Consultinvest: come scegliere un Etf?/2

A
A
A

Non esiste l’Etf o l’emittente migliore in assoluto, ma una gamma sempre più ampia di strumenti che possono essere più o meno adatti a seconda della tipologia di investitore e delle sue esigenze di investimento, spiega una nota della società.

Chiara Merico di Chiara Merico3 maggio 2017 | 10:44

ATTENZIONE AL CALCOLO DELLA PERFORMANCE – Gli Etf, come qualunque titolo quotato in borsa, sono soggetti alla legge di mercato, per cui in caso di forte domanda potrebbero avere un prezzo di borsa che tende a superare il valore degli attivi detenuti dall’Etf, ovvero un premio rispetto al valore del NAV (e viceversa in caso di eccesso di offerta), spiega una nota di Consultinvest. Questa informazione è normalmente disponibile sui siti degli emittenti o tramite i principali fornitori di informazioni finanziarie e da una indicazione di quanto sia temporaneamente caro (o a sconto) un Etf. Per gli Etf a leva o corti è necessario prestare attenzione al meccanismo con cui viene calcolata la performance dell’Etf. Senza scendere nei dettagli dei calcoli, che sono stati pubblicati più volte sui quotidiani finanziari o sui siti specializzati, non è sempre detto che a fronte di una performance di +5% nell’ultimo trimestre un Etf a leva due produca una performance del +10% e un Etf corto produca una performance del -5%. Ci sono da considerare i costi del finanziamento, ma è determinante capire il modo in cui la leva o la posizione corta vengono prese, per non restare poi delusi dall’andamento del titolo. Non è ancora il caso in Europa, ma negli Stati Uniti è già capitato che qualche Etf a leva su indici molto specifici si è trovato costretto a sospendere l’emissione di nuove azioni in quanto era arrivato ad avere un patrimonio troppo elevato rispetto al valore dell’indice sottostante.

VALUTARE IL COSTO – Infine, e non a caso siamo arrivati all’ultimo fattore, è ovviamente importante valutare il costo dell’Etf, ma solo dopo tutte le considerazioni precedenti. In genere indici con un numero limitato di titoli, su un mercato liquido e con una offerta da parte di diverse società di gestione avranno commissioni di gestione piuttosto basse e liquidità di mercato piuttosto elevata. Viceversa per mercati specifici e poco liquidi o in caso di indici concessi in esclusiva a una sola società di gestione le commissioni tenderanno a essere più elevate. Tutto questo può essere condizionato dalle politiche commerciali delle società di gestione che per aumentare la loro quota di mercato o entrare in specifici segmenti lanciano prodotti con un regime commissionale particolarmente favorevole. In conclusione, la scelta di un Etf non è così banale come si può pensare a priori. Nessuna delle caratteristiche descritte è più importante delle altre o imprescindibile, ma ognuna deve essere considerata nel contesto dell’indice in cui si intende investire. Oggi le società di gestione hanno fatto moltissimi passi avanti in termini di trasparenza e di tutela dell’investitore e praticamente tutte le caratteristiche descritte in precedenza si possono trovare sui siti delle società emittenti. Ci deve quindi essere uno sforzo da parte dell’investitore al dettaglio per arrivare a una sufficiente conoscenza dello strumento in cui investire e per scegliere quello più adatto alle proprie esigenze. Non esiste l’Etf o l’emittente migliore in assoluto, ma una gamma sempre più ampia di strumenti che possono essere più o meno adatti a seconda della tipologia di investitore e delle sue esigenze di investimento. Tutto questo senza dimenticare che a monte andrebbe valutato se è più indicato utilizzare un Etf o un fondo a gestione attiva o un altro strumento finanziario per la propria esigenza di investimento.

 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consultinvest: buone e cattive notizie sull’Italia

Consultinvest: il ritorno dell’alpha e delle strategie attive

Consultinvest: i fondi market neutral, leggere bene l’etichetta

Consultinvest: gli standard di presentazione della performance GIPS

Consultinvest: uragani, non una buona notizia per i bond Usa

Consultinvest: i Paesi di frontiera, cosa sapere e come operare

Consultinvest si tinge di rosso

Consultinvest: euro dollaro a fine corsa?

Consultinvest: il fondo sovrano norvegese e i suoi rendimenti enormi

Smart BETA e factor investing: Consultinvest fa chiarezza

Consultinvest: gli Etf e gli indici più strani, qualche considerazione

Consultinvest: Ch(Q)E trappola! (una storia di crisi, zombie e droga monetaria)

Consultinvest, Betti entra nel cda

Consultinvest: nel breve puntare su opzioni e convertibili

Consultinvest: Msci e azioni Cina, cosa cambia?

Consultinvest: sorpresa Fed

Consultinvest: Pir, moda o opportunità?

Consultinvest: crescita moderata con grandi attese

Consultinvest: possibile volatilità nel breve ma strategicamente l’equity è preferibile ai bond

Consultinvest: il ritorno della guerra valutaria

Consultinvest: gli indici dei mercati finanziari/3

Consultinvest: gli indici dei mercati finanziari/2

Consultinvest: la storia degli indici dei mercati finanziari

Consultinvest: come scegliere un Etf/1

Consultinvest: Def 2017, più ombre che luci

Bluerating AWARDS, ecco i cf Consultinvest

Consultinvest: le obbligazioni convertibili, un’asset class alternativa

Consultinvest: sono davvero confrontabili i fondi della stessa categoria?

Consultinvest: si incarta la Trumponomics

Consultinvest: mercati azionari più vulnerabili

Consultinvest: Etf, mito o realtà?

Consultinvest: come costruire un portafoglio obbligazionario oggi

Consultinvest: mercati spinti in maniera significativa dalle aspettative

Ti può anche interessare

State Street Global Advisors: perché è troppo presto per una reflazione globale

Il pacchetto di stimoli fiscali di Trump pone le basi per una possibile accelerazione delle maggiori ...

Ubs Am: vademecum per investire sui mercati emergenti

Secondo Geoffrey Wong, head of global EM and Asia Pacific Equities, oggi si registrano segnali di ag ...

WisdomTree prende Cassam da Aberdeen

Il manager ricoprirà il ruolo di nuova creazione di “responsabile della compliance” di WisdomTr ...