Assogestioni, Poste Italiane mette a segno la migliore raccolta del mese

A
A
A

Il panorama cambia tuttavia se si considera la raccolta realizzata dai soli fondi aperti: in questo caso gli afflussi maggiori sono stati realizzati da…

di Redazione28 febbraio 2012 | 11:30

Analizzando nel dettaglio i dati di Assogestioni, le rilevazioni di gennaio mostrano un sostanziale miglioramento nella raccolta delle singole società del settore in confronto al mese precedente. Considerando sia i fondi aperti sia le gestioni di portafoglio, a vincere la palma di migliore raccolta netta è stata nel primo mese dell’anno Poste Italiane, con afflussi per 570,5 milioni di euro (557 dei quali raccolti dalle gestioni di portafoglio istituzionali), in deciso miglioramento rispetto ai 66,4 milioni che a dicembre le erano valsi il secondo posto. Quanto ad Azimut, in forte vantaggio a dicembre grazie al consolidamento delle masse relative a Compagnie de Gestion Privée Monegasque, la raccolta è scesa nell’ultima rilevazione di Assogestioni a quota 112,9 milioni, portando la società guidata da Pietro Giuliani in sesta posizione. La medaglia d’argento è andata invece a Credit Suisse, con 324,9 milioni attribuibili in larga parte al contributo delle gestioni di portafoglio istituzionale (309 milioni), seguita da Arca, che chiude il podio con 223milioni (183 milioni la raccolta dei fondi aperti).

Maglia nera di gennaio è stato invece il gruppo Generali, con deflussi complessivi per 1,37 miliardi di euro. A pesare sulla raccolta del Leone di Trieste sono state in particolare le gestioni di portafoglio istituzionali, che hanno visto deflussi per 1,3 miliardi, mentre i fondi aperti hanno chiuso gennaio con un rosso di 66,4 miliardi. Male anche Pioneer Investments, con -1,30 miliardi (-972 milioni attribuibili ai fondi aperti). Il panorama cambia tuttavia se si considera la raccolta realizzata dai soli fondi aperti: in questo caso gli afflussi maggiori sono stati realizzati da Arca, che ha portato a casa 183,4 milioni, seguita da Invesco (150,1 milioni) e da Axa, con 81,1 milioni. Resta imbattibile invece sul fronte degli asset il gruppo Intesa Sanpaolo, con un patrimonio a fine gennaio pari a 214 miliardi circa, equivalente a quasi il 24% dell’intero settore. Seguono Generali e Pioneer rispettivamente con il 15% (136 miliardi) e l’11% (100 miliardi circa). Le tre società gestiscono insieme la metà degli asset del settore del risparmio.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Anima, bene trend di raccolta malgrado riassetto distributivo

Fondi, La Française lancia nuovo fixed maturity

Fondi, in Europa è già record

Credit Suisse, ecco i due fondi che guardano al futuro

I fondi private scelgono l’Africa

Fondi italiani, in 32 anni più oneri che rendimenti

Al via ReFees, la startup che fa risparmiare sui costi di fondi e Sicav. Ecco come funziona

Banco Popolare e Digital Magics: 1 milione di euro a sostegno delle startup

MutuiOnline e la marcia silenziosa verso un nuovo supermarket online per i fondi

Fondi, è ancora boom per Vanguard

Assogestioni, l’industria fa 13

Giri di poltrone per i fondi di Banque de Luxembourg

La raccolta di Anima fa +13% a febbraio

La finanza sostenibile piace al mercato: raddoppia l’utile di Etica Sgr

Legg Mason cresce nei fondi immobiliari

L’arrivo della Mifid2 potrebbe slittare di un anno

Tarabini Castellani (Vontobel), nel fixed income stanno per arrivare 280 miliardi di euro

Anima preme l’acceleratore sul retail nel 2014 e raccoglie 7,6 miliardi

Fondi quotati, ancora presto per parlare di trasformazione radicale

Il consulente del futuro? Quello che saprà leggere un bilancio: parola di un ex big di Merril Lynch

Bny Mellon e Credem insieme per la distribuzione di fondi a 500 promotori

Comgest, verso l’uscita il managing director Vincent Strauss

Usa: i bond ‘spazzatura’ solleticano ancora i grandi fondi

Fondi obbligazionari globali, ecco i nomi dei gestori più bravi secondo Citywire

Santé fa affari con Credit Agricole Assurances

Hines Italia sgr compra da Blackrock il LightBuilding di Milano

Perché il mercato fa meglio dei gestori

Ecco i migliori fondi dalla nascita dell’euro ad oggi

Classifiche, il gestore più bravo di aprile lavora per Aberdeen AM

Classifiche Citywire, nome per nome i migliori gestori di fondi absolute return

La Gnp lancia il comparatore dei fondi

Salone del Risparmio, al via le iscrizioni alle conferenze

Risparmio, gli italiani riscoprono i fondi di investimento

Ti può anche interessare

GAM: il rischio Cina nelle M&A

Le acquisizioni cinesi negli Stati Uniti, in Europa e in Giappone hanno rappresentato solo il 6,6% d ...

Mirabaud Am sbarca nel private equity

Attualmente è in fase di lancio un primo innovativo prodotto dedicato alle cosiddette EPV (Entrepri ...

Consultinvest: le obbligazioni convertibili, un’asset class alternativa

Gli investitori, infatti, concentrano le loro “energie intellettuali” principalmente sulle azion ...