Risparmio gestito – Attori in stand-by

A
A
A

Ecco il commento settimanale sull’andamento dell’economia e dei mercati di Henderson Global Investors.

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti30 settembre 2009 | 09:00

NEWS

-        Nel Regno Unito le azioni sono state trascinate verso il basso dalle principali società di costruzioni, Barratt Developments e Redrow, che hanno annunciato la scorsa settimana un aumento di capitale di 843,5 milioni di sterline. Le due società hanno intenzione di utilizzare questo capitale per diminuire i loro livelli di debito e/o per creare la loro banca di credito fondiario in attesa di una ripresa del mercato residenziale britannico. 

-        Negli Stati Uniti si sono registrati dati economici contrastanti; sebbene le richieste di sussidi di disoccupazione siano calate rispetto alle attese, le buone notizie provenienti dal mercato immobiliare e dal settore industriale sono state inferiori. I nuovi ordini per i beni durevoli sono diminuiti nel mese di agosto, poiché le aziende continuano ad essere preoccupate del fatto che la domanda potrebbe rimanere debole e che le vendite di nuove case procedano al di sotto delle aspettative.  

-        I verbali delle sedute del Comitato di Politica Monetaria (MPC) hanno mostrato che i policy makers sono soddisfatti del livello attuale degli acquisti di asset e che continueranno a valutare la necessità o meno di ulteriori azioni di stimolo, al termine del programma di quantitative easing previsto per novembre. Questi verbali, insieme alla sintesi della situazione economica elaborata dagli esperti della Banca di Inghilterra, indicano che l’economia sta iniziando una fase di ripresa. 

-        Negli Stati Uniti, il Comitato Federale del Mercato Libero (FOMC) ha dichiarato che l’attività economica in USA si è ripresa dopo un periodo di grave flessione. Rispetto al vertice di agosto il quadro emerso è migliore. La situazione dei mercati finanziari è migliorata ulteriormente e anche l’attività del settore residenziale ha registrato un aumento..

-        La Germania ha ricevuto notizie contrastanti dalla ricerca IFO sulla fiducia del mercato: quest’ultima ha infatti messo in luce un ulteriore sviluppo dell’economia, sebbene i dati siano risultati inferiori alle attese.

VIEWS

-        Il fatto che i verbali della Banca di Inghilterra mostrino meno preoccupazioni riguardo la prospettiva di breve termine e non riportino nessun dibattito a proposito di una riduzione del tasso di interesse sulle riserve, supporta la nostra ipotesi che il programma di quantitative easing terminerà a novembre.   

-        Questa settimana il focus è sulla pubblicazione dei dati sui dipendenti del settore non agricolo negli Stati Uniti, prevista per venerdì: il nostro modello prevede perdite attorno alle 500 mila unità nei prossimi sei mesi, ma i numeri effettivi saranno probabilmente inferiori. 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, ecco i migliori di Piazza Affari

Fondi, in Europa è già record

Fondi comuni, che stangata in dieci anni

Se i Pir vanno in vacanza, soffriranno anche i fondi mid e small cap Italia?

Più fondi e meno bond nel portafoglio degli italiani

Intesa Sanpaolo cede il suo 50% di Allfunds Bank per 900 milioni

Arriva il sito che ti dice come risparmiare sui costi di fondi e Sicav. Ecco come funziona

Raccolta, le polizze battono i fondi

BlackRock scalda i motori per l’Investment Tour 2017

Degroof Petercam: 5 buoni motivi per puntare sui bond corporate high yield in euro

Volete far centro in borsa? Puntate su titoli noiosi

La Brexit fa paura: disinvestimenti netti per 3,5 miliardi di sterline dai fondi inglesi in giugno

Fondi: non si arresta la fuga dagli azionari, ecco dove stanno andando i flussi globali

Azimut Trend Italia recupera parte del terreno perso da inizio anno

Plurima Junior Resources Fund termina giugno in grande rimonta

Assoreti, raccolta stabile a maggio

Fonditalia Euro Financials paga cara la Brexit

Gestielle Obiettivo Europa approfitta della volatilità per rimbalzare

Fondi aperti, 13 miliardi raccolti in un trimestre

Fonditalia Euro Bond Long Term R, il rialzo prosegue

Generali sul tetto d’Europa

Aberdeen Global Select Emerging Mkt Bond A1 in ripresa da inizio anno

Materiali industriali in ripresa, Amundi ringrazia

Zenit Pianeta Italia I riduce il rosso da inizio anno

Interfund Equity Japan A prova a ripartire

Eurizon Azioni Salute prova a ripartire

Anima Bluebay Reddito Emergenti cavalca il rimbalzo

Anima Traguardo 2017 Cedola 4 III recupera terreno

Oddo European Banks ringrazia la Bce e spicca il volo

Alkimis Capital Ucits Coupon dimezza il calo da inizio anno

Bnl Azioni Europa Dividendo in ripresa, ma ancora non basta

Promotori, training class: mettetevi alla prova con il benchmark dei fondi comuni d’investimento

Fonditalia Equity China R risale la china

Ti può anche interessare

Ubp: Cina, nel 2017 occhi puntati sull’azionario

Il mercato cinese infatti è volatile e pieno di incertezza ma mai povero di opportunità d’invest ...

Bnp Paribas Am lancia il Parvest Green Bond

Il fondo utilizza un approccio d’investimento proprietario integrato per identificare titoli obbli ...

Fondi, bufera su Aberdeen

Ancora un’ondata di riscatti sul gestore scozzese. Che paga il focus eccessivo sui mercati emergen ...