Byblos investe nel Supply Chain Fund di Groupama Am

A
A
A

Byblos è il primo fondo pensione italiano che investe in via diretta nel Supply Chain Fund e uno dei primi fondi pensione negoziali italiani ad avere lanciato una gara per la selezione di Fondi di Investimento Alternativo (FIA)

Chiara Merico di Chiara Merico28 giugno 2017 | 09:48

L’INVESTIMENTO – Il Supply Chain Fund (SCF), primo fondo di direct lending Italiano specializzato nell’acquisto di crediti commerciali direttamente dalle PMI e lanciato in Italia da Groupama Asset Management Sgr, ha vinto la gara per l’investimento diretto di 5 milioni di euro di Byblos, fondo pensione a capitalizzazione per i lavoratori dipendenti delle aziende grafiche, editoriali, della carta e trasformatrici. Byblos è il primo fondo pensione italiano che investe in via diretta nel Supply Chain Fund e uno dei primi fondi pensione negoziali italiani ad avere lanciato una gara per la selezione di Fondi di Investimento Alternativo (FIA). Con questa sottoscrizione il Supply Chain Fund ha raccolto una disponibilità di 72 milioni di euro per investimenti a valere su crediti commerciali che equivalgono a una capacità di finanziamento complessiva potenziale di circa 288 milioni di euro su base annua a favore delle PMI. L’importo sottoscritto viene infatti reinvestito quattro volte nell’arco di un anno essendo la scadenza media delle fatture di circa 90 giorni.

LE CARATTERISTICHE – Il profilo d’investimento del Supply Chain Fund è assimilabile a un prodotto obbligazionario a brevissimo termine, in quanto la duration media dei crediti può essere stimata in media tra i 90 e i 120 giorni, con rendimento obiettivo pari a Euribor + 200 basis point al netto dei costi. Caratteristica differenziante del Supply Chain Fund rispetto agli altri fondi chiusi è quella di presentare una valorizzazione ufficiale mensile del NAV (net asset value) oltre ad una giornaliera di gestione. Il Supply Chain Fund, dal suo lancio ad ottobre 2016, ha chiuso diverse operazioni di finanziamento in vari settori tra cui: telecomunicazioni, meccanico, automotive e farmaceutico. “L’investimento in via diretta di Byblos nel Supply Chain Fund a poche settimane dell’ingresso in via indiretta di Alifond dimostra come il Fondo rappresenta un nuovo canale per veicolare parte delle risorse finanziarie degli investitori istituzionali e previdenziali, in parte già clienti di Groupama Am Sgr, verso il tessuto economico e imprenditoriale italiano a beneficio di numerose PMI”, ha dichiarato Alberico Potenza, direttore generale di Groupama Am Sgr. “L’investimento nel Supply Chain Fund per Byblos ha lo scopo di investire nell’economia reale del Paese tramite un asset class decorrelata dai mercati finanziari e la scelta di una soluzione con un profilo di rischio molto più contenuto di un prodotto di capitale di rischio”, ha spiegato Giuseppe Pagliarani, direttore generale del fondo pensione Byblos.

 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn3Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Per Groupama Am nuova sede a Milano e nuovo ingresso

Groupama Am finanzia Cmd

Ti può anche interessare

Disciplina Priips, arrivano i primi chiarimenti dall’Europa

Come indicato da Assogestioni nella circolare n. 84/17/C, l'analisi dei chiarimenti forniti sarà ef ...

State Street, cresce ad aprile la fiducia degli investitori

L'indice sulla fiducia degli investitori (lo State Street Investor Confidence Index® o "ICI") nel m ...

UBP e Partners Group lanciano una strategia innovativa sul reddito fisso

L’obiettivo principale della strategia UBP PG - Active Income sarà quello di offrire ai clienti i ...