Risparmio gestito, Henderson: nessun azzardo con gli emergenti

A
A
A

L’analisi di Chris Palmer, gestore del fondo Henderson Gartmore Emerging Markets

di Redazione28 marzo 2012 | 09:21

Le azioni dei mercati emergenti hanno registrato performance superiori a molte altre regioni quest’anno, con l’indice Msci Emerging Markets Total Returns pari a oltre il 18% nei primi mesi del 2012. Ci sono buone ragioni per ritenere che questa performance possa continuare, a condizione che i principali driver rimangano invariati e che i rischi siano controllati.

A dirlo è Chris Palmer, gestore del fondo Henderson Gartmore Emerging Markets. “Sul piano politico è in atto un’evoluzione positiva”, scrive Henderson. “In sud Africa, Joseph Malema, leader dell’African National Congress Youth League, ha sottolineato la necessità di confrontarsi con la povertà, la disoccupazione e le diseguaglianze. In Russia, Vladimir Putin sarà di nuovo presidente, ma in una Russia diversa. Si fanno infatti sempre più decise le istanze provenienti da una middle class sempre più influente, internazionale e lontana dal Cremlino”.

“Nelle previsioni del Fondo monetario internazionale, i Paesi in via di sviluppo e le economie asiatiche a maggiore crescita continueranno a distanziare le economie avanzate nell’inesorabile spostamento dell’equilibrio del potere economico”, fa notare Palmer. “Si calcola che i Paesi emergenti e in via di sviluppo cresceranno nel 2012 del 5,4% contro l’1,2% delle economie avanzate. Mentre l’Occidente combatte con il fardello del debito, i livelli di indebitamento di molti mercati emergenti rimangono relativamente bassi. Per esempio, il Cile ha un solido bilancio fiscale: se la situazione globale peggiora, può comunque mettere in atto importanti stimoli per l’occupazione e condurre nuovi investimenti”.

Dalla crisi finanziaria del 2008, poi, la domanda per i prodotti da esportazione dei Paesi emergenti si è ripresa, nonostante un evidente rallentamento di quella proveniente dall’Europa. La Cina è il principale mercato per le esportazioni del Brasile, anche per prodotti ad alto valore aggiunto come infrastrutture di trasporto e aerei. Il Messico beneficia della tendenza sempre più decisa delle aziende americane a trasferirsi a sud del confine. Il Paese ha un livello di produttività che è maggiore di quello di alcune nazioni europee.

Per finire, l’inflazione per ora sembra sotto controllo e i governi stanno lavorando per creare stabilità. “In questo scenario”, conclude Palmer, “niente è davvero certo. Ma i mercati emergenti non sono più l’azzardo che erano una volta”.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Henderson si rafforza con l’ingresso di Weeple

Henderson si rafforza con Tabberer

Henderson lancia un comparto absolute return

Henderson, calano gli utili ma crescono gli Aum nel 2016

Henderson: ecco tutte le opportunità sull’azionario emergente

Classifiche Bluerating: Henderson in testa tra i fondi obbligazionari euro high yield (corporate e governativi)

Classifiche Bluerating: Henderson Global Investors in testa tra i fondi obbligazionari corporate

Henderson: aum su del 6% nel terzo trimestre

Henderson e Janus Capital annunciano la fusione

Henderson: obbligazioni high yield, di nome e di fatto

Henderson rafforza il team azionario europeo

Classifiche Bluerating: Henderson in testa sugli Azionari immobiliare globale

Henderson, dividendi in crescita nel primo trimestre

Henderson GI, Federico Pons è il nuovo country head per l’Italia

Henderson: cosa cambierà sui mercati con la Brexit

Addio a Giorgio Giovannini

Henderson Global Investors: il dollaro forte colpisce i dividendi

In Henderson Global Investors arriva un super esperto di equity

Gam, il nuovo cfo arriva dal gruppo Henderson

Henderson, Azimut e Julius Baer sul podio del Blueindex

Qualche presa di profitto non arresta Henderson

Henderson brilla, su Mps ripartono le vendite

Capodanno coi “botti” per Henderson

Henderson nomina un ex di F&C come capo del credito emergente

Henderson batte tutti sul Blueindex

Henderson sceglie un ex Jp Morgan AM come nuovo cfo

Nomine, nuovo presidente designato per Henderson Group

Gestori, una nomina tutta asiatica per Henderson Global Investors

Henderson, il fondo festeggia tre anni e arriva a un miliardo

Fondi, il nuovo nato di casa Henderson GI vedrà la luce entro fine anno

Henderson GI, due ingressi di prestigio nel team degli analisti

Henderson Gi: “Tutto il possibile”, ma in un buon momento…

Henderson GI, le opportunità nascoste dietro i mercati volatili

Ti può anche interessare

Carmignac: Trumponomics e protezionismo, le chiavi del 2017

Tutti si chiedono se il neo presidente degli Usa Donald Trump potrà davvero essere un fattore posit ...

Professionisti e gestori a confronto: riparte il giro d’Italia di Fidelity

PROFESSIONISTI CONVOCATI AL ROADSHOW – Ha ufficialmente preso il via il nuovo ciclo di incontr ...

Bnp Paribas Am: la continuità prevale sulle turbolenze, azioni in rialzo in ottobre

Gli osservatori di mercato hanno interpretato in senso espansivo la decisione del presidente della B ...