Il torneo degli strutturali

A
A
A

Dal sondaggio, in Italia vincono UniCredit, Intesa e Macquarie

Gianluca Baldini di Gianluca Baldini5 ottobre 2011 | 08:36

Alla fine, la rete distributiva è ancora la maggiore arma che un istituto ha a disposizione per imporsi sul mercato. Lo confermano gli Structured Retail Products Award, i premi conferiti dalla rivista inglese Euromoney dedicati a tutti gli operatori che lavorano nel settore dei prodotti strutturati. In molte delle categorie prese in esame, gli operatori hanno vinto perlopiù nei rispettivi Paesi di appartenenza: ad esempio UniCredit e Intesa Sanpaolo in Italia, Bbva in Spagna o Hsbc sul mercato inglese. Non per tutti, però, è stato così.

Ci sono istituti che si sono distinti anche al di fuori dei loro principali mercati di appartenenza. È il caso di Macquarie che in Italia è stata la migliore nella categoria “Best Distributor: Performance” o di Bnp Paribas che è stata la migliore, sempre nel Belpaese, come “Best Manufacturer: Commodity Asset Class” e come “Best Manufacturer: Currency Asset Class” . Alla serata, intitolata SRP Euromoney Rankings Award Dinner, c’erano dunque tutti i più importanti player del panorama bancario e italiano ed internazionale e certo noi di BLUERATING non potevamo mancare.

Durante la serata di gala che si è tenuta all’hotel Double Tree By Hilton di Milano si respirava chiaramente l’aria di crisi che purtroppo caratterizza il settore è più in generale l’economia mondiale. Come hanno spiegato gli organizzatori dell’evento, i premi sono frutto di un sondaggio realizzato da Euromoney in collaborazione con StructuredRetailProduct.com, uno dei siti più frequentati dagli “amanti” dei prodotti strutturati. L’indagine ha interessato oltre cinquecento distributori dislocati in tutta Europa a cui è stato chiesto di esprimere il proprio giudizio sugli emittenti sulla base di tre parametri di riferimento: il prezzo offerto, la qualità servizio e l’innovazione di prodotto.

Per i vincitori, il premio è chiaramente un attestato di stima da parte del mercato. Come afferma Marco Regni, head of Italy wholesale Distribution di UniCredit ha affermato: “Siamo molto orgogliosi di questo risultato perché crediamo che riconosca il merito di una strategia incentrata interamente alla soddisfazione delle esigenze della clientela” – “Il nostro obiettivo è offrire ai nostri clienti soluzioni di investimento sempre innovative e su misura, che si adattino alle diverse condizioni di mercato mantenendo allo stesso tempo una continua attenzione alla semplicità e alla trasparenza dei prodotti” – La nostra strategia resta centrata all’innovazione di prodotto e contemporaneamente alla formazione del cliente, grazie ad un investimento crescente in strumenti di informazione e formazione”.

A commento del buon esito del sondaggio che ha riscosso un alto grado di adesioni da parte dei distributori, Euromoney ha scritto: “ Grazie alla quantità e alla qualità dei dati raccolti, il sondaggio di Euromoney si qualifica come il più esauriente e completo per l’industria dei prodotti di investimento strutturati destinati agli investitori privati”.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Metlife e Consel lanciano una polizza per la salute

Partnership tra la compagnia assicurative a la società di credito al consumo di Banca Sella ...

Arca sgr, cresce l’ipotesi Bper

A comprare la società di gestione potrebbe essere la Banca Popolare dell’Emilia Romagna che la co ...

Debutta in Italia Kames Capital

Con sede a Edimburgo e uffici a Londra, la società, attiva nella gestione obbligazionaria, vanta Au ...