L’indice di State Street rivela: c’è ancora appetito per l’azionario emergente

A
A
A

Gli analisti fanno notare come una parte del denaro liberato dalle vendite sul reddito fisso sia stato spostato sulle azioni.

di Redazione29 agosto 2013 | 08:45

FIDUCIA IN CALO DAPPERTUTTO – L’Investor Confidence Index globale messo a punto da State Street Associates è sceso a 105,1 nel mese di agosto, in calo di 2,6 punti rispetto al dato rivisto di luglio, pari a 107,7 punti. Anche se tutte le regioni hanno assistito a una diminuzione della fiducia, la caduta è stata trainata principalmente dagli investitori europei e asiatici. Quella europea è calata di 8,2 punti a 97,1, mentre quella asiatica si è contratta di 7,6 punti a 93,0. Gli investitori nord americani sono diventati comunque un po’ più “conservatori”, registrando una diminuzione di 1,5 punti – a 112,5 – dal dato rivisto di luglio. Questo è quanto emerge dallo State Street Investor Confidence Index.

MA L’APPETITO PER IL RISCHIO RIMANE
– “Nonostante la turbolenza nei mercati a cui abbiamo assistito in questo mese, soprattutto in alcuni mercati emergenti, gli investitori istituzionali hanno generalmente mantenuto la loro posizione sul rischio con solo un modesto arretramento”, hanno commentato gli esperti. “Al di fuori del Nord America osserviamo rinnovata cautela, soprattutto in Asia. La pressione esercitata sulle valute di Paesi come Brasile e India ha certamente pesato. Facciamo notare tuttavia che, mentre gli investitori sono stati veloci a vendere le obbligazioni dei mercati emergenti, non c’è ancora alcuna prova che il loro appetito per i mercati azionari emergenti sia in calo. In effetti, una parte del denaro liberato dalle vendite sul reddito fisso è stato spostato sulle azioni. Da notare, infine, come i flussi verso i Paesi meno esposti sul deficit di conto corrente, come la Cina e la Corea del Sud, sono stati relativamente forti”.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

State Street Global Advisors: perché è troppo presto per una reflazione globale

Il pacchetto di stimoli fiscali di Trump pone le basi per una possibile accelerazione delle maggiori ...

Noia (Pictet AM): “Tutte le opportunità degli investimenti Esg”

L’asset manager elvetico punta ancora sulle strategie d’impatto sociale e sulla trasparenza del ...

Vontobel Am nomina Chiu come credit analyst

Chiu porta con sé un bagaglio di sette anni di esperienza nella ricerca del credito nel settore deg ...