Risparmio gestito – Man, un buon bilancio

A
A
A

Man Group plc. (FTSE 100): aggiornamento sui risultati di esercizio prima della chiusura al 31 marzo 2011

di Redazione30 marzo 2011 | 08:15

 

Principali dati operativi

·          Il patrimonio gestito (FUM) al 31 marzo 2011 è stimato pari a 69,0 miliardi di USD (31 dicembre 2010: 68,6 miliardi di USD).

·          La raccolta netta del quarto trimestre dovrebbe attestarsi a circa 0,7 miliardi di USD, a fronte di sottoscrizioni pari a 5,3 miliardi di USD (per lo più relative a prodotti long-only e ai fondi alternativi aperti) e di rimborsi pari a 4,6 miliardi di USD.

·          L’andamento degli investimenti  è stato sostanzialmente flat a gennaio e febbraio, poiché la performance positiva di GLG ha controbilanciato quella negativa di AHL, la cui performance ha  subito una notevole flessione  a seguito del terremoto in Giappone, ma ha già iniziato a recuperare terreno.

·          Sono stati compiuti buoni progressi verso il raggiungimento degli obiettivi strategici: integrazione di GLG; vendita della quota in BlueCrest; ottenimento di un importante mandato Multi-Manager.

·          È stato raggiunto un accordo definitivo per l’acquisizione della rimanente quota del 50% in Ore Hill e la sua integrazione in GLG.

 

Principali dati finanziari

·          L’utile statutario prima delle imposte da attività continuative è stimato pari a 280 milioni di USD, compresa la riduzione del valore (goodwill) del business Multi-Manager (2010: 541 milioni di USD); l’utile rettificato prima delle imposte è stimato a 560 milioni di USD (2010: 560 milioni di USD).

·          L’utile per azione statutario diluito da attività continuative è stimato a 7,5 centesimi di USD per azione (2010: 24,8 centesimi di USD per azione); l’utile per azione rettificato è stimato a 24 centesimi di USD per azione (2010: 25,5 centesimi di USD per azione).

·          La posizione finanziaria rimane solida, con un’eccedenza di circa 350 milioni di USD rispetto al capitale regolamentare, che sale a circa 850 milioni di USD con i proventi della vendita di BlueCrest; la posizione netta di liquidità, compresi i proventi della vendita di BlueCrest, si attesta a 900 milioni di USD.


Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

ConsulenTia18/Gatti (Anima): “Vi presento Vespucci e Magellano”

Città globali, Los Angeles premiata da Schroders

BFC, benvenuto Asset Class

Quando l’Etf è un ingrediente del portafoglio

5 modi smart per utilizzare gli ETF Smart Beta

Fondi: puntare sul debito emergente con Pictet

Giri di valzer ai piani alti di Savills IM

Etf Securities: metalli industriali ed energia per il 2018

J.P. Morgan AM porta l’azionario europeo a Bologna e Milano

Mifid 2, anche Capezzone dice la sua

Pictet Asset Management, Roadshow invernale ai nastri di partenza

Eventi, il Roadshow 2018 di UBS Asset Management

Assogestioni, la raccolta vola ancora

Anima e Poste, un accordo dai tre volti

Anima, arrivano il nuovo amministratore e la delega per l’aumento di capitale

Risparmio gestito, agli italiani piace sempre di più

Assogestioni, raccolta splendente a luglio

Joseph Little (Hsbc Global Asset Management): spazio ai portafogli diversificati

Banca Generali: commissioni a tutto gas nel primo semestre

Anima Holding frena nonostante buona raccolta di luglio

Etf, la corsa continua anche nel secondo trimestre

Anima sottotono dopo acquisizione Aletti Gestielle

Azimut, Anima e FinecoBank: risparmio gestito sotto i riflettori a Milano

Amundi, il retail spinge la raccolta del semestre, utili a quota 308 milioni

Neuberger Berman: attenti a non avere portafogli troppo poco diversificati

Julius Baer vola in borsa dopo i numeri della semestrale

Citigroup promuove i Pir, plaude a Banca Mediolanum

Cambio della guardia ai vertici di Vanguard, come reagirà il mercato?

Reti Top, conto alla rovescia per le semestrali

Bper e Popolare Sondrio ripartono all’attacco per Arca Sgr?

Carmignac: i tecnologici sono ancora interessanti

Se i Pir vanno in vacanza, soffriranno anche i fondi mid e small cap Italia?

Banca Mediolanum accelera a Piazza Affari

Ti può anche interessare

Nasce Bnp Paribas Asset Management

BNP Paribas Investment Partners ha svelato il suo piano strategico per il 2020 con l'adozione del ma ...

Pir, porte aperte al real estate

Tra le novità della legge di bilancio 2018, spazio alle imprese immobiliari ...

Amundi, una nomina negli investimenti

Alexandre Drabowicz assume la carica di vice responsabile della piattaforma di investimento dedicata ...