Fondi italiani, in 32 anni più oneri che rendimenti

A
A
A

Lo rivela un’analisi di Plus de Il Sole 24Ore, che prende in esame l’andamento dei prodotti di investimento in Italia lungo l’arco di 32 anni, dal 1984 al 2015.

Chiara Merico di Chiara Merico27 marzo 2017 | 08:54

LO STUDIOPiù commissioni che rendimenti: è questo, in sintesi, il risultato dell’analisi di Mediobanca che ha preso in esame l’andamento dei prodotti di investimento in Italia lungo l’arco di 32 anni, dal 1984 al 2015. Come rivela Plus de Il Sole 24Ore, lo studio ha analizzato oltre un migliaio tra fondi comuni e Sicav, fondi pensione negoziali e aperti, fondi chiusi, immobiliari, speculativi, fondi di fondi collegati e non collegati e fondi riservati. In 32 anni questi prodotti hanno generato un aumento di patrimonio del 54,6% (92,8 miliardi di 170 miliardi), per un rendimento medio annuo composto dell’1,37% (senza considerare l’inflazione). Nello stesso periodo gli oneri di gestione (tutte le commissioni a vario titolo) pagati dai sottoscrittori sono stati pari a 73,8 miliardi, e le imposte a 7,3 miliardi. Secondo i calcoli del quotidiano finanziario, dunque, ogni anno il costo medio delle commissioni sul patrimonio dei fondi è stato dell’1,39%, superiore quindi al rendimento medio annuo composto.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Vontobel AM rafforza la squadra obbligazionaria

Fondi, fuga dagli emergenti

Capitali, come portarli all’estero (legalmente)

L’industria dei fondi vale una montagna di soldi

Fondi passivi sostenibili, la strada è ancora lunga

Rompere gli schemi dell’asset allocation

Fondi, se resta solo la commissione di performance (o quasi)

Strategie multi asset per mantenere la rotta

Syz AM, un miliardo di motivi per sorridere

Fondi, la commissione di gestione è sotto pressione

Fidelity, you pay…less

Multi asset, una passione in evoluzione

SdR18/Bottillo (Natixis IM): “Attivi, what else?”

SdR18/Giorgi (Blackrock): “Il nostro Universe”

La raccolta ci mette l’Anima

Caso Vegagest, due ipotesi e un silenzio assordante

Assogestioni: Carreri vicepresidente con il nuovo budget

La guerra dei fondi

Asia più forte per La Francaise

SdR18, via libera per le conferenze

Fondi, rivoluzione Fidelity

Kid, i problemi fanno slittare la notifica alla Consob

Petrolio in ascesa, la bussola per gli energetici di AcomeA

Fondaco, un nuovo fondo equity income

Anima e Poste, un accordo dai tre volti

Mediobanca, ai fondi la maggioranza (relativa) nell’assemblea

Anima, bene trend di raccolta malgrado riassetto distributivo

Fondi, La Française lancia nuovo fixed maturity

Fondi, in Europa è già record

Credit Suisse, ecco i due fondi che guardano al futuro

I fondi private scelgono l’Africa

Al via ReFees, la startup che fa risparmiare sui costi di fondi e Sicav. Ecco come funziona

Banco Popolare e Digital Magics: 1 milione di euro a sostegno delle startup

Ti può anche interessare

NN IP: emergenti, nel 2018 ancora buone prospettive di crescita, ma c’è l’incognita Fed

Per Maarten-Jan Bakkum le prospettive sono di una crescita costruttiva e prospettive di rendimento p ...

Polizze, Pramerica prepara l’uscita dall’Italia

Secondo il quotidiano Mf, la pultinazionale statunitense Prudential Financial starebbe per cedere le ...

Allianz GI: il voto austriaco rafforza l’ondata populista in Europa

Lo spostamento a destra dell'Austria riflette una tendenza da oramai lungo periodo affermatasi in Eu ...