Leonardo vs Ersel, chi vince in Italia

A
A
A

Match del giorno tra due società di gestione italiane, indipendenti e dinamiche: Leonardo SGR e Ersel Asset Management SGR si sfidano sul campo dei fondi ‘azionari italia – mid & small cap’

di Francesco Biraghi5 marzo 2010 | 14:00

GLI STRUMENTI

Ai fini dell’analisi utilizziamo le importanti risorse contenute all’interno del nostro product selector, che ci permette di determinare i fondi confrontabili per categoria di appartenenza (tipologia di prodotto, società di gestione e categoria Bluerating); in particolare, ai fini dell’articolo, sfruttiamo le potenzialità dello strumento confronta prodotti, che ci regala inoltre l’importante apporto grafico in calce alla pagina (che comunque è solo una parte delle varie schermate che si possono ottenere).

I PRODOTTI

La categoria è quella dei fondi azionari italia – mid & small cap. Sulla sinistra troviamo Leonardo Italian Opportunity. Il fondo è finalizzato ad ottenere un incremento di valore del capitale investito, con un orizzonte temporale di medio/lungo periodo (4/7 anni) e un livello di rischio alto. Gli investimenti sono effettuati in strumenti finanziari di natura azionaria denominati in Euro, indirizzandosi principalmente verso i titoli di emittenti italiani senza differenziazione settoriale. Tali titoli sono negoziati sul mercato italiano. Lo stile di gestione è caratterizzato in particolare da un’attenta analisi delle dinamiche macroeconomiche globali, della loro influenza sui singoli settori economici e del conseguente riflesso sulle prospettive di crescita delle singole società. L’investimento in titoli azionari viene effettuato tenendo conto dei principali fattori eco-nomico/finanziari che possono influenzare la redditività aziendale, con particolare riguardo per gli emittenti che presentano prospettive di crescita stabile degli utili. La SGR attua una politica gestionale attiva, anche attraverso l’investimento in strumenti finanziari di emittenti non presenti nell’indice di riferimento. Data la natura del fondo, ciò può comportare un significativo scostamento rispetto l’andamento del benchmark.

Alla destra troviamo lo sfidante Fondersel Piccole E Medie Imprese. Il fondo investe prevalentemente in strumenti finanziari di natura azionaria quotati in Italia o di emittenti italiani denominati sia in euro sia in valuta estera. Gli investimenti sono effettuati in emittenti di piccola e media capitalizzazione e diversificazione degli investimenti in tutti i settori economici. Obiettivo principale del fondo è l’apprezzamento del valore del capitale su un orizzonte temporale di lungo periodo (indicativamente superiore a 7 anni) con un livello di rischiosità elevato. La filosofia d’investimento è basata sulla centralità dell’analisi dei fondamentali, sia a livello settoriale e sia a livello di singole società. Le decisioni vengono pertanto assunte a seguito di un’attività di ricerca basata sulle prospettive reddituali, il livello di valutazione, l’analisi dei flussi e il controllo del rischio.

IL MATCH

Ecco i risultati sulla base di elementi di raffronto riscontrabili all’interno del nostro confronta prodotti e delle schede prodotto.

Patrimonio a fine febbraio 2010: un punto a Fondersel Piccole e Medie Imprese, cha ha un patrimonio in gestione di 56,2 milioni di euro. Leonardo Italian Opportunity arriva a 32,5 milioni di euro di asset.

Raccolta ultimo mese: nel mese di febbraio, un punto per Fondersel Piccole e Medie Imprese, che registra una raccolta positiva di 3,5 milioni di euro. Di poco negativa la raccolta per il fondo di Leonardo con -1,7 milioni.

Rating: 5 corone per Leonardo Italian Opportunity, che conquista un punto. Il comparto di Ersel ottiene 4 corone.

Performance a 1 e 3 anni: prevalgono su orizzonti temporali differenti, un punto ad entrambi.

Volatilità negativa a 1 e 3 anni: risultano meno volatili su orizzonti temporali differenti, assegniamo un punto a testa.

Commissioni: Fondersel Piccole e Medie Imprese è di poco meno caro, con una management fee del 1,50% annuo, conquista il punto in palio. Per Leonardo Italian Opportunity è del 1,60%. Entrambi presentano una commissione di incentivo, pari al 20% sulla overperformance rispetto al benchmark.

Indice di Sharpe e Sortino a 1 anno: Fondersel Piccole e Medie Imprese conquista due punti, ha infatti valori più elevati.

RISULTATO FINALE

Leonardo Italian Opportunity : 3

Fondersel Piccole E Medie Imprese: 7
 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Investec Am gestirà un fondo azionario europeo di Ersel

Private banking, Ersel adotta la firma grafometrica

Fondi, i soci Ersel festeggiano

Ti può anche interessare

Axa Italia punta sullo smartworking con la nuova sede

Oggi la quasi totalità della popolazione aziendale di Axa Italia può optare per lo smartworking, ...

Classifiche Bluerating: Ubs in testa tra i fondi obbligazionari America Latina

Secondo le analisi di Bluerating basate su fondi della categoria obbligazionari America Latina, il ...

Investec Am: Francia, sale il nervosismo sui mercati

Per John Stopford il mercato fa bene a incorporare un premio di rischio, ma una presidenza francese ...