare la stabilità finanziaria. Lo ha detto il presidente della Bundesbank, Jens Weidmann.

I player del settore utilizzano tipicamente progressi nella tecnologia per fornire servizi a basso costo e di facile accesso, da trasferimenti e il commercio al crowdfunding, tutti prodotti che operano in gran parte al di fuori della normativa bancaria.

“Ottenere un quadro più chiaro delle attività commerciali del fintech è essenziale se vogliamo capire meglio se e in che modo  potrebbero costituire una minaccia per la stabilità finanziaria”, ha detto Weidmann,durante il Consiglio direttivo della Banca centrale europea.

“Il problema è rappresentato da tutte quelle operazioni di pagamento e di regolamento titoli che bypassano il sistema bancario”, ha aggiunto.

Originariamente sviluppato per la moneta virtuale bitcoin, la tecnologia blockchain utilizza una rete decentrata di computer per verificare le transazioni e questo può ridurre la necessità di intermediari.

Cercando di reagire rapidamente, la Bundesbank ha recentemente lanciato un progetto con Deutsche Boerse per sviluppare il proprio prototipo di blockchain che non comporti questi problemi.

Weidmann ha detto che i progressi nel campo della finanza digitale avevano aumentato l’accesso dei consumatori ai servizi finanziari, ma ha espresso preoccupazione per come il settore fintech si comporterebbe in una recessione economica.

Ad ogni modo, ha sottolineato che una valutazione di questi rischi è impossibile senza dati affidabili.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Bce: gli annunci non bastano più

La Germania riparte grazie all’export

Germania: collocati bond a due anni a rendimento zero

Ti può anche interessare

Monica Regazzi sul successo di Homepal ai FintechAge Awards: “Progetto disruptive”

“Questo riconoscimento gratifica i quasi due anni di grande passione, energia e impegno da par ...

Stripe raccoglie altri 150 milioni di dollari: ora vale 9,2 miliardi

L’azienda di digital payments Stripe ha raccolto un finanziamento di 150 milioni di dollari in un ...

CashMe lancia la sua piattaforma per il finanziamento alle PMI

Ha fatto il suo esordio la piattaforma pubblica online messa a punto da CashMe, startup fondata da ...