I campioni che nascono in Casa

A
A
A

6 obbligazionari e 2 azionari ottengono le 5 corone di Bluerating

di Redazione28 gennaio 2011 | 10:30

di Luca Spoldi

Sono otto i “campioni” di Pioneer Investments (gruppo UniCredit), su oltre 220 fondi analizzati dal database di Bluerating, che possono fregiarsi delle cinque corone che rappresentano il massimo rating attribuito attraverso un procedimento che parte dall’analisi qualitativa delle caratteristiche d’investimento dei fondi per giungere ad una valutazione basata su un algoritmo di natura quantitativa. Un processo laborioso che non lascia nulla al caso e che parte dall’analisi della politica d’investimento e del portafoglio dei fondi, per passare alla verifica del benchmark di riferimento, all’analisi dello stile d’investimento dei fondi, alla classificazione dei fondi sulla base delle caratteristiche d’investimento, fino a giungere alla categorizzazione dei fondi e all’assegnazione del rating. Due comparti azionari, cinque obbligazionari ed un fondo obbligazionario sono a inizio 2011 i campioni di casa Pioneer. Quanto ai comparti azionari si tratta del Pioneer Funds Euroland Equity classe E oltre al Pioneer Funds Core European classe E: il primo è si caratterizza per la specializzazione geografica, investendo nei paesi dell’area euro e con 387,7 milioni di euro in gestione (dati al 30 novembre 2010) aveva ottenuto, alla data dello scorso 20 gennaio, un guadagno del 14,75% negli ultimi dodici mesi, con un indice di Sharpe (un indicatore di performance corretta per il rischio: più è elevato, più il fondo ha ottenuto una performance superiore a quella ottenibile da uno strumento privo di rischio come i Bot a tre mesi) pari a 0,66. Il secondo è un comparto azionario (832 milioni in gestione) che si presenta come un “classico” fondo azionario Europeo dato che investe in un portafoglio di titoli ampiamente diversificato, avendo come benchmark l’indice MSCI Europe. In questo caso il guadagno a un anno è pari all’8,26%, con un indice di Sharpe di 0,81. Tra i comparti obbligazionari spicca il comparto Pioneer Funds Euro Strategic Bond classe E, un obbligazionario globale che investe i suoi 669,2 milioni di patrimonio in titoli di stato e obbligazioni societarie di emittenti emergenti o sviluppati, denominati in euro. A un anno il suo guadagno è del 18,25%, con un indice di Sharpe pari a 2,94. Molto interessante anche il risultato di Pioneer Funds Euro High Yields classe E, che invece punta in modo specifico su obbligazioni societarie ad alto rendimento (“high yield”) a medio-lungo termine denominate in euro. In questo caso il comparto, da 229,9 milioni di patrimonio, registra una performance a un anno del 18,07% e un indice di Sharpe pari a 2,26. Risultati di poco inferiori per il comparto “gemello” Pioneer Funds Euro High Yields classe F: 17,38% di guadagno a un anno e indice di Sharpe pari a 2,18. Appena più indietro troviamo il Pioneer Funds Strategic Income classe E, che investe i suoi 1714,4 milioni di euro in obbligazioni societarie e titoli governativi Usa di tutte le durate e che ha ottenuto una performance annua del 15,99% e un indice di Sharpe pari a 1,54, mentre il fondo comune obbligazionario Pioneer Obbligazio-nario Paesi Emergenti che ha investito i suoi 180,3 milioni di euro di patrimonio in titoli di stato di paesi emergenti (con copertura del rischio di cambio in euro) e che a un anno ha offerto ai suoi sottoscrittori una performance del 12,97%, con un indice di Sharpe davvero ottimo: 2,97. Infine l’ottavo “campione” di casa Pioneer è il comparto Pioneer Funds Euro Bond classe E: 2243,4 milioni di euro di patrimonio investiti in titoli di stato dell’area euro di tutte le scadenze, che pur soffrendo gli effetti della crisi del debito dei PIIGS (Portogallo, Irlanda, Italia, Grecia e Spagna) è riuscito in 12 mesi a mantenere una performance positiva (1%) sia pure con un indice di Sharpe abbastanza contenuto (0,37).

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, ecco i migliori di Piazza Affari

Fondi, in Europa è già record

Fondi comuni, che stangata in dieci anni

Se i Pir vanno in vacanza, soffriranno anche i fondi mid e small cap Italia?

Più fondi e meno bond nel portafoglio degli italiani

Intesa Sanpaolo cede il suo 50% di Allfunds Bank per 900 milioni

Arriva il sito che ti dice come risparmiare sui costi di fondi e Sicav. Ecco come funziona

Raccolta, le polizze battono i fondi

BlackRock scalda i motori per l’Investment Tour 2017

Degroof Petercam: 5 buoni motivi per puntare sui bond corporate high yield in euro

Volete far centro in borsa? Puntate su titoli noiosi

La Brexit fa paura: disinvestimenti netti per 3,5 miliardi di sterline dai fondi inglesi in giugno

Fondi: non si arresta la fuga dagli azionari, ecco dove stanno andando i flussi globali

Azimut Trend Italia recupera parte del terreno perso da inizio anno

Plurima Junior Resources Fund termina giugno in grande rimonta

Assoreti, raccolta stabile a maggio

Fonditalia Euro Financials paga cara la Brexit

Gestielle Obiettivo Europa approfitta della volatilità per rimbalzare

Fondi aperti, 13 miliardi raccolti in un trimestre

Fonditalia Euro Bond Long Term R, il rialzo prosegue

Generali sul tetto d’Europa

Aberdeen Global Select Emerging Mkt Bond A1 in ripresa da inizio anno

Materiali industriali in ripresa, Amundi ringrazia

Zenit Pianeta Italia I riduce il rosso da inizio anno

Interfund Equity Japan A prova a ripartire

Eurizon Azioni Salute prova a ripartire

Anima Bluebay Reddito Emergenti cavalca il rimbalzo

Anima Traguardo 2017 Cedola 4 III recupera terreno

Oddo European Banks ringrazia la Bce e spicca il volo

Alkimis Capital Ucits Coupon dimezza il calo da inizio anno

Bnl Azioni Europa Dividendo in ripresa, ma ancora non basta

Promotori, training class: mettetevi alla prova con il benchmark dei fondi comuni d’investimento

Fonditalia Equity China R risale la china

Ti può anche interessare

Capital Group: per gli Emergenti il futuro passa dai bond

L’accesso al capitale, sebbene abbia rappresentato storicamente un ostacolo per i mercati emergent ...

M&G prepara fondi lussemburghesi a prova di Brexit

La gamma includerà fondi che mirano a seguire le stesse strategie di investimento dei fondi aperti ...

Jourdan (La Financière de l’Echiquier): “Perché investire in bond convertibili”

L’investimento in obbligazioni convertibili offre interessanti spunti nell’attuale conte ...