Debutta il primo Pir de La Financiere de l’Echiquier

A
A
A

Echiquier Rinascimento investe in small&mid cap italiane ed europee.

Chiara Merico di Chiara Merico1 giugno 2017 | 09:46

IL LANCIO – La Financière de l’Echiquier (LFDE) annuncia il lancio di Echiquier Rinascimento, un fondo Pir che investe in small&mid cap italiane ed europee.  Echiquier Rinascimento attinge dall’esperienza di LFDE nel segmento delle piccole e medie capitalizzazioni europee. Il fondo predilige i progetti a forte crescita autonoma rispetto al ciclo, meno sensibili ai grandi trend macroeconomici e rispecchia il DNA di La Financière de l’Echiquier, basato sulla conoscenza approfondita delle aziende e degli imprenditori.  Echiquier Rinascimento poggia sulla metodologia disciplinata di un team dedicato formato da tre gestori e un analista che vantano un ottimo track record, tra l’altro con Echiquier Entrepreneurs – fondo small cap Europa –  che registra dal lancio nel 2013 una performance annualizzata del 20,2% e una performance cumulata del 91,8% (al 30/04/2017). Per selezionare i 40 titoli che oggi compongono il fondo all’interno di un universo di investimento fatto di 3.700 titoli, il team svolge un’analisi quantitativa e fondamentale rigorosa e dedica una particolare attenzione alla governance. In accordo con la normativa, il portafoglio di Echiquier Rinascimento è composto per il 70% almeno di azioni di società fiscalmente residenti in Italia o all’interno dello Spazio Economico Europeo e che abbiano una branch in Italia, e di cui il 30% almeno sono aziende di media dimensione.

VALORE AGGIUNTO – “Con il Pir, come già accaduto in Francia con il Plan d’Epargne en Actions (PEA), l’Italia ha emesso une segnale forte a favore delle aziende e del risparmio nel lungo periodo”, ha commentato Didier Le Menestrel, presidente fondatore di La Financière de l’Echiquier. “L’agevolazione fiscale a esso collegata è una misura pragmatica e di buon senso a sostegno dei risparmiatori e delle piccole e medie aziende che sono così vitali per la dinamicità dell’ecosistema borsistico europeo. Siamo veramente lieti di contribuirvi con il lancio di Echiquier Rinascimento“. “Speriamo in questo modo di continuare a dimostrare ai nostri clienti il valore aggiunto di una gestione attiva fatta di convinzioni in un contesto di tassi storicamente bassi”, ha aggiunto Jean-François Bay, strategy, development and international director.  

 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn3Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

La Financière de l’Echiquier, de Berranger nuovo cio

La Financière de l’Echiquier si rafforza con Bay

Jourdan (La Financière de l’Echiquier): “Perché investire in bond convertibili”

Ti può anche interessare

T. Rowe Price: il “sogno cinese” del presidente Xi non può iniziare prima del 2020…

Nel corso del suo discorso, il Presidente Xi ha colto l’occasione per spostare il focus della Cina ...

Anima, Melzi d’Eril nominato direttore generale

Il cda della società ha inoltre deliberato di aumentare il capitale sociale. Nel primo trimestre la ...

Fondi, ecco i migliori di Piazza Affari

Il settimanale Milano Finanza dedica un servizio ai prodotti del risparmio gestito azionari che hann ...