Workinvoice sigla accordo con Fivesixty

A
A
A
di cavenaghi5 maggio 2017 | 09:46

Al via una nuova collaborazione tra una piattaforma italiana per l’anticipo fatture online un network di consulenza per rendere liquidi i crediti commerciali delle imprese.

Workinvoice, il mercato italiano dell’invoice trading (compravendita di fatture online) ha siglato un accordo di collaborazione con la Fivesixty, network di professionisti fondato da Massimo Minolfi nel 2009 per supportare gli imprenditori nella crescita e nello sviluppo continuo dell’impresa nei processi di cambiamento.

L’accordo tra Workinvoice, che gestisce il mercato online per i crediti commerciali delle aziende italiane con oltre 50 milioni di fatture transate sulla propria piattaforma, e Fivesixty, che gode di un rapporto consulenziale diretto con le imprese, nelle intenzioni consentirà a Workinvoice di ampliare la base dei propri contatti nell’ambito della supply chain di gruppi industriali di medie e grandi dimensioni e a Fivesixty di ampliare la propria offerta proponendo alle aziende nuovi e flessibili strumenti per rendere liquidi i propri crediti commerciali in modo trasparente, flessibile e in tempi rapidi.

Workinvoice ha già collaborato con decine di aziende italiane e supporta oltre 6.000 posti di lavoro in Italia, fornendo soluzioni per ottimizzare i flussi di cassa ed interventi tempestivi a favore della crescita. Secondo quanto comunicato dalla stessa società, le aziende che utilizzano Workinvoice hanno infatti riportato una riduzione del proprio costo del debito fino al 30% e fatturati in crescita in media del 64%.

Matteo Tarroni, Ceo di Workinvoice, dichiara: “Il fatto che Fivesixty, che vanta  un team di manager di assoluta esperienza nel settore bancario e della consulenza, con una vasta rete di relazioni nel mondo delle imprese, abbia voluto affidarsi alla piattaforma Workinvoice per il servizio di anticipo fatture è riconoscimento del valore di una tecnologia e di un sistema innovativo che funziona. Con Massimo Minolfi, Gianni Coriani e la sua squadra condividiamo l’obiettivo di realizzare modalitá innovative anche per ottimizzare la finanza di filiera, la spina dorsale del nostro sistema economico”.

Massimo Minolfi, Fondatore di Fivesixty, commenta: “Nell’era dell’Industria 4.0 è giusto credere in una finanza alternativa, moderna, che snellisca i tempi ed agevoli le operazioni in modo flessibile ed autonomo per gli imprenditori. Crediamo molto nella piattaforma sviluppata da Matteo ed il suo team, professionisti che uniscono avanzate competenze informatiche e digital alla consolidata esperienza finanziaria nel settore bancario. Con questa vantaggiosa collaborazione intendiamo offrire nuove opportunità di finanziamento(alternative e/o complementari ai tradizionali canali) alle aziende in cerca di soluzioni immediate e a rischio zero”.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Moneyfarm lancia la nuova app per gestire da mobile gli investimenti

Moneyfarm, la società indipendente di consulenza finanziaria online con sede in Italia e nel Regno ...

Dalla Cina arriva il FINTERNET

Solo pochi anni fa l’occidente pensava alla Cina come terzo mondo e faticava a immaginare che l’ ...

Fineco lancia la nuova App con accesso tramite impronta digitale

  Fineco lancia la nuova App con una tecnologia più avanzata e una grafica completamente rivis ...