Per i fondi comuni in arrivo gli stress test

A
A
A

Nell’industria del risparmio gestito sono in cantiere nuove procedure per misurare la capacità dei prodotti di far fronte a shock di mercato. Il tema al centro di un convegno di Caceis.

Andrea Telara di Andrea Telara17 maggio 2017 | 09:21

Anche per l’industria del risparmio gestito sono in arrivo le misure di stress test. Dopo le raccomandazioni emanate a inizio anno dal Financial Stability Board in tema di liquidità dei fondi comuni, uso della leva finanziaria, prestito titoli e rischi operativi della gestione degli investimenti, le società di asset management sono già al lavoro per studiare e implementare tutte le procedure che consentiranno loro di dimostrare la capacità di far fronte ad eventuali shock finanziari di mercato e, soprattutto, di gestire la liquidità riducendo al minimo il rischio di causare crisi finanziarie a livello sistemico. Cruciale sarà quindi la definizione di nuovi approcci di gestione del rischio e la potenzialità delle società di gestione di svolgere un’attività di lobby per avere voce in capitolo su come le raccomandazioni del Financial Stabilty Board saranno recepite dalle Autorità competenti.Questi i temi dibattuti in occasione del convegno organizzato da Caceis, asset servicing del Gruppo Crédit Agricole, in partnership con Morningstar Italy. I lavori del convegno sono stati aperti da Giorgio Solcia, Managing Director di Caceis Bank, Italy Branch.

Eric Derobert, Group head of communications & public affairs di Caceis, a chiusura del convegno, ha dichiarato come “sia importante oggi per le società di gestione effettuare un’attività di lobby che consenta loro di poter incidere sul modo in cui le raccomandazioni del Financial Stability Board saranno recepite dalle Autorità competenti. In particolare, lo Iosco dovrà recepire le misure relative alla liquidità entro la fine del 2017, mentre quelle relative all’uso della leva finanziaria entro la fine del 2018. Caceis, a livello globale, da sempre conduce un’attività di lobby con le autorità regolamentari europee al fine di farsi portavoce degli interessi e delle esigenze delle asset management companies clienti.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn2Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Caceis (Gruppo Crédit Agricole) ingaggia De Bartolomeo

Caceis banca depositaria per i fondi di Amundi Sgr

Rouigueb (Caceis): “Le opportunità del securities lending”

Ti può anche interessare

MoneyFarm: 2017, un anno interessante

Non va dimenticata poi la situazione italiana che al momento deve fare i conti con un governo transi ...

Jupiter Am, flussi netti e Aum in crescita nel 2016

Il patrimonio in gestione ha fatto segnare una crescita organica continuativa, con flussi netti pari ...

Classifiche Bluerating: Hsbc in testa tra gli azionari Bric

Secondo le analisi di Bluerating basate su fondi della categoria azionari Bric, il migliore negli ul ...