Mirabaud Am sbarca nel private equity

A
A
A

Attualmente è in fase di lancio un primo innovativo prodotto dedicato alle cosiddette EPV (Entreprises du Patrimoine Vivant), con un primo closing fissato a 50 milioni di euro.

Chiara Merico di Chiara Merico4 luglio 2017 | 14:32

LA STRATEGIA – Mirabaud Asset Management, asset manager del gruppo Mirabaud con oltre 8 miliardi di franchi svizzeri in gestione, potenzia la gamma di soluzioni offerte al mercato con l’avvio dell’attività nel settore del private equity. La gestione di queste nuove strategie di Mirabaud Asset Management fa capo a Renaud Dutreil, ex ministro delle Pmi del governo francese (2002-2007) ed ex presidente di LVMH North America, che verrà affianca­to da Luc-Alban Chermette. Attualmente è in fase di lancio un primo innovativo prodotto dedicato alle cosiddette EPV (Entreprises du Patrimoine Vivant), con un primo closing fissato a 50 milioni di euro. Il team guidato da Renaud Dutreil è basato a Parigi. In linea con la filosofia del gruppo, anche questo nuovo fondo di private equity adotta un approccio tematico, focalizzandosi sulle EPV del settore del lusso e del life style. La prima operazione, per un ammontare di 50 milioni di euro, è stata perfezionata a fine giugno con la partecipazione di investitori privati e istituzionali di elevato standing. Il secondo e ultimo closing è in programma per la fine dell’anno, per un importo totale previsto di 150 milioni di euro. Il prodotto permetterà a Pmi a conduzione familiare, attive da almeno 50 anni in Francia, ma anche in Svizzera, in Italia e in altri paesi europei, di ottenere risorse significative da dedicare al loro sviluppo internazionale, sia sotto forma di investimento che di con­sulenza strategica, giuridica e commerciale per favorire la crescita economica.

GRANDI POTENZIALITA’ – Lionel Aeschlimann, managing partner del gruppo Mirabaud e ceo di Mirabaud As­set Management, commenta: “È di enorme soddisfazione per noi essere entrati in un settore di attività in cui vediamo grandi potenzialità, e che evidenzia elementi di forte coerenza con la nostra identità. Inoltre, abbiamo trovato in Renaud Dutreil un profes­sionista di grande talento che, grazie alla sua esperienza internazionale, alla credibilità di cui gode nel tessuto economico delle PMI francesi ed europee e alla passione per il mondo e lo spirito imprenditoriale, contribuirà a offrire alla nostra clientela, che si tratti di famiglie, imprenditori o clienti istituzionali, soluzioni di eccellenza nel settore del Private Equity. Questo primo prodotto tematico, dedicato al cosiddetto «patrimonio vivente», ha già ottenuto grande consenso e tutto indica che anche la seconda e ultima operazione sarà un successo”. Per Renaud Dutreil “il gruppo Mirabaud ha tutte le caratteristiche oggi ricercate dagli investitori: presenza internazionale a misura d’uomo, posizionamento chiaro e specia­lizzato, approccio attivo alla gestione, passione per gli investimenti, gli imprenditori e il mondo imprenditoriale in generale, un’autentica visione a lungo termine e un Dna che mette l’eccellenza e l’allineamento degli interessi al centro della sua catena del valore. Per Luc-Alban e per me, accettare di collaborare con Mirabaud, un gruppo forte di quasi duecento anni di storia familiare e imprenditoriale nel mondo della gestione e degli investimenti, era assolutamente naturale”.

 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn2Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Mirabaud AM: inflazione nell’Eurozona resterà sotto controllo

Mirabaud Am riposiziona la sua strategia azionaria UK

Mirabaud Am: Bce cauta in vista di Jackson Hole

Jung (Mirabaud Am): “L’Eurozona crescerà dell’1,9%”

Mirabaud AM: Fed sempre più falco

Mirabaud Am: la Fed valuta un rinvio del rialzo

Mirabaud Am: Fed, due rialzi in vista nel 2017

Mirabaud Am: Bce, non è in vista una riduzione del QE

Mirabaud Am: Fed, sempre più vicino il rialzo a dicembre

Mirabaud AM: Bce, a dicembre probabile un’estensione del QE

Mirabaud Am: Bce, non sono in vista annunci eclatanti

Mirabaud Am: nessuna novità in vista dalla riunione Fed di domani

Mirabaud Am, dalla Fed nessun rialzo dei tassi nel 2016

Mirabaud Am, arriva Paul Waters

Mirabaud Am: Fed, probabile un nuovo rialzo a settembre

Mirabaud Am: l’Eurozona si rafforza

Mirabaud Am, dalla Bce un pacchetto di interventi di peso

Mirabaud Am, i venti contrari sui mercati saranno meno intensi

Mirabaud Am, perché è probabile una nuova stretta della Fed a giugno

Mirabaud Am, in Eurozona probabile estensione del QE

Mirabaud Am lancia un nuovo fondo dedicato a small e mid cap

Eurozona, crescono i dubbi sulla ripresa

Mirabaud AM: Fed, probabile rialzo tassi a dicembre

Mirabaud AM: Draghi pronto a intervenire ancora

Mirabaud AM: Bce, probabile resti ferma giovedì

Mirabaud AM: resta probabile rialzo tassi a settembre della Fed

Mirabaud AM, non ci saranno più svalutazioni dello yuan

Mirabaud AM: Fed, dollaro unico ostacolo al rialzo dei tassi a settembre

Mirabaud AM, il peso debito greco non è sostenibile

Mirabaud AM rafforza il team azionario con un ex DeAWM

Fondi, nuovo ingresso in Mirabaud AM

Fondi, un gestore azionario dice addio a Mirabaud AM

Fondi, Mirabaud AM si rafforza con un poker di gestori senior

Ti può anche interessare

M&G lancia due fondi a volatilità controllata

Si chiamano M&G (Lux) Absolute Return Bond Fund e M&G (Lux) Global Target Return Fund e sar ...

Mifid 2, Unigestion assorbirà i costi di ricerca esterna

Unigestion ha scelto di pagare direttamente i costi legati alla ricerca esterna in materia di invest ...

Mirabaud, utile a +29% nel primo semestre

Al 30 giugno 2017 gli asset in gestione netti sono aumentati del 4,5% rispetto ai 29,9 miliardi di f ...