Fondi pensione, in aumento i fondi aperti

A
A
A

Riscossa dei fondi pensione. Secondo i dati di Assogestioni i fondi aperti sono cresciuti. Tra aprile e giugno si sono registrate adesioni pari a…

di Redazione30 settembre 2010 | 11:00

Sbarcati in Italia con notevole ritardo rispetto agli Usa, oggetto di non poche diffidenze per tanto tempo, i fondi pensione si riprendono la rivincita. Secondo i dati dell’ufficio studi di Assogestioni relativi al secondo trimestre, i fondi pensione aperti sono cresciuti sia sul fronte del numero degli iscritti che dal punto di vista dell’attivo netto. L’identikit dell’iscritto-tipo? Uomo, con un’età compresa tra i 30 e i 49 anni. Con una strategia di investimento piuttosto cauta: tra i fondi, i più apprezzato restano i bilanciati e i bilanciati obbligazionari. 

 

Ricapitolando, tra i mesi di aprile e giugno sono state registrate adesioni complessive per 431,5 milioni di euro. I contributi versati da lavoratori dipendenti e autonomi hanno pesato per il 54,6% delle adesioni, equivalenti a 235,4 milioni di euro. I lavoratori dipendenti hanno immesso nel sistema la parte più rilevante dei flussi, corrispondenti a 173 milioni di euro, il 40% delle adesioni. Il contributo dei lavoratori autonomi pesa per il 14,5% (62,5 milioni) del totale. Le operazioni di trasferimento da altri comparti e da altri fondi pensione garantiscono il restante 45,4% delle adesioni, un contributo pari a 196,1 milioni. Mediante le operazioni di erogazione e riscatti, i fondi pensione aperti hanno restituito al mercato 60,3 milioni di euro. La raccolta netta nel corso dei tre mesi è stata pari a 194 milioni di euro ed ha contribuito alla crescita dell’attivo netto che sfiora oggi i 6,7 miliardi di euro.

 

È in crescita anche il numero complessivo degli iscritti che, al 30 giugno, è pari a 893 mila unità, valore al lordo delle duplicazioni. Gli uomini rappresentano il 65,5% dei soggetti aderenti alla previdenza complementare in fondi pensione aperti. Quasi due terzi degli iscritti si concentrano nella fascia di età che va dai 30 ai 49 anni. La parte restante si distribuisce nelle fasce 50-59 e under 30. I dati di adesione per i più giovani, il 10% degli iscritti, continuano ad essere deboli. 

 

Quanto all’asset allocation, gli investimenti nei comparti bilanciati (26,9%) e bilanciati obbligazionari (23,9%) sono stati scelti da più della metà degli iscritti. Entrambi i comparti detengono insieme più del 50% dell’attivo netto, distribuito fra loro in maniera pressoché equivalente: il 27,4% ai primi e il 25,7% ai secondi. I comparti azionari rappresentano il 10% del totale, i monetari il 5,7%, i flessibili il 3,5%. 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Salone del Risparmio, tutto sulla decima edizione

Migrazioni di masse nel risparmio gestito

Assogestioni, profondo rosso a maggio

Risparmio gestito, Eurizon medaglia d’oro

Assogestioni, ad aprile raccolta in lieve frenata

Fondi, i Pir a tutta birra

Exploit di M&G, ancora giù Generali

Rimbalza a marzo il risparmio gestito

Borsellino (Assogestioni): “Operazione trasparenza sui fondi d’investimento”

Salone del Risparmio, pronti via!

Assogestioni: Carreri vicepresidente con il nuovo budget

L’Olanda affonda la raccolta del Leone

Febbraio nero per il risparmio gestito

SdR18, via libera per le conferenze

Assogestioni al fianco del Fai

Assogestioni, a gennaio boom di Generali

Risparmio gestito, quasi 10 miliardi raccolti a gennaio

2017 col vento in poppa per il risparmio gestito

Assogestioni, la raccolta provvisoria 2017 sfiora i 100 miliardi di euro

Risparmio gestito, Eurizon e Fideuram dominano a novembre

Assogestioni, la raccolta vola ancora

Assogestioni, Ubi Banca scatta in testa a ottobre

Risparmio gestito, i fondi aperti trainano la raccolta a ottobre

Risparmio gestito, ancora un trimestre positivo

Assogestioni, nuovo record storico per il patrimonio

Risparmio gestito, Intesa tiene la testa

Pir, Assogestioni si fa qualche domanda sulle linee guida del Mef

Antiriciclaggio, conto alla rovescia per il corso Assogestioni

Risparmio gestito, Poste tallona Intesa Sanpaolo

Assogestioni, agosto caldo per l’industria

Assogestioni, raccolta splendente a luglio

Risparmio gestito, il miglior trimestre da 2 anni

Gestito, Generali e Intesa mantengono la vetta

Ti può anche interessare

Farad Group, Barthélémy nominato ad

Barthélémy succede al fondatore del gruppo e al principale stakeholder Marco Caldana, che mantiene ...

Mifid 2, Unigestion assorbirà i costi di ricerca esterna

Unigestion ha scelto di pagare direttamente i costi legati alla ricerca esterna in materia di invest ...

Dnca Finance prende Lanternier

Il manager gestirà il fondo DNCA Opportunités Zone Euro e sarà co-gestore di Centifolia insieme a ...