Astolfi (M&G): “Italia, 4 mesi eccezionali per raccolta”

A
A
A

Il country head Italy & Greece di M&G Investments ha introdotto l’Annual Conference 2017 a Milano, che ha visto la partecipazione dell’investment director Nicolò Carpaneda e del gestore Juan Nevado

Chiara Merico di Chiara Merico11 maggio 2017 | 12:22

ITALIA, MERCATO IMPORTANTE – “Per M&G L’Italia è il secondo mercato dopo la Gran Bretagna, e gli ultimi 4-5 mesi sono stati eccezionali dal punto di vista della raccolta”. Così Matteo Astolfi, country head Italy & Greece di M&G Investments, ha introdotto l’Annual Conference 2017 a Milano. “Abbiamo un team italiano – composto da Andrea Orsi, Manuel Pozzi e tra gli altri Marta Moretti, Katia Trottarelli, Sara Martiriggiano e Matteo Grasso Macola, ndr – e abbiamo già lanciato la prima Sicav lussemburghese con due comparti absolute return, un fixed income e un multi asset”.

PROSPETTIVE DI MERCATO – Sulle prospettive per il settore del fixed income è poi intervenuto l’investment director per il team obbligazionario Nicolò Carpaneda. Per il gestore “l’attuale contesto non è facile da leggere, c’è meno volatilità del previsto e una crescita economica che si registra più o meno in tutte le regioni del mondo”. Secondo Carpaneda, se il rischio politico in Europa si è ridotto dopo l’elezione di Emmanuel Macron a presidente della Repubblica francese, in Usa cominciano a serpeggiare dubbi sull’effettiva applicazione delle politiche annunciate dall’amministrazione Trump”. A preoccupare sono maggiormente “la sensazione di essere giunti a fine ciclo negli Usa e le valutazioni elevate”, ha chiosato Carpaneda. La parola è poi passata a Juan Nevado, gestore dei fondi M&G Dynamic Allocation EUR A Acc e  M&G Prudent Allocation EUR A Acc. “Investiamo solo in asset interessanti, non semplicemente in quelli che si trovano nel benchmark”, ha spiegato Nevado, secondo cui quello appena trascorso è stato “un anno eccezionale”. Per il gestore “la bellezza del multi asset è la possibilità di diversificare il rischio attraverso le scelte di allocation: quello che accade in Giappone non è correlato con quello che succede in Messico”. E anche per quanto riguarda la volatilità, ha aggiunto, “in molti ne sono spaventati, noi invece la amiamo, perché dove c’è volatilità c’è un’opportunità da cogliere”.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Goldman Sachs lancia le nuove obbligazioni Tasso Misto in euro

I bond, con durata 10 anni, offrono agli investitori flussi cedolari annuali fissi per i primi due a ...

Allianz GI: dopo le elezioni Usa la Fed dovrà muoversi

Attualmente i mercati indicano una probabilità del 70% verso un aumento dei tassi nel mese di dicem ...

Aberdeen porta al Salone del Risparmio le “Storie dal mondo del reddito fisso”

Dai Sette nani a Sindbad il marinaio, dalla Quercia e la canna ai Vestiti nuovi dell’imperatore, l ...