Azimut, nuove nomine nei team di Eskatos e Katarsis

A
A
A

Azimut punta a crescere, attraverso le due società, nel mercato dei Cat Bond e più in generale delle Insurance Linked Securities.

di Redazione31 luglio 2013 | 14:56

TRE NUOVI INGRESSI IN KATARSIS – Azimut rafforza i team delle sue controllate, la svizzera Katarsis e la sua partecipata lussemburghese Eskatos, per crescere nel settore delle Insurance Linked Securities. In particolare tra gli analisti di Katarsis Capital Advisors, società dedicata alla copertura dei rischi catastrofali, hanno fatto il loro ingresso tre giovani professionisti dalle forti competenze tecnico-scientifiche: Dario Pennacchietti, specializzato in finanza, Daniele Bosetti in matematica, e Isacco Loconte in astrofisica, che lavoreranno a diretto supporto di Eskatos Capital Management, gestore del fondo Eskatos AZ Multistrategy ILS Fund

MAURIZIO PELLEGRINI
– Inoltre, per dare sostanza al processo di rafforzamento, Eskatos Capital Management ha aperto i suoi uffici in Lussemburgo, presso la sede di AZ Fund Management. E ha affidato a Maurizio Pellegrini sia l’implementazione della nuova direttiva comunitaria sui gestori dei fondi di investimento alternativi (Aifm), sia l’approfondimento sui rischi vita nel portafoglio di Eskatos a supporto dell’attività di Annamaria Piscione, attuario vita con una lunga esperienza professionale in compagnie vita internazionali.

IL COMMENTO DI OTELLO PADOVANI – “Investire in Cat Bond e più in generale in Insurance Linked Securities aiuta a diversificare il portafoglio con strumenti che hanno la caratteristica di non essere influenzati dai mercati finanziari e dalla psicologia umana, come avviene invece per altre asset class”, ha commentato Otello Padovani, fondatore di Katarsis Capital Advisors e presidente del board di Eskatos Capital Management. “Questo fa crescere, soprattutto in contesti particolarmente volatili e incerti come quelli attuali, l’interesse per questo tipo di investimenti. Il mercato delle Insurance Linked Securities continua ad esprimere grandi potenzialità di crescita e anche grazie agli ultimi inserimenti ci stiamo rafforzando per raggiungere una presenza sempre più ampia nel settore e assicurarci una elevata capacità di selezione dei rischi di maggiore qualità”.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Consultinvest: guardare al futuro per creare valore

Bisogna investire in quei temi vincenti, in quei Paesi che si presentano particolarmente adatti per ...

Axa primo brand assicurativo al mondo

La classifica dei Best Global Brands assegna il primo posto al gruppo francese tra gli assicurativi ...

Comgest, Aum record nel 2016

Gli asset in gestione del gruppo hanno raggiunto i 21,8 miliardi di euro (pari a 20,3 miliardi di do ...