Consultinvest: crescita moderata con grandi attese

A
A
A

Gli occhi sono puntati sul progetto cinese della “One Belt One Road” e sull’attenuazione del rischio politico in Europa, per vedere se saranno in grado di sostenere e di rilanciare le attese di reflazione globale.

Chiara Merico di Chiara Merico14 giugno 2017 | 08:17

LO STATO DEI MERCATI – A prima vista potremmo dire che le condizioni cicliche in questa prima parte d’anno migliorano nell’area euro e nei Paesi emergenti, mentre flettono nei Paesi anglosassoni, si legge in una nota di Consultinvest. I dati macro effettivi (i cosiddetti hard data) continuano a mostrare una crescita economica che si sta irrobustendo lentamente e che sembra migliorare più di quanto non accada in realtà poiché si confronta con il ricordo di un recente passato che è stato piuttosto deludente.  In particolare, nell’area euro le aspettative sono state e rimangono molto elevate – ai massimi dal 2011 – grazie all’attenuarsi del rischio politico post elezioni francesi, mentre negli USA e in GB si soffre la delusione da una Trumponomics ormai in parte abortita e dalla persistente incertezza sulle future dinamiche negoziali che caratterizzano già in rapporti tra GB e UE con la Brexit. La reflazione attesa dalla «Trumponomics» per ora va in soffitta, se ne riparlerà più avanti verso la fine del 2017 o addirittura nel 2018. Vedremo allora se la nuova enfasi di Xi sul grande progetto cinese della “One Belt One Road” e l’attenuazione del rischio politico in Europa saranno in grado di sostenere e di rilanciare le attese di reflazione globale (ovvero un rilancio della crescita nominale).

IL PROGETTO CINESE – Il progetto, originariamente lanciato nel 2013 dalla Cina come un piano d’investimenti infrastrutturali da 900 miliardi di dollari, è destinato a stimolare l’attività economica delle Province più lontane dalla costa (e quindi meno sviluppate) creando corridoi terrestri e marittimi destinati a rinvigorire il commercio estero cinese. Ora questo piano pare assumere contorni ancora più estesi e ambiziosi, con l’obiettivo di proporre la Cina come il motore dello sviluppo infrastrutturale, non solo proprio ma anche di altri Paesi, facendo del Dragone il principale promotore del libero commercio globale. Ora sotto il cappello della One Belt One Road (OBOR) finiranno molteplici progetti infrastrutturali che possono coinvolgere molti Paesi asiatici, medio orientali e africani. Si tratta di un rilancio delle politiche infrastrutturali che serve a Xi come strumento di geopolitica per affermare la nuova potenza cinese in un modo meno aggressivo ed economicamente più efficace. Anche queste sono aspettative che ovviamente possono imprimere la direzione ai mercati finanziari.

 

 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn2Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consultinvest: buone e cattive notizie sull’Italia

Consultinvest: il ritorno dell’alpha e delle strategie attive

Consultinvest: i fondi market neutral, leggere bene l’etichetta

Consultinvest: gli standard di presentazione della performance GIPS

Consultinvest: uragani, non una buona notizia per i bond Usa

Consultinvest: i Paesi di frontiera, cosa sapere e come operare

Consultinvest si tinge di rosso

Consultinvest: euro dollaro a fine corsa?

Consultinvest: il fondo sovrano norvegese e i suoi rendimenti enormi

Smart BETA e factor investing: Consultinvest fa chiarezza

Consultinvest: gli Etf e gli indici più strani, qualche considerazione

Consultinvest: Ch(Q)E trappola! (una storia di crisi, zombie e droga monetaria)

Consultinvest, Betti entra nel cda

Consultinvest: nel breve puntare su opzioni e convertibili

Consultinvest: Msci e azioni Cina, cosa cambia?

Consultinvest: sorpresa Fed

Consultinvest: Pir, moda o opportunità?

Consultinvest: possibile volatilità nel breve ma strategicamente l’equity è preferibile ai bond

Consultinvest: il ritorno della guerra valutaria

Consultinvest: gli indici dei mercati finanziari/3

Consultinvest: gli indici dei mercati finanziari/2

Consultinvest: la storia degli indici dei mercati finanziari

Consultinvest: come scegliere un Etf?/2

Consultinvest: come scegliere un Etf/1

Consultinvest: Def 2017, più ombre che luci

Bluerating AWARDS, ecco i cf Consultinvest

Consultinvest: le obbligazioni convertibili, un’asset class alternativa

Consultinvest: sono davvero confrontabili i fondi della stessa categoria?

Consultinvest: si incarta la Trumponomics

Consultinvest: mercati azionari più vulnerabili

Consultinvest: Etf, mito o realtà?

Consultinvest: come costruire un portafoglio obbligazionario oggi

Consultinvest: mercati spinti in maniera significativa dalle aspettative

Ti può anche interessare

Franklin Templeton lancia tre nuovi fondi in Italia

Franklin K2 Global Macro Opportunities Fund, Franklin K2 Long Short Credit Fund e Templeton Global C ...

Acquisizione nel Fintech per Bnp Paribas Am

La società preda è Gambit Financial Solutions, fornitore di soluzioni d’investimento robo-adviso ...

Comgest rafforza il team Esg con Voravong

Il nuovo ingresso riflette l’impegno di Comgest negli investimenti responsabili, che hanno l’obi ...